VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Chi è stato il calciatore rivelazione della stagione di Serie A?
  Andrea Conti
  Mattia Caldara
  Federico Chiesa
  Piotr Zielinski
  Gianluigi Donnarumma
  Franck Kessie
  Sergej Milinkovic-Savic
  Roberto Gagliardini
  Emerson Palmieri
  Roberto Inglese
  Diego Falcinelli
  Giovanni Simeone
  Gerard Deulofeu
  Patrik Schick
  Lucas Torreira
  Lorenzo Pellegrini
  Jakub Jankto
  Amadou Diawara

TMW Mob
Editoriale

Higuain, troppi occhi su di lui... Berlusconi, che coraggio ma adesso viene il difficile!!! Cassano&Balotelli, la coppia al capolinea

06.07.2016 00.00 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    articolo letto 38098 volte
© foto di Federico De Luca

Sono passati diversi giorni, eppure l'incazzatura per essere usciti ai rigori contro la Germania non mi è ancora passata... Orgogliosi di quello che abbiamo fatto? Sì ma uscire così fa un male cane... Poteva essere il torneo del grande riscatto azzurro, è rimasta un'opera incompiuta, bella ma incompiuta... Va beh, passiamo ad altro. Lo so, i tifosi del Napoli mi odieranno ma credo davvero che il "caso Higuain" possa scoppiare da un momento all'altro. Ci sono in circolazione ancora troppi big club a caccia del grande colpo dell'estate. Higuain è un'opzione più che concreta. Persi Neymar (rinnovo con il Barcellona) e Pogba (per un anno ancora bianconero), uno come il Pipita fa ancora più gola. Mi preoccupano soprattutto PSG e Manchester United... I primi, con Emery in panchina, vogliono la Champions, proprio come Higuain. A casa di Mourinho si vuole, invece, costruire una squadra vincente per gli anni avvenire. Avere, là davanti Higuain e Ibra farebbe comodo... Che può fare il Napoli per tenersi il bomber argentino? Nulla... Se arriva uno con la valigiona piena di milioni, temo che nessuno potrò fare niente. Che brutta sensazione... Ma, come ripeto da settimane, con 94 milioni di euro qualcuno di buono lo si trova sul mercato... Ricordiamo che, il giorno che Cavani fu venduto al PSG, sembrava la fine della bella realtà partenopea... Poi è arrivato Higuain... Magari riaccadrà qualcosa di simile...

Ora il Berlusca... Bravo, dobbiamo ammetterlo. Ha deciso di lasciare il SUO MILAN in mani diverse, mani cinese come quelle dell'Inter. Una decisione difficile, probabilmente la più complicata di 30 anni di patronato rossonero... Che coraggio, non deve essere semplice consegnare la TUA CREATURA ad altri... Ha chiesto garanzie, 400 milioni di garanzie (in due anni) ma basterà? Lui, quando si è preso il Diavolo, l'ha portato sul tetto del mondo... Ora toccherà ai cinesi (curioso di capire chi si cela dietro questa cordata). Il difficile arriva adesso per il Milan. Mettere sul piatto 400 milioni di euro, in due anni, non può bastare... Bisogna ricostruire il brand Milan, riportarlo al vertice, rispolverare il DNA, vincente, di un club unico al mondo. Come? Settore giovanile, stadio di proprietà e tante idee innovative, questa la ricetta vincente. Milano è diventata cinese, gli italiani sono stati messi, dolcemente, alla porta... La speranza è che i risultati siano gli stessi conseguiti, negli anni passati, dagli italianissimi Berlusconi e Moratti (papà e figlio). La Cina si è presa Milano, ora è nostro diritto sederci e capire di cosa sono capaci... Ripeto, i soldi non bastano. Guardate il PSG: disponibilità infinite ma, ad oggi, di Champions League, quelle vinte da Milan e Inter, non c'è traccia... Cinesi, tocca a voi. Il Cavaliere vi ha fatto un grande regalo, sappiate farne buon uso!!!
E ora concentrazione massima su un argomento spinoso, anzi due: Cassano & Balotelli... Nello sport capita, spesso, che i grandi talenti si perdano per strada... Bene, in questo caso siamo andati anche oltre. Nel 2012, agli Europei, erano i nostri assi, a distanza di un quadriennio sono alla frutta (calcisticamente parlando). Partiamo da FantAntonio. Uno con i suoi piedi poteva, anzi può, fare ciò che vuole. Tra qualche giorno compirà 34 anni (12 luglio), quindi, a conti fatti, ha un anno in meno di Ibra e due in più di Iniesta. Alla Samp (secondo viaggio) doveva rinascere. Non è andata benissimo se Ferrero l'ha scaricato in malo modo ("Credo che per lui sia finita alla Samp", le parole del patron). Niente riscatto, anzi altro buco nell'acqua... E ora? La moglie dice che non è mai stato così in forma fisicamente... Il problema è uno solo: chi ha ancora voglia di dargli una chance? Copia e incolla per Balotelli. Lui, come Cassano, ha ancora un contratto in essere (con il Liverpool, FantAntonio con la Samp), eppure pare, sempre di più, un giocatore senza futuro. Raiola, il suo navigato agente, si sta inventando di tutto per ricollocarlo ma, questa volta, neppure le arti magiche di Mino sembrano funzionare. Cina, MLS, Emirati Arabi, in effetti qualche possibilità per la premiata ditta Cassa/Balo esiste ancora ma, per quanto riguarda il calcio vero, l'impressione è che, come nel più classico videogame anni '80, le tre vite a disposizione sia finite e la scritta Game Over lampeggi sul monitor, senza che nessuno abbia i gettoni per rimetterli in gioco... Quattro anni fa erano i nostri assi azzurri, ora sono semplici due di picche...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Juve, Mancini in corsa per il dopo Allegri. Ma piacciono anche Sousa e Spalletti. Via libera a Bonucci. Inter, Sabatini prepara la sorpresa in panchina. Milan, Morata vuole il Real. Bernardeschi in vendita per 60 mln 26.05 - Resta o non resta? Il futuro di Allegri è il grande rebus di questo finale di stagione. La sensazione, più che diffusa, è una e una sola: se ne andrà. E questo la Juve l’ha ampiamente capito. Le motivazioni sono abbastanza semplici, normali e condivisibili, dopo tre scudetti e tre...
Telegram

EditorialeDI: Luca Marchetti

La rincorsa di Inter e Milan: panchina e campo. La Roma irrompe su Schick. Juve in sordina 25.05 - Vi avevamo avvertito: sarebbe bastato che il campionato desse i suoi verdetti (anche non tutti) e poi sarebbe partito il mercato. Quella che sembra occuparsene di meno (sembra) è la Juventus, concentrata sull'Europa della Champions. Ma non credeteci troppo: chiedete a Keita e Schick...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Totti Day, niente scherzi! Donnarumma, tanta paura… Inter? 11 con le valigie, con possibile scambio con la Juve… 24.05 - Domenica 28 maggio, ore 18.00, Stadio Olimpico in Roma. Ultima giornata di Serie A con i giallorossi vogliosi di blindare il secondo posto. Ci dispiace, non è questo il “titolo ad effetto” che ci interessa… Domenica 28 maggio andrà in scena il Totti Day, non c’è altro che abbia senso…...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Il futuro di Allegri e della Juve, al di là di Cardiff. Inter, Spalletti ma non solo (e su Gabigol…). Milan: i legittimi festeggiamenti e il "benefattore" dietro Li. Napoli: il piano di Sarri per fare ancora meglio 23.05 - Succedono un sacco di cose. Una è che settimana scorsa mentre scrivevo codesta articolessa sul cellulare ho preso una capocciata devastante contro un palo della luce. Ve lo giuro. Sono un cretino. Mi sono fatto talmente male che ho deciso di prendermi una settimana di pausa: per la...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Capolavoro Juve: Agnelli vince tutto ma la famiglia lo ostacola. Inter, Sabatini ha "scelto" Spalletti. Roma, blitz decisivo per Di Francesco. Sassuolo e Bari, in due per Bucchi 22.05 - Fanno più effetto le immagini del "trionfo" del Milan che quelle dei festeggiamenti della Juventus. La fotografia di San Siro che lancia in aria Montella e del giro di campo della squadra che festeggia un preliminare di Europa League è il riassunto di quanto abbia lavorato male in...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Sabatini non basta a Suning: c'è un altro super consulente. Spalletti, le avances all'Inter ti stanno screditando: perché non restare a Roma? Bravo Napoli, strappo alla regola necessario per il grande obiettivo 21.05 - E' stata la settimana dei verdetti: Chelsea campione d'Inghilterra, Monaco campione di Francia, Feyenoord campione d'Olanda. E così via, col Real che può aggiungersi alla lista già questa sera: basterà un pareggio sul campo del Malaga. In Italia la Juventus ha alzato la Coppa...

EditorialeDI: Mauro Suma

Giù le mani da Kessie! Milan-Atene e Juve-Cardiff. Inter: la guerra di Piero 20.05 - Ma Kessie inventeranno, se davvero il centrocampista dell'Atalanta verrà ufficializzato come nuovo giocatore del Milan? Fino a metà stagione, era il simbolo della freschezza e dell'energia dell'Atalanta, era il vero crack del centrocampo bergamasco anche più di Gagliardini, era il...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Milan, ecco i piani di Fassone e dei cinesi. Subito grandi, non solo Musacchio, Kessie e Rodriguez. Kalinic si può. Inter, Sabatini-Ausilio decidono su Spalletti 19.05 - Chissà dove saranno adesso quelli che vagavano per la Cina suonando ai campanelli con scritto mister Li per poi annunciare in Italia: non risponde nessuno, non esiste. Pensando che la Cina sia come Abbiategrasso. Chissà dove saranno le vedove di Galliani, delle cravatte gialle...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il primo passo della Juve parte 10 anni fa. Le ricostruzioni milanesi: fra Kessié e Pochettino. E i 7 gioielli del mercato italiano... 18.05 - Un passo, il primo. Quello che ti consente ancora di sperare nel triplete. Perché se la vittoria del campionato è stata rimandata dalla sconfitta di Roma (ma le prossime partite della Juventus destano meno preoccupazioni), aver alzato la coppa Italia consente alla Juventus di poter...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Sarri vuole più soldi? Inter in ascolto… Donnarumma-Milan, pericolo! Roma-Genoa, incubi per Spalletti 17.05 - Tra poche ore sapremo se la Juventus alzerà al cielo il primo trofeo della stagione (Coppa Italia) o se, come qualcuno ha ripetuto, all’infinito, in questi giorni, “la sconfitta con la Roma ha minato le certezze dei bianconeri”. Un occhio alla Juve, l’altro alla Lazio, una delle realtà...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.