HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Calciomercato di Serie A in chiusura: qual è il vostro flop tra le big?
  Juventus
  Napoli
  Roma
  Inter
  Lazio
  Milan

La Giovane Italia
Editoriale

Higuain-Milan, questo matrimonio si deve fare. Le altre cessioni della Juventus. Inter: arriva Modric o esce Perisic? La Roma non può perdere N’Zonzi. De Laurentiis e il Bari si consolano

01.08.2018 00:00 di Tancredi Palmeri  Twitter:    articolo letto 55319 volte

Uno scoglio di 4 milioni e mezzo di € non può arginare il mare di 144 ore di trattativa tra Juventus e Milan per muovere tutto il giro di Higuain, Bonucci e Caldara. Non si fanno trattative per un totale di 135 milioni di € di cartellino per poi arenarsi su 4 milioni e mezzo. Che per carità sono 4 milioni e mezzo, e dunque si negozierà maledettamente, ma andrà come deve andare.
E non fatevi sviare dalle parole di Marotta, che sulla conclusione di Higuain al Milan ha detto: “Mica tanto”. Marotta non è là per simpatia: è là perché sa far quadrare i conti, e per un tavolo di trattativa di 4 milioni e mezzo vale tutto, anche le bugie più grosse.
Finirà come deve finire, se la Juve sarà formidabile non scucirà un centesimo, sennò nella normalità si chiuderà a un paio di milioni di buonuscita.
Andrà come deve andare, per due motivi:
1) Pensate al Milan, dov’era 15 giorni fa: fuori dall’Europa, senza sapere quanti soldi avesse in tasca, e pensate a dov’è adesso, con Higuain e Caldara a prezzo modico. Davvero complimenti a Leonardo.
2) Ma soprattutto la Juventus ha bisogno di dare via Higuain, e ha bisogno di dare via Caldara: sono soldi che entrano, è uno stipendio pesante che si libera, ed è una plusvalenza secca che Caldara porta in dote. E non è che di questa ci sia un bisogno: no, c’è assoluta necessità.

Perché era a dir poco infantile che qualcuno si illudesse che l’acquisto di Cristiano Ronaldo fosse indolore: sì, eleva il fatturato, e lo eleverà ancora di più. Ma tempo al tempo, Cristiano non si ripaga da solo immediatamente, e non con uno stipendio del valore totale di 60 milioni. Alla Juve manca ancora molto, moltissimo per rientrare nei paletti. Almeno un’altra cessione eccellente è necessaria se non si vuole rischiare grosso con il fair play, o sennò un paio di cessioni ottime. Perché i famigerati 55 milioni del Chelsea per Rugani ancora non si sono visti, e parenti volatili sono i 20 milioni per Sturaro. Poi la dirigenza è una garanzia, perché nel gioco dei numeri riesce a infilarti Bonucci titolare, però se vengono spesi così tanti giorni per questa trattativa nonostante ne manchino solo 17 alla fine del mercato, vuol dire che c’è una dannata necessità di far quadrare i conti.

Nel frattempo sbiella il mondo Inter per la notizia dei contatti con Modric. E’ vero che anche Juventus-Cristiano Ronaldo era fantacalcio, ma qua mancano così tante basi logiche e economiche che sembra davvero un tentativo per farsi dire di no (o magari per prendersi un applauso a gratis).
Qui lo dico e non lo nego: se mi sbaglierò sulla concretezza di questa trattativa, se veramente arriverà Modric, pagherò pegno con una penitenza proposta dai lettori.
Piuttosto: il mercato della Premier chiude tra soli 8 giorni, e il grande amore Mourinho può essere la grande fregatura per l’Inter. Mourinho continua a insistere per due acquisti, il tempo stringe, la posizione dove il Manchester United cerca uomini è proprio sull’offensiva destra. E last but not least, il Manchester United è clamorosamente famoso per i panic buying dell’ultimissimo minuto, gli acquisti sul filo di lana magari a prezzi esorbitanti. Riuscirebbe l’Inter a respingere un assalto da 70 milioni o più per Perisic? Occhio alle uscite prima delle entrate…

Se a Milano il dt Ausilio magari si prenderà applausi facili per Modric, a Roma invece Monchi deve tornare in cima dopo lo smacco Malcom. Il suo lavoro non si discute, ma quello che è successo brucia a tutti, tecnicamente e moralmente.
Anche per questo la Roma non può perdere N’Zonzi, oltre al fatto che un regista granitico in mezzo serve come il pane. L’accordo con il giocatore c’è; con il Siviglia ballano circa 7 milioni di differenza. Una seconda défaillance sarebbe un pessimo messaggio all’ambiente.

Nel frattempo a Napoli tutto tace. Tranne De Laurentiis, verrebbe da dire. Se si tergiversa su Ochoa e Arias, non è per niente un buon segno. Ha preso il Bari nel frattempo il presidentissimo napoletano.
Per il Bari la cosa migliore sarebbe stata l’investimento di Andrea Radrizzani: ma istituzioni e vecchi proprietari l’hanno fatto scappare. E allora bisogna consolarsi con quello che c’è.
Tra le 11 proposte rimaste - alcune davvero ridicole - le più serie erano quelle di De Laurentiis e Lotito. In questa maniera, c’è un percorso aperto verso la Serie B. Certo, oltre non si sale. Ma visto dove è sceso il Bari, va bene anche così.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Promosse e bocciate del calciomercato a 72 ore dalla fine: Juventus e Inter regine assolute. Segue il Milan. Solo sufficienti Napoli, Roma e Lazio. E in coda, in bocca al lupo all'Udinese, ne ha bisogno... 15.08 - A 72 ore dalla fine del calciomercato, andiamo con il pagellone sospeso della Serie A, con le squadre divise tra promosse, rimandate e bocciate. Ma con una premessa fondamentale: qua non si giudica il conto economico, e nemmeno soltanto gli acquisti. E nemmeno della squadra costruita...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: mercato con (doppia) sorpresa, ma occhio a Nedved... Inter: dopo il settimo (Keita) c'è una certezza. Milan: 2 colpi in 4 giorni, l'impresa di Leonardo. Napoli: il "complesso" di De Laurentiis 14.08 - Ciao. C'è il fuso. Son dall'altra parte del mondo. Al mare. È un posto strano. Qui, per dire, è nuvoloso da 4 giorni. Sapete quando sono arrivato? Quattro giorni fa. Il fuso è devastante. Soprattutto se vuoi stare al passo con le robe del mercato. Per questo metto tanti punti. Almeno...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

De Laurentiis, 5 giorni per dare un senso a questo mercato. Milan, sessione intelligente. L’Inter dietro la Juve. Volevate il Commissario? Era meglio Montalbano… 13.08 - Cinque giorni e poi sarà tutto finito. L’assurdità di chiudere il calciomercato il 17 agosto, alle ore 20.00, lascerà tanti cadaveri sulla riva del fiume. Lo scriviamo da mesi, adesso, molti club di serie A iniziano a capire la fesseria di seguire Marotta nell’unica sciocchezza fatta,...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Il mondo dorato di CR7 e quello sommerso dei Tribunali, dove vige il tutti contro tutti. Tra udienze, sentenze e ricorsi B e C sono in pieno caos. E anche la Serie A non può dirsi tranquilla 12.08 - E' un'estate strana, particolare. Senza dubbio unica quella che tra meno di una settimana - per gli operatori di calciomercato - chiuderà i battenti. Non sono mancate le notizie, né i colpi di scena. Sono stati mesi che hanno riportato una manciata di club italiani a sedere di nuovo...

EditorialeDI: Niccolò Ceccarini

Ore decisive per il futuro di Modric. Inter, fatta per Keita. Il Milan pronto a chiudere per Bakayoko. Ochoa in pole per il Napoli, occhio anche a Tatarusanu. 11.08 - Luka Modric, l’Inter e il Real Madrid. Sono ore decisive per il futuro del centrocampista croato vice campione del mondo, che vorrebbe andare all’Inter, anche se non è intenzionato ad arrivare ai ferri corti con Florentino Perez. Il numero uno del Real non cede. Anzi in Spagna sono...

EditorialeDI: Luca Serafini

I colpi di Leo, il ruolo di Paolo, il lavoro di Rino: notte prima degli esami 10.08 - Tra una settimana è campionato. Possiamo davvero dire che l’estate è volata, sotto questa cappa di afa con ventate di grande ottimismo. Di meritato sollievo. Mi fanno ridere i censori del ruolo di Paolo Maldini, come se avere una figura di riferimento così autorevole non fosse già...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Modric ancora attesa, Keita si tratta ad oltranza. Bakayoko convinto ora si fa sul serio. Portieri Napoli e quello del Chievo. Ultima settimana... 09.08 - Doveva essere il Modric-day, nel bene o nel male, ma si è trasformato in un altro giorno di attesa. Tutto rinviato a data da destinarsi, forse venerdì, visto che le prossime ore saranno quelle di Cortouis e che Florentino non vorrà togliere la scena al suo portiere con la grana Modric....

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

Modric-Inter: è il D-Day. Ecco perché tutti i fattori esterni sono contro l’Inter (diversamente da come erano stati tutti a favore della Juve con Cristiano). Pogba-Barcellona: dipende da Lotito… 08.08 - E’ arrivato il giorno in cui l’Inter saprà se può tornare a sognare l’impossibile, come non le accadeva dai tempi del Triplete. Nonché in cui la Serie A può scoprire se davvero le cose hanno già cominciato a cambiare a livello sistemico, o se il locomotore Juventus tira ancora il...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Inter: in attesa del "miracolo Modric" si punta a Keita! Juve: altro tassello in arrivo al centro. Milan: attenzione, Leonardo ha un segreto... Napoli: 10 giorni per risolvere un equivoco 07.08 - Ciao. Mancano 10 giorni alla chiusura del mercato poi, purtroppo, inizierà il campionato. Il campionato non interessa a nessuno. A tutti interessa il mercato. “Chi arriva?”. “Ne prendiamo due?”. “La pista è calda?”. Queste cose qui. Pochissimi si chiedono “dove giocherà?” o “ha senso...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Higuain e Caldara boom ma a Leo non basta. De Laurentiis si scrive le regole da solo. Belotti ad un bivio: ora o mai più. Un'estate italiana: la solita pagliacciata 06.08 - E' stata la settimana del diavolo. Tifosi che tornano a sognare e sperare dopo il bluff Lì. L'arrivo di Elliott è servito almeno a fare chiarezza sulla strategia futura della società. Avere un proprietario come fondo non è il massimo ma, almeno, conosciamo la mission. Rivalutare squadra...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy