HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Cristiano Ronaldo alla Juve: ora chi andrà via?
  Gonzalo Higuain
  Miralem Pjanic
  Daniele Rugani
  Paulo Dybala
  Alex Sandro
  Più di un big
  Nessuno

Editoriale

CR7 e un mercato esplosivo da vivere minuto per minuto. Voci e indiscrezioni da tutto il mondo, mentre il resto continua a muoversi

05.07.2018 07:14 di Luca Marchetti   articolo letto 37142 volte
© foto di Federico De Luca

Marotta non parla. Cerca di non esprimersi. Rimanendo impassibile, ma forse dentro un sorriso gli è scappato. Non parla perché qualsiasi cosa potrebbe generare una conseguenza: di congetture, illazioni, considerazioni, sogni. Non parla, ma comunque non smentisce. È vero, non avrebbe potuto smentire una trattativa del genere in mezzo alla strada, soltanto a un microfono solitario. Ma comunque non ha smentito. Non commenta, non parla. E non lo fa neanche pubblicamente sul proprio sito, attraverso i propri canali. Tutto il mondo parla della Juve, di Cristiano Ronaldo, dei suoi conti, dei bilanci. Se ce la fa o meno. Ma dalla Juve nessuno parla, nessuno vuole dire niente, nessuno si sbilancia, girano voci, più o meno incontrollate, di grandi manovre nel mondo bianconero, nel mondo degli sponsor, per l’organizzazione di un evento. CR7 è stato visto a Torino, vicino Torino, pronto pr arrivare a Torino. Tutti parlano di CR7, anche chi non è tifoso. Sarebbe un colpo pazzesco. E la Juve rimane in silenzio. Conta e non parla. La Juve è prudente, ma ci crede sempre di più. Continua a trattare con gli intermediari in attesa di capire che succede con il famoso incontro fra Jorge Mendes, appena sbarcato a Madrid, e Florentino Perez. I due giganti a confronto. In Spagna sono convinti che il prezzo a 100milioni sia l’ennesima offesa a Cristiano Ronaldo. Che quindi il portoghese andrà via, senza dubbio. I margini di una ricomposizione di una frattura non ci sono. Anche se poi a pensar male si potrebbe pensare tutto e il contrario di tutto. L’ennesimo capitolo della telenovela fra Florentino e CR7, un tentativo di creare asta intorno al dominatore del calcio mondiale. Oppure il colpo più clamoroso della storia della Juventus. Non tanto per il prezzo del cartellino ma dell’ingaggio. E alla Juve, ora, stanno studiando proprio questo. Con la crescita commerciale riescono a coprire le spese. Non abbiamo sufficienti elementi per dichiararlo con convinzione, ma quello che avvertiamo è che la convinzione in casa Juve cresca ogni giorno di più. Per magari la consapevolezza di accollarsi un rischio, per la voglia di entrare nella storia, per la voglia di vincere la Champions. O semplicemente perché si può fare. Non spetta a noi fare i conti: spetta però raccontare questa spasomdica attesa, quasi fosse un conto alla rovescia... rimane però da raccontare quello che succede in Spagna, dove le voci si accavallano e non sempre sono chiare: resta, va via, rottura, perdono... è il bello del mercato, di trattative incredibili, quasi dimenticate...
quasi passa in secondo piano la dichiarazione di Nicholas Higuain, fratello di Gonzalo che intervenuto a Sky ha detto che il Pipita è felicissimo a Torino e non ha nessuna trattativa aperta. Anche se poi alla fine qualcuno (se dovesse arrivare CR7) potrebbe anche partire...
Di fronte a questi tipo di opportunità tutto il resto sembra passare in secondo piano. Ma le altre indipendentemente da tutto si muovono. Anche chi non ha poi così tanto agio, come il Milan: aveva cercato Berardi, nella trattativa Locatelli. Ma avrebbe potuto prendere il giocatore solo in prestito con diritto di riscatto. Così non si può fare: ma il Milan al momento non può proporre altro, perché prima deve vendere se vuole comprare. Quindi eventualmente dopo alcune cessioni le due società si riparleranno. E così il Milan cede: Gustavo Gomez al Boca, Musacchio offerta del Fulham da valutare.
A Napoli è arrivato Meret, visite mediche per lui, fra poco tocca a Karnezis, all’Inter ufficializzato Lautaro continuano a lavorare con estrema tranquillità (sapendo anche di dover cedere) per Malcom, Darmian e Dembelé. Anche la Roma cede: Bruno Peres al San Paolo, Castan al Frosinone (ma attenzione all’ingaggio alto) e Ponce richiesto dall’Aek Atene.
Izzo è ufficiale a Torino (8+2 al Genoa), Nkolou è stato ufficialmente riscattato dal Lione, il Parma ha preso Bruno Alves (visite mediche per lui) e pensa ad Agazzi come alternativa a Sepe per il ruolod i dodicesimo. Il Sassuolo, dovesse cedere Acerbi alla Lazio (a proposito, trattativa ancora non sbloccata, la Lazio offre 10+2 il Sassuolo vuole 12 senza bonus) si butterebbe su Bonifazi (del Torino, scorso anno alla Spal che lo vorrebbe ancora). La Lazio se non prende Acerbi, per cui pensa di aver fatto il massimo, è pronta ad andare su Badstuber. A Bologna Palacio rinnova per un’altra stagione. Al Genoa piace Meité, giocatore del Monaco che interessava molto anche al Torino, contatti proficui per Romulo che si libererà dal Verona e interesse molto vivo anche per Mazzitelli, praticamente chiuso dal Sassuolo. La Samp non ha ancora chiuso per La Gumina, sul quale ora è piombato anche l’Empoli e invece sta per chiudere Jankto dall’Udinese. L’Atalanta sta crcando di capire se esistono spiragli per arrivare a Pasalic del Chelsea, che stava per chiudere con la Fiorentina. Fiorentina interessata a Ceccherini del Crotone. Il Chievo ha ufficializzato Giaccherini. La Spal continua ad insistere per Valoti del Verona, ha ufficilizzato Milinkovic Savic dal Torino e non prenderà più Valdifiori. Il Frosinone ha chiesto Rossettini al Genoa, Crisetig al Bologna (trattativa in via di definizione) e ha incontrato la Sampdoria per parlare di Sala ma anche di Verre e Alvarez. L’Empoli è in trattativa con la Samp per Capezzi e tratta Diabaté lo scorso anno al Benevento. Molto attivi anche in B: il Verona è in pressing su Gustafsson del Torino, il Palermo in porta vuole Brignoli (che ha anche lo Spezia), il Bari ha chiesto informazioni per Varga, al Cittadella interessa Ivan della Samp (che piace anche al Crotone), la Cremonese ha praticamente preso Greco, il Padova insiste per Bonazzoli, a Cosenza ecco Anastasio e Palmiero a Lecce ufficiale Falco. A Venezia piace Di Mariano, ma attenzione alla Feralpi Salò che è in vantaggio. Del Luca potrebbe passare dalla retrocessione con l’Entella alla Champions League con il Cluj, mentre Balotelli ha riecuto un’offerta choc dalla Cina per 30 milioni di euro all’anno. Come Cristiano Ronaldo. Solo che lui non vorrebbe andare per non perdere la Nazionale. Decisioni forse più semplici...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Alisson al Liverpool e il giro dei portieri, la Juve fra Higuain, Rugani e Pjanic. Il Milan fra TAS, Elliot e mercato. Un mese in apnea (non solo per il mercato) 19.07 - Ormai Alisson è un giocatore del Liverpool. E così a spuntarla è stata il terzo, che si prende uno dei portieri più forti del mondo, sicuramente il più caro. Lo ha seguito il Real che però non ha mail voluto affondare il colpo perché non convinto di voler spendere così tanto. Ci ha...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

Qui Radio Mosca: c’è qualcosa che nessuno vi ha detto sul Mondiale. Che forse sentite lo stesso. Perché chi se ne frega che abbia vinto la Francia o la Croazia (beh certo, fosse stata l’Italia…) 18.07 - Qui Radio Mosca, è l’ultima corrispondenza di Russia2018, siamo sul treno per San Pietroburgo per disperdere la malinconia per questo Mondiale che si allontana nel tempo e che dice a ognuno di noi che si chiude un periodo della nostra vita, ché ammettiamolo: tutti ragioniamo scandendo...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: la lezione di Ronaldo, il nodo-Higuain e gli alibi agli avversari. Inter: da Perisic a Icardi, il cambio di rotta dei critici a prescindere (e occhio a centrocampo). Napoli "vede" Cavani. E il Milan sceglie il suo bomber (Morata o...) 17.07 - “Cristiano Ronaldo fa la cacca anche lui”. Era la grande lezione di vita di mio nonno: “Quando qualcuno ti sembra inarrivabile, lontano, quando hai paura e ti senti in difetto, ricordati che fa la cacca anche lui. In un attimo lo vedrai sotto altri occhi”. Questa grande pillola di...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Benvenuti al Ronaldo day. Tra depistaggi e ombre. Higuain, giusto andare. Milan, cambiare ora non avrebbe senso. Napoli, ripetersi così è difficile... 16.07 - Ci siamo! Il momento, di mercato, più atteso degli ultimi 30-50 anni è arrivato. Ronaldo, il più forte del mondo, alla Juventus, la più forte d'Italia. In questa settimana il calcio italiano si è diviso in due; come sempre: c'è chi ha visto il vantaggio solo per la Juventus e chi,...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

CR7 a Torino è un colpaccio per la Juventus, non per la Serie A. In Italia (e non solo) va avanti il monopolio e il risultato finale sarà uno solo: la nascita della Superlega 15.07 - Se ne sono dette tante, troppe. E forse è anche giusto così. Perché Cristiano Ronaldo è un acquisto che almeno per qualche giorno ha riportato l'Italia al centro del mondo calcistico. Ha risvegliato i sogni e riportato con la memoria indietro nel tempo, quando i grandi campioni -...

EditorialeDI: Niccolò Ceccarini

Inter, assalto a Vrsaljko e Dembelé. Per Milinkovic Savic ora c’è il Real. Higuain e Rugani verso il Chelsea, che pensa anche ad Alisson. Florenzi rinnova fino al 2023 14.07 - L’Inter non si ferma e tenta il doppio colpo. Ausilio continua a lavorare per provare a chiudere altri due acquisti. A centrocampo l’obiettivo è Dembélé. Il belga è fortemente tentato dall’idea di misurarsi nel campionato italiano. La presenza di Nainggolan è uno stimolo in più per...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Cavani è la risposta del Napoli a Ronaldo. De Laurentiis tratta con il Psg, ingaggio da spalmare. Ma è il Milan il futuro di Giuntoli con Conte in panchina. Sarri e Zola firmano per il Chelsea. Juve lascia via libera al Real per Milinkovic Savic 13.07 - De Laurentiis ha incassato da signore (o quasi) il colpo del secolo messo a segno dalla Juventus. E adesso come risponderà all’acquisto di Ronaldo? Chi lo conosce bene sa che le dichiarazioni di questi giorni sono fumo per mascherare le intenzioni e la realtà. Non si prende un allenatore...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Non solo Cristiano Ronaldo... la serie A risponde 12.07 - Cristiano Ronaldo alla Juventus ha avuto un’eco mediatica incredibile. E questo è solo l’assaggio di quello che succederà in Italia da adesso in poi. A cominciare da lunedì, quando ci sarà il CR7-day. Arrivo, visite mediche, conferenza stampa e presentazione. Poi da lì in poi inizierà...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

La Juventus porta avanti il calcio italiano riportando indietro l’orologio di 20 anni: entriamo in una nuova era. Nella storia del calcio italiano solo il passaggio di Ronaldo all’Inter è paragonabile, ecco perché 11.07 - Qui Radio Mosca, ma il terremoto di Torino è arrivato a ondate fino a qua. Qua dove sono io adesso, nel Media Center dell’astronave aliena della Krushovka Arena di San Pietroburgo, qua dove c’era una semifinale dei Mondiali. Ah, c’era una semifinale dei Mondiali? Se ne sono accorti...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: tutte le sfaccettature dell'affare (fatto) chiamato "Ronaldo". Inter: le chance per Rafinha, l'idea per il centrocampo e il messaggio di Icardi. Milan: qualcuno salvi il soldato Gattuso. Napoli: il regalo di ADL per Ancelotti 10.07 - Oggi non c’è molto tempo. Però c’è parecchia “ciccia”, del resto sono iniziati i ritiri e il Mondiale sta per finire. E più il Mondiale si avvicina alla fine, più tornano le bombe di mercato. Le bombe di mercato sono importantissime, sono “il metadone” che accompagna i tossici del...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy