HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi tra le italiane passerà il girone di Champions League?
  Tutte
  Juventus, Inter e Roma
  Juventus, Inter e Napoli
  Juventus, Napoli e Roma
  Inter, Napoli e Roma
  Juventus e Roma
  Juventus e Inter
  Juventus e Napoli
  Inter e Roma
  Inter e Napoli
  Roma e Napoli
  Solo la Juventus
  Solo la Roma
  Solo l'Inter
  Solo il Napoli
  Nessuna

La Giovane Italia
Calcio2000

Chievo, Mattiello: "Allegri spingeva per la mia permanenza in bianconero"

18.09.2015 10:14 di Chiara Biondini  Twitter:    articolo letto 23577 volte
© foto di Aleksandr Dal Cero

Il difensore del Chievo Federico Mattiello, protagonista questo mese di una lunga intervista sul mensile Calcio2000, ha ripecorso la sua carriera e il grave infortunio, soffermandosi sul suo periodo in bianconero.

Alla Juventus ci sei rimasto quasi sei anni.
"Durante l'ultimo anno di Conte mi allenavo spesso con la prima squadra, ho pure strappato tre, quattro convocazioni. Cosa ci diceva Conte a noi giovani? Niente, ci faceva correre come pazzi. Devo tanto ad Allegri. Solo un anno fa spingeva tanto per la mia permanenza in bianconero. Ha metodi più tranquilli rispetto a Conte, in allenamento c'era anche il tempo per divertirsi e rilassarsi".

L'esordio in Serie A allo Juventus Stadium, contro il Parma in quel famoso 7-0...
"Nessuno mi aveva detto niente, ma l'esordio era nell'aria visto il 3-0 dopo soli 45'. Avrei voluto giocare un po' di più, appunto visto il risultato. Ma è andata bene lo stesso. A cosa pensavo? A niente, pensare a volte può facilitare alla distrazione. L'atmosfera allo Stadium era bellissima, ma andando a quei tempi molto spesso in panchina diciamo che sono arrivato preparato".

30/6/2015 - Federico Mattiello intervistato per Calcio2000 © foto di Aleksandr Dal Cero


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie C

Primo piano

...con Marroccu “L’esonero di Suazo è stata una scelta sofferta. Su David abbiamo ragionato per tanto tempo, pensavamo fosse l’uomo giusto e anche un allenatore di prospettiva: questo ultimi concetti ovviamente non cambiano dopo l’esonero”. Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo del Brescia,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy