VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Serie A 2017/2018 al via: chi vince il campionato?
  Juventus
  Napoli
  Roma
  Milan
  Inter
  Lazio
  Altro

TMW Mob
Editoriale

C'è solo Franco Baresi. Il closing di Donnarumma a Febbraio. Buffon, tempesta in un bicchier d'acqua. Icardi ha coperto De Boer

22.10.2016 00:00 di Mauro Suma   articolo letto 15949 volte

A Verona, contro il Chievo, la Curva Sud del Milan ha risfoderato un coro storico del repertorio: "C'è solo Franco Baresi, Franco Baresiii....". E' lo schieramento di sempre della Curva che ha sempre sventolato una sola bandiera gigante al centro del proprio settore, quella con la maglia numero 6; è probabile che qualcuno ci legga un rigurgito di quel vecchio episodio fra gli Ultras rossoneri e Paolo Maldini, ma questo non è affar nostro. E' corretto invece stabilire e ribadire l'evidenza. E cioè, inserire Franco Baresi nel dibattito che c'è stato e che magari in futuro tornerà sulle bandiere all'interno del Milan ha un senso preciso: ricordare l'esistenza di Franco Baresi. Il che non significa, Santo Cielo, farlo a detrimento di Paolo Maldini o per mancare di rispetto a Paolo Maldini. Significa ricordare la presenza nel Milan e la fame di calcio del Rossonero del Secolo. Ripetiamo, il Rossonero del Secolo, eletto direttamente dai tifosi rossoneri nel Dicembre 1999.

Arriva Milan-Juventus e tra un complimento e l'altro da parte bianconera, era partita la sottile, anche abbastanza abituale, opera di destabilizzazione sul fianco del Milan. La Juve su Donnarumma, Raiola e la Juve quindi Donnarumma, Buffon e il suo erede nella Juve. Tutto noto, tutto previsto. Ma alla vigilia della sfida parla Adriano Galliani che preannuncia il prolungamento di Gigio al compimento della maggiore età. Ma Donnarumma è nato a Febbraio. E Febbraio è dopo il closing. Ciascuno interpreti le date come meglio crede, ma ricordiamo, oggi che la vicenda è molto calda, che il buon rapporto fra Adriano Galliani e Mino Raiola, come abbiamo già ricordato qui, ha sventato in tempi non sospetti, lontano dalla luce dei riflettori, l'inserimento del Bayern Monaco sul diamante fra i pali di Castellammare di Stabia. Si tratta di rifare l'operazione. E se il caso non c'è, non c'è...

Non sappiamo con chi ce l'avesse Gigi Buffon dopo Lione-Juventus. Forse con un grande giornalista, dal quale non si aspettava attacchi di un certo tipo visti i trascorsi e visti i precedenti. Non lo sappiamo e non possiamo strologare random. I nervi scoperti della vicenda, gli errori itineranti sono però due. Il fronte juventino, ben popolato dai tifosi e rappresentato come atteggiamento da Marotta, sbagliano a reagire alla cronaca come se far notare che contro Spagna, Macedona e Udinese il gigante bianconero ha commesso degli errori fosse delitto di lesa maestà. Il fronte critico e il fronte non juventino, ben distinti fra loro, sbagliano invece a voler schizofrenicamente anticipare a tutti i costi in un caso la fine della carriera di Buffon e dall'altro invece a mettere sul conto di Gigi qualche divergenza di opinione sulle sue frasi e su alcuni atteggiamenti che hanno scandito qua e là la sua carriera.

La vicenda di Mauro Icardi è così evidente che è stata raccontata tutta ed è stata spolpata tutta. Il suo effetto collaterale è adi aver coperto le ricadute di Frank De Boer. Era partito male contro Chievo e Palermo, aveva sbandato contro l'Hapoel ma si era rialzato, il tecnico olandese nel trittico Pescara-Juventus-Empoli. Un solo punto nelle due partite pre-sosta ma anche le due gare convincenti nella fase offensiva alla Zeman contro Bologna e Roma hanno indotto la proprietà nerazzurra a non fare, durante la sosta di Ottobre, quello che dopo Inter-Palermo era stato ventilato. E cioè avvicendare De Boer. Cosa che non accadrà nemmeno dopo un passo falso a Bergamo. Il prossimo appuntamento fra la valutazione Suning sull'allenatore è lo stesso De Boer è rinviata alla prossima sosta di Novembre.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Inter, Juve, Milan, Roma e Napoli devono ancora lavorare sul mercato. E Marotta di cosa si lamenta? Il mercato non si deve accorciare 20.08 - È iniziato già il campionato, sotto il segno di Mario Mandzukic e di Paulo Dybala. E pure con Gianluigi Buffon sulla copertina, perché il portiere della Juventus ha ipnotizzato Diego Farias dagli undici metri, dopo che il Var - sarà protagonista pure lui, possiamo esserne certi -...
Telegram

EditorialeDI: Mauro Suma

Nainggolan e Belotti meglio di Dembelè. Kalinic, crudo ma chiaro. Niang come Cerci? Keita: sarà vera ritirata quella della Juve? 19.08 - Tre anni fa era l'estate dell'Ice Bucket Challenge. Nato per scherzo e diventato virale. Questa è invece l'estate dell'I go where i want. E' altrettanto virale, anche se evidentemente non è un hashtag o qualcosa di definito. E' la moda, inaugurata da Neymar e Dembelè, di prendere...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve, Matuidi non basta. Con questo mercato l’obiettivo Champions si allontana. Oltre a Spinazzola anche Caldara? Il modulo da cambiare. Cuadrado via. Inter, Spalletti vuole un fantasista. Schick vice Icardi, arriva un centrale 18.08 - Erano due anni che un giorno si’ e un altro pure, puntualmente, Matuidi era dato come imminente acquisto della Juve. Una storia simile a quella del lupo e il lupo questa volta e’ arrivato. Un giocatore cosi’, fisico, ma anche piedi discreti e visione di gioco, servira’ di sicuro e...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Un Ferragosto di colpi: Juve, Inter e Milan. Caso Keita, restyling Fiorentina: ma non è affatto finita qui 17.08 - Entro il fine settimana sarebbe arrivato Matuidi. E Matuidi è stato. Anche in anticipo (leggero) rispetto alle previsioni. Approfittando della festa di Ferragosto Marotta e Paratici hanno rotto gli indugi e già da martedì sera Paratici era andato a Montecarlo per chiudere la trattativa...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Quanti pensieri sotto il sole di Riccione… Kondo, che pasticcio! Juve e le scuse di Higuain… Sarri, ora o mai più! Ma Asensio? 16.08 - Le spensierate vacanze sono agli sgoccioli… Sotto il sole di Riccione ci si diverte e la mente (e il fisico) si rilassa, immagazzinando energie per i mesi futuri… Eppure, tre o quattro volte al giorno, ci si ritrova a parlare di calcio! Impossibile farne a meno… La Juventus ridimensionata...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Allarme Juve: il rinforzo di Marotta e la scelta (complicata) di Allegri. Inter: la decisione su Schick. Bomber Milan? Un silenzio "studiato". Napoli: ecco la mossa giusta 15.08 - E ben ritrovati a tutti. Questo editoriale va in onda in forma ridotta per ovviare a una questione di "ferie del sottoscritto iniziate giusto ieri". Questo non significa che non si possa toccare il fondo anche questa settimana: ci riusciremo, solo in maniera più concentrata. Vi...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

5 giorni al via della nuova serie A: ecco la griglia di partenza… e di arrivo aspettando il 31 Agosto 14.08 - Ovviamente preferiamo tutti la grigliata di Ferragosto alla griglia di partenza della serie A, però, è giusto parlare prima anziché dopo quando sarà tutto più facile per tutti. Certamente ci sono ancora due settimane piene per cambiare obiettivi e per spostare gli equilibri, con un...

EditorialeDI: Marco Conterio

L'anno zero del calcio mondiale. Il risveglio dal sogno Leicester, la lezione di Rooney, i milioni del PSG e le grandi d'Italia in cerca degli ultimi botti 13.08 - Il Leicester City di Claudio Ranieri aveva risvegliato, in tutti noi, una parola antica. Fanciullesca. Favola. Aveva riportato alla mente i racconti di un calcio che fu, le pagine polverose del pallone delle leggende, di quanto la televisione era un miraggio, o di quanto Davide aveva...

EditorialeDI: Mauro Suma

Juve, Milan e Inter: cosa manca. Biglia e Kondo: casi di Ferragosto. Kolarov: l'ovvio del derby 12.08 - Alla Juventus manca un centrocampista, al Milan un centravanti, all'Inter un colpo. Quello del centrocampista inizia ad essere un caso per i bianconeri. Sempre vincenti e sempre leader, ma nel corso degli anni il reparto-chiave, la sala macchine, ha perso irreversibilmente qualità....

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve allarme, il mercato e’ in ritardo. Per la Champions serve di più. Non poteva prendere Strootman con la clausola? Serve un altro Bonucci. Ma anche l’Inter e’ ferma. Milan, occhi su Cavani. Fiorentina, Simeone e Jese’ 11.08 - Guardo la casella degli acquisti su un giornale qualsiasi, conto i giorni che mancano alla fine del mercato (soltanto venti) e comincio a pensare che la Juventus sia in netto ritardo. Magari oggi Marotta mi smentira’ presentando in un colpo solo i tre-quattro giocatori che servono...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.