VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Chi è stato il calciatore rivelazione della stagione di Serie A?
  Andrea Conti
  Mattia Caldara
  Federico Chiesa
  Piotr Zielinski
  Gianluigi Donnarumma
  Franck Kessie
  Sergej Milinkovic-Savic
  Roberto Gagliardini
  Emerson Palmieri
  Roberto Inglese
  Diego Falcinelli
  Giovanni Simeone
  Gerard Deulofeu
  Patrik Schick
  Lucas Torreira
  Lorenzo Pellegrini
  Jakub Jankto
  Amadou Diawara

TMW Mob
Editoriale

Gennaio 2016: la classifica dei 5 top procuratori italiani

Direttore di Sportitalia e Tuttomercatoweb
08.02.2016 10.15 di Michele Criscitiello  Twitter:    articolo letto 34786 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Come ogni fine mercato stiliamo la classifica dei 5 miglior procuratori. Quelli antipatici e quelli simpatici, quelli che pagano le tasse in Italia e quelli che le pagano all'estero o quelli che non le pagano proprio. Questo non è un nostro problema, noi votiamo quelli che oggettivamente hanno fatto più spostamenti nella sessione di mercato. Il presupposto vale per tutti: a gennaio i club hanno fatto pochi movimenti e, di conseguenza, anche gli agenti sono rimasti nell'ombra. Se parliamo di procuratori non possiamo dimenticare Ernesto Bronzetti, ad una settimana dalla scomparsa dobbiamo ricordare uno dei guru di questo mestiere che ha fatto operazioni di gran livello tra l'Italia e la Spagna. Ecco secondo noi chi merita di stare nella top 5 di questo inizio 2016.

1)Tullio Tinti
Al primo posto torna Re Tullio. Il mercato di gennaio lo ha condotto tutto lui. Ha seminato bene e raccolto meglio. Sposta Ranocchia alla Sampdoria e toglie un problema all'Inter. Crea una maxi plusvalenza al Chievo e porta Paloschi allo Swansea di Guidolin; l'unico acquisto dell'Inter, Eder, è suo. Protagonista anche dell'operazione Sala. Costretto a lavorare nell'ombra e in silenzio, alla fine, è sempre sotto i riflettori perché il suo lavoro lo fa alla grande.

2) Giuseppe Bozzo
Ormai è in posizione privilegiata ad ogni mercato e, anche se in questo gennaio si è fatto poco, lui inventa operazioni assurde pur di fare il bene dei suoi assistiti. Ormai il top in Italia e una garanzia per tutti i calciatori. L'Avvocato Bozzo trova una sistemazione anche a Stramaccioni, spedito al Panathinaikos. Porta a termine un rinnovo importante, e non facile, con la Lazio per Marchetti e sposta Quagliarella dal Torino alla Sampdoria. Quaglia è l'Ibra italiano e ormai non esulta neanche se segna al parco giochi sotto casa sua perché il portiere avversario era compagno dell'asilo 27 anni fa. Bozzo è lo stratega di tutte le operazioni. In extremis sposta anche Marrone dal Carpi al Verona, pur di far giocare il suo assistito.

3) Federico Pastorello
Protagonista di tante operazioni, spiccano le cessioni di Rossi in Spagna e Barba in Germania. Riporta El Shaarawy in Italia e, alla fine, mette tutti d'accordo nell'operazione che stava per saltare per colpa di Luiz Adriano. Pochi movimenti di lusso ma importanti e utili per trovare una degna sistemazione ai suoi assistiti, in attesa di un'estate da protagonista.

4) Alessandro Moggi
Protagonista dell'operazione Immobile, conduce egregiamente il trasferimento di Ciro dal Siviglia al Torino. Trattare con Cairo non è mai semplice. La sua forza? Le mille conoscenze europee e mondiali e il modo in cui tratta i suoi assistiti. Immobile al Torino o Sforzini al Pavia, per Alessandro Moggi non c'è differenza. Il suo mercato ancora non è finito con Nocerino pronto ad andare negli States. Insieme ai suoi collaboratori, Libertazzi e l'Avvocato Romano, ha condotto una grande operazione con la Juve per il trasferimento estivo di Lapadula. Gli resta in canna solo il colpo Stendardo, ma lì sono sorti problemi maggiori, indipendenti dal calciomercato.

5) Gabriele Giuffrida
Il re delle intermediazioni ha capito tutto della vita. Meglio fare da intermediario che da procuratore e stare dietro ad una categoria di viziati e capricciosi. C'è il suo zampino in tante trattative prestigiose di gennaio. Perotti alla Roma e Zarate alla Fiorentina. Importanti anche il rinnovo di Palacio con l'Inter e l'affare Tino Costa.

Tra gli altri, si evidenzia il buon lavoro di Mario Giuffredi. Per l'agente napoletano come sempre mille operazioni tra serie A e serie B, con circa 50 assistiti nel suo parco calciatori. Fiamozzi al Genoa sua ultima intuizione. Bene D'Amico con Rigoni al Genoa e Borriello all'Atalanta. Tra le curiosità da notare, il buon operato di Marcelo Ferreyra che porta Guarin in Cina senza l'aiuto di nessuno e porta in dote nelle casse dell'Inter 12 milioni di euro piovuti dal cielo grigio di Milano.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Juve, Mancini in corsa per il dopo Allegri. Ma piacciono anche Sousa e Spalletti. Via libera a Bonucci. Inter, Sabatini prepara la sorpresa in panchina. Milan, Morata vuole il Real. Bernardeschi in vendita per 60 mln 26.05 - Resta o non resta? Il futuro di Allegri è il grande rebus di questo finale di stagione. La sensazione, più che diffusa, è una e una sola: se ne andrà. E questo la Juve l’ha ampiamente capito. Le motivazioni sono abbastanza semplici, normali e condivisibili, dopo tre scudetti e tre...
Telegram

EditorialeDI: Luca Marchetti

La rincorsa di Inter e Milan: panchina e campo. La Roma irrompe su Schick. Juve in sordina 25.05 - Vi avevamo avvertito: sarebbe bastato che il campionato desse i suoi verdetti (anche non tutti) e poi sarebbe partito il mercato. Quella che sembra occuparsene di meno (sembra) è la Juventus, concentrata sull'Europa della Champions. Ma non credeteci troppo: chiedete a Keita e Schick...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Totti Day, niente scherzi! Donnarumma, tanta paura… Inter? 11 con le valigie, con possibile scambio con la Juve… 24.05 - Domenica 28 maggio, ore 18.00, Stadio Olimpico in Roma. Ultima giornata di Serie A con i giallorossi vogliosi di blindare il secondo posto. Ci dispiace, non è questo il “titolo ad effetto” che ci interessa… Domenica 28 maggio andrà in scena il Totti Day, non c’è altro che abbia senso…...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Il futuro di Allegri e della Juve, al di là di Cardiff. Inter, Spalletti ma non solo (e su Gabigol…). Milan: i legittimi festeggiamenti e il "benefattore" dietro Li. Napoli: il piano di Sarri per fare ancora meglio 23.05 - Succedono un sacco di cose. Una è che settimana scorsa mentre scrivevo codesta articolessa sul cellulare ho preso una capocciata devastante contro un palo della luce. Ve lo giuro. Sono un cretino. Mi sono fatto talmente male che ho deciso di prendermi una settimana di pausa: per la...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Capolavoro Juve: Agnelli vince tutto ma la famiglia lo ostacola. Inter, Sabatini ha "scelto" Spalletti. Roma, blitz decisivo per Di Francesco. Sassuolo e Bari, in due per Bucchi 22.05 - Fanno più effetto le immagini del "trionfo" del Milan che quelle dei festeggiamenti della Juventus. La fotografia di San Siro che lancia in aria Montella e del giro di campo della squadra che festeggia un preliminare di Europa League è il riassunto di quanto abbia lavorato male in...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Sabatini non basta a Suning: c'è un altro super consulente. Spalletti, le avances all'Inter ti stanno screditando: perché non restare a Roma? Bravo Napoli, strappo alla regola necessario per il grande obiettivo 21.05 - E' stata la settimana dei verdetti: Chelsea campione d'Inghilterra, Monaco campione di Francia, Feyenoord campione d'Olanda. E così via, col Real che può aggiungersi alla lista già questa sera: basterà un pareggio sul campo del Malaga. In Italia la Juventus ha alzato la Coppa...

EditorialeDI: Mauro Suma

Giù le mani da Kessie! Milan-Atene e Juve-Cardiff. Inter: la guerra di Piero 20.05 - Ma Kessie inventeranno, se davvero il centrocampista dell'Atalanta verrà ufficializzato come nuovo giocatore del Milan? Fino a metà stagione, era il simbolo della freschezza e dell'energia dell'Atalanta, era il vero crack del centrocampo bergamasco anche più di Gagliardini, era il...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Milan, ecco i piani di Fassone e dei cinesi. Subito grandi, non solo Musacchio, Kessie e Rodriguez. Kalinic si può. Inter, Sabatini-Ausilio decidono su Spalletti 19.05 - Chissà dove saranno adesso quelli che vagavano per la Cina suonando ai campanelli con scritto mister Li per poi annunciare in Italia: non risponde nessuno, non esiste. Pensando che la Cina sia come Abbiategrasso. Chissà dove saranno le vedove di Galliani, delle cravatte gialle...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il primo passo della Juve parte 10 anni fa. Le ricostruzioni milanesi: fra Kessié e Pochettino. E i 7 gioielli del mercato italiano... 18.05 - Un passo, il primo. Quello che ti consente ancora di sperare nel triplete. Perché se la vittoria del campionato è stata rimandata dalla sconfitta di Roma (ma le prossime partite della Juventus destano meno preoccupazioni), aver alzato la coppa Italia consente alla Juventus di poter...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Sarri vuole più soldi? Inter in ascolto… Donnarumma-Milan, pericolo! Roma-Genoa, incubi per Spalletti 17.05 - Tra poche ore sapremo se la Juventus alzerà al cielo il primo trofeo della stagione (Coppa Italia) o se, come qualcuno ha ripetuto, all’infinito, in questi giorni, “la sconfitta con la Roma ha minato le certezze dei bianconeri”. Un occhio alla Juve, l’altro alla Lazio, una delle realtà...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.