VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Musacchio, Kessiè, Ricardo Rodriguez e André Silva. Quale nuovo acquisto del Milan vi piace di più?
  Mateo Musacchio
  Franck Yannick Kessié
  Ricardo Rodriguez
  André Silva

TMW Mob
Editoriale

Finalmente il campo, ah no manca Cassano... Tre dubbi amletici...

Nato a Magenta il 28/4/1974, giornalista professionista dal 2001. Vanta collaborazioni con diverse testate web e cartacee, oltre ad esperienze da telecronista. Opinionista Campionato dei Campioni. Direttore del mensile cartaceo CALCIO2000
04.02.2015 00:00 di Fabrizio Ponciroli   articolo letto 27166 volte
© foto di Federico De Luca

Laurent, collega francese, l'ha definito così: "Sembra di essere al circo, ognuno corre come un pazzo". Eh sì, assistere alle ultime ore di calciomercato, all'Ata Hotel, è davvero singolare per chi non è abituato alle nostre follie. Tutti corrono per chiudere l'ultimo colpo, quasi ci sia attivati solo nei minuti finali. I "fuochi d'artificio" finali ci piacciono, la frenetica corsa verso il contratto last minute ci appartiene. Tuttavia, all'estero, restano a bocca aperta e, forse, hanno ragione loro. Personalmente non ho mai compreso il perché ci si debba ridurre alle ultime, concitate, ore per fare operazioni di mercato che si potrebbero fare con molta più calma e senza la frenesia di dover chiudere, a tutti i costi, entro una certa ora. Prendiamo il povero Bergessio. Niente Lazio per il rifiuto di Ederson negli ultimi minuti. Forse, se Ederson avesse avuto più giorni per pensarci, Bergessio ora sarebbe biancoceleste… Per fortuna ora si torna a parlare di campo, vero? Eh, mica tanto, c'è ancora il buon Cassano da piazzare. FantAntonio l'ha studiata bene. La sua decisione di svincolarsi dal Parma ha, di fatto, permesso al suo entourage di prendersi tutto il tempo necessario per trovare una nuova sistemazione. Il barese ha tempo, infatti, sino al 27 febbraio per convincere qualche presidente a dargli ciò che va cercando. Cosa va cercando? Difficile dirlo… A Bari farebbe la felicità del suo cuore, in MLS lo riempirebbero di soldi, in un club importante si sentirebbe ancora un grande giocatore. Io, ad esempio, lo vedrei bene proprio alla Lazio. Pioli è un tecnico intelligente, abile a gestire i campioni e i loro capricci (leggi Klose) ma impossibile entrare nella mente di FantAntonio… Meglio tornare a pensare al campo. Le prossime settimane saranno decisive per tutte. La Juventus è a caccia dell'allungo decisivo, per lasciare agli altri le briciole, ovvero il duello per la seconda piazza e, più giù, per l'Europa League. Rush finale anche in Coppa Italia e in Europa, nella speranza che uno dei nostri club riesca a tenere alto il nome del nostro calcio… Ma tre domande mi ronzano in testa... Prima domanda: il nuovo Milan. Sei acquisti, tre cessioni, svolta verso giocatori italiani, fiducia ad Inzaghi ma chi è arrivato può fare la differenza? Seconda domanda: le scelte dell'Inter. Bene Shaqiri, Podolski e Brozovic ma non erano difesa e centrocampo quelli da rinforzare? Terza domanda: i galli doriani. Portare un "duro" come Eto'o nel regno di un "duro" come Mihajlovic? Tre domande toste… Quello che mi viene: 1) Milan rivoluzionato ma l'impressione è che si sia fatta ancor più confusione. 2) Mercato sfortunato, vedi Rolando. 3) Uno dei due è di troppo. Impressioni, non risposte definitive per quelle aspettiamo il campo. Prima, però, c'è Cassano da sistemare…


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Gigio firma subito ed esci dal tritacarne! Mercato Juventus, adesso tocca alla difesa. Città in rivolta: Borja Valero come Hernanes? Roma e Napoli: Milan e Inter snobbate 24.06 - La visita di Vincenzo Montella a Castellammare di Stabia ha riportato la vicenda nel suo ambito, quello della casa e della famiglia. Il PSG e il Real Madrid sono stati una tentazione, drenata e gestita da Mino Raiola, e possiamo comprenderlo. Ma oggi che anche il presidente del Senato...
Telegram

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve, Bonucci non è incedibile. Se vuole può partire. Douglas Costa o Bernardeschi? Iniesta con Cuadrado al Barça. Agnelli rimane presidente. Milan, Donnarumma resta 23.06 - Dalla notte di Cardiff sta nascendo il mercato della Juventus e neppure le liti (presunte o vere), i lunghi coltelli (veri o presunti) dello spogliatoio, potranno far cambiare idea a Marotta e Paratici. Avanti con questo gruppo, anche se i ritocchi saranno pesanti. E se qualcuno pensa...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Gli incastri della Juve, le mosse dell'Inter, le attese del Milan. E tutte le trattative di giornata... 22.06 - La Juventus comincia a muoversi per sostituire Dani Alves. E per farlo deve stare attenta agli incastri. Perché i nomi su cui si è concentrata in queste ore sono Darmian (che per il Manchester non è più incedibile) e Danilo (che però è extracomunitario). E soprattutto i dirigenti...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Milan-Donnarumma, la soluzione c’è! Roma, le idee (giuste) di Monchi… Juve, ansia Alex Sandro! Ma Ibra? 21.06 - Ogni estate ha il suo tormentone calcistico… Il 2017 lo ricorderemo, a parte per il caldo asfissiante, per le “bizze” legate a Gigio Donnarumma. Neanche i sceneggiatori di Beautiful (soap opera che va in onda, in Italia, dal 1990) potevano creare un intrigo simile… Dal bacio alla...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: c’è un nome per sostituire D.Alves (ma fa a “pugni” con D.Costa…). Milan: attenti alla novità “per forza” su Donnarumma (e Conti…).  Inter: tutto quello che Spalletti ha chiesto dal mercato. Napoli: Raiola ci ha fatto un regalo 20.06 - Per iniziare salutiamo tutti assieme Luigi di Sciacca, filibustiere siciliano incontrato sabato sera a Como. “Ciao, tu scrivi chilometri di robe su tmw. Ti leggo per addormentarmi”. Gli ho offerto un birrone bello fresco perché mi sembrava un complimento. A mente fredda rivorrei...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Raiola non è una minaccia ma una condanna: Tavecchio vigili per il bene dei vivai. Juve, multa Dani Alves. Sabatini prepara i colpi. Serie C, final four "format" da rivedere 19.06 - Quello che in molti non capiscono, dirigenti e tifoserie lontane dai colori rossoneri, che la battaglia sul caso-Donnarumma non riguarda solo il Milan o solo Donnarumma. E' una battaglia di sistema. I tifosi, invece, la racchiudono frettolosamente nel colore sociale e si perdono nel...

EditorialeDI: Marco Conterio

E' il calciomercato più bello del nuovo millennio. Casi shock e trasferimenti record: la top ten dei tormentoni ma siamo solo all'inizio 18.06 - E' un'estate calda, ma questo non è certo una novità. Solo che quest'anno, sotto l'ombrellone, ci stiamo già godendo la più bella e divertente sessione di mercato da anni a questa parte. In ordine sparso: la bomba Cristiano Ronaldo con il Real Madrid. L'avvento dei cinesi del Milan...

EditorialeDI: Mauro Suma

Donnarumma: costi quel che costi. Suning tra ex juventini ed ex milanisti. Da Cardiff a Castellammare 17.06 - Non l'ha ordinato nessuno ai tifosi del Milan di innamorarsi di Donnarumma. Nemmeno ai bambini ai quali, come per Kakà, e torneremo su questa nemesi, è particolarmente difficile spiegare cos'è successo. Ma non è il tempo del pistolotto moralistico: solo analisi e solo dettagli. Era...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Donnarumma, ecco perché va via. Una storia scandalosa. Il Real lo aspetta, ma anche la Juve. Tornerà in Primavera o andrà in tribuna. Piace Neto. Inter, via Perisic. Nel mirino Bernardeschi e Borja Valero. Allegri aspetta Iniesta 16.06 - Donnarumma, una storia scandalosa. Una società investe sul settore giovanile, fa crescere un bambino, lo lancia in serie A, gli offre cinque milioni di ingaggio per cinque anni (una follia) e lui che fa? A diciotto anni dice no, vuole andar via per più soldi e forse più gloria. Una...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Inter colpo a centrocampo, Juve passi avanti per N'Zonzi (e non solo), Milan il giorno di Donnarumma 15.06 - Si presenta Spalletti e spiega la sua filosofia. E mentre si presenta i suoi direttori lavorano per consegnargli una squadra che possa ricalcare più possibile le sue idee. Ecco perché è partita l'offensiva per Borja Valero. Il giocatore era già in cima alla lista dei desideri di Spalletti...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.