VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Mercato stellare per il Milan: i rossoneri sono da Scudetto?
  Sì, a patto che arrivi un grande attaccante
  No, la Juventus resta sempre più forte
  No, ha davanti comunque sempre Roma e Napoli
  Sì, già così è da Scudetto

TMW Mob
Editoriale

Il Milan, la Juventus, l'Inter e Kondogbia

Nato a Milano il 10 Maggio 1965; Giornalista Professionista dal 1994. Dirige Milan Channel dal 16 Dicembre 1999.
09.04.2016 00:00 di Mauro Suma   articolo letto 29685 volte

Leggiamo da sempre Giampaolo Pansa. E abbiamo apprezzato, da umili osservatori, la grinta monferrina con cui il grande casalese si rivolgeva qualche decennio fa a Giorgio Bocca sui problemi delle concentrazioni editoriali dell'epoca: "Ma parla per te Giorgio" e così via. Mutatis mutandis e scendendo clamorosamente di livello, il "parla per te" perdendo anche la pazienza lo utilizziamo anche noi, modestamente e impropriamente quanto volete ma lo facciamo nostro per qualche riga. O giornalista interista, ma parla per te. Il Milan deve giocare con la Juventus, che c'entra l'Inter? Nulla, assolutamente. E poi il giornalista interista, almeno formalmente, non è l'Inter. Il fatto è che, è sempre Pansa che insegna, il troppo stroppia. Capito che conosci le tabelline, le percentuali, gli excel di tutti i mercati del Milan e capito, che in epoca di incazzature, qualche tifoso milanista ti cita addirittura come esempio perchè dici..."la verità". Ma almeno per qualche attimo e almeno noi nel nostro piccolo, andiamo oltre. Ma a chi continui a dare lezioni? Al Milan? Forte della tua Inter che negli ultimi tre anni è arrivata nona, quinta, ottava e adesso è ancora quinta, a chi devi continuare a spiegare come si fa il mercato? Su chi continui ad alludere, mostrando bene il sasso e tenendo la manina ben riposta? Al Milan e a Galliani che negli ultimi anni sono arrivati terzi, ottavi, decimi e adesso sono sesti? Fai pure. Il Milan oggi non è più cohibentato, è bellamente e continuamente infiltrato, per cui si può fare tutto. Ma sdottorare sul Milan e su Galliani, dopo aver definito un esempio di mercato intelligente il mercato di Vidic (!), Dodò (!), M'Vilà (!!!), Osvaldo (!) e Medel, è francamente il massimo. L'esempio che stiamo facendo non è di simpatia o antipatia personale, ne l'arrampicata sugli specchi o la classica sindrome da accerchiamento. E' una foto. Una istantanea. E' l'aria strana che respirano i Suso, gli Acerbi, i Torres, i Saponara, gli El Shaarawy, persino i Birsa. Quando arrivano vengono citati da tanti tifosi e addetti ai lavori, compreso l'Osvaldiano come esempio della spectre societaria o della casualità con cui vengono portati i giocatori in rossonero, quando vanno via e raggiungono lidi in cui c'è fiducia, serenità, compattezza e possono finalmente dimostrare il loro valore, ecco che gli stessi, rinforzati dall''M'Vilaiano ironizza sulla loro partenza. Comunque stia pure tranquillo il nostro Vidiciano, non è Mihajlovic il responsabile di tutto. Tanto è vero che il management sportivo, la squadra e tutta Milanello sono con lui e tifano per lui oltre che per il Milan. Mesto ieri il Mister? Non lo conoscete, dentro di se vuole spaccare tutto. E sa perfettamente che se porta i risultati può stare, con convinzione, tutela e protezione, nel Milan anche nella prossima stagione. Certo, che siano la Juventus e in fondo anche Allegri, criticatissimo ai tempi rossoneri dallo zizzanioso (grande Piero Ausilio, visto come li faccio becchi?) giornalista interista di cui sopra, gli arbitri di cotanto destino, non è il massimo che Sinisa o chiunque altro al suo posto possa augurarsi. Ma l'uomo può affrontare questo ed altro. Con buona pace della quantità industriale di rutti liberi che si riversano sul Milan, al netto dei problemi, delle contraddizioni, degli errori vissuti e commessi in questi anni. E con buona pace del buon Kondogbia. Che illustra, come fondamento delle proprie scelte di vita, la differenza fra il quinto e il sesto posto di oggi fra Inter e Milan. Siamo pigri e indaffarati, per cui non ci ricordiamo se fosse presente nell'ultimo derby di Milano e il motore di ricerca non funziona, magari è rimasto anche lui al palo. Ma al buon Kondogbia non stiamo per dare una buona notizia: non tanto a noi che non siamo nessuno e che non contiamo nulla, ma è ai suoi tifosi che va bene lo stesso se lui c'è o non c'è. Al contrario del tifosi del Milan per i quali se Kucka c'è o non c'è cambia molto, cambia tutto o quasi. Ecco questo è il segno dei tempi sta pensando il Dodoiano, nel suo incedere prevedibilissimo. Può essere, ma per chi avesse dei dubbi è proprio lui Kucka, è quello che sfrecciava per un ora senza mai essere preso sia nel derby di Settembre che in quello di Gennaio. E' quello che è costato tre milioni e non trenta tolti gli "spiccioli", ma soprattutto quello che parla poco e pensa tanto ad allenarsi e a correre. Si fidi Kondo, è un buon esempio da seguire.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Cairo dice no, ma Belotti ha l'accordo col Milan. Arriva Kalinic. Troppi dubbi su Montella. Juve: ok Berna, ma il centrocampista? Milinkovic Savic con Matic o Matuidi. Inter in difficoltà 21.07 - Cairo resiste, dice no al corteggiamento del Milan e alla cessione di Belotti, ma alla fine si farà. Servirà tempo, trattative giuste, pazienza, ma Belotti al Milan è nella logica delle cose e del mercato. Nonostante tutto. Una società come il Milan che sta spendendo più dell’impossibile,...
Telegram

EditorialeDI: Luca Marchetti

L'Inter e i giovani di qualità, la Juve e le trattative ad oltranza, la rosa degli attaccanti del Milan. Roma: non solo Defrel 20.07 - Cominciano ad intrecciarsi le strade di Inter e Juve. Non poteva esser altrimenti, non possono rimanere lontane. E allora mentre si definiscono i dettagli per l'operazione di Vecino con la Fiorentina e il suo agente (la Fiorentina dovrebbe far sapere come preferisce che venga pagata...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Milan, problema Bacca… Inter, un terzetto per decollare! Cassano? Ma stiamo scherzando? La bicicletta di Djalminha, l’età di Taribo West 19.07 - Eccomi qui… Sono reduce da una trasferta “calcistica” che mi ha emozionato. Sono stato a Londra, alla O2 Arena, per lo Star Sixes, il torneo delle leggende del calcio. Ben 120 ex giocatori a duellare per dimostrare che la classe non ha età (se non lo sapete, ha vinto la Francia con...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: attenti alle sorprese, anche pericolose! Milan: ecco i soldi per il Gallo. Inter: 3 novità e altrettante "pillole di fiducia". Napoli: la giusta scelta (ma c'è un pericoloso neo...) 18.07 - PREAMBOLO Ciao. Questo dovrebbe essere il 450esimo editoriale da me scritto su Tmw. Ho fatto dei calcoli di massima. Iniziai nel 2008, avevo ancora i capelli, ho saltato quasi mai. Anzi no, una volta fui costretto alla resa a causa di un attacco di acetone perforante. Scaliamo...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Bonucci in due giorni, per Dalbert sono due mesi. Fassone e Mirabelli, scudetto al mercato ma in campo serve tempo. Branchini, c'era una volta il Re del mercato... E c'è ancora! 17.07 - I tifosi del Milan hanno lasciato, lo scorso maggio, San Siro delusi e stanchi dell'ennesimo campionato mediocre del diavolo. Si facevano due domande: "Il prossimo anno ci abboniamo? Ma questi cinesi che razza di cinesi sono?". Sembra passata una vita e, invece, sono solo due mesi....

EditorialeDI: Marco Conterio

Dalla Juventus al Milan, dall'Inter alla Roma e non solo: i retroscena sui colpi che preparano adesso le grandi d'Italia. E' anche il mercato dei procuratori: tutti gli affari già a segno 16.07 - E' una splendida estate. Inattesa. Il Milan s'è preso la copertina ma mica è finita. Già, perché adesso la premiata coppia Fassone-Mirabelli cerca la ciliegina in attacco e non è da escludere che per il centrocampo arrivi pure un altro colpo con Suso possibile partente. E' da Scudetto?...

EditorialeDI: Mauro Suma

Allegri: da Pirlo a Bonucci. Donnarumma: nessuna reciprocità. Napoli: l'esperimento del non mercato 15.07 - Quando c'è una diaspora che scuote le pareti dello stomaco di una tifoseria, Massimiliano Allegri si trova nel mezzo. Andrea Pirlo nel Milan del 2012, Leonardo Bonucci nella Juventus del 2017. Max cozza senza volerlo con i caratteri di alcuni big: loro non si aspettano in un uomo...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Bonucci capitano del Milan: tutti i retroscena sul divorzio dell'anno. Episodi inquietanti. Ha vinto Allegri. Epurazione, anche Cuadrado e Mandzukic in partenza. In arrivo Manolas. Viola, caos Kalinic 14.07 - Bonucci al Milan è il divorzio dell’anno e forse anche di più. Non siamo infatti solo davanti a un semplice trasferimento a sorpresa, questa vicenda racconta di una Juventus in ebollizione e trasformazione che sta cercando di porre fine a un evidente strappo di spogliatoio iniziato...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Milan grandi idee (Bonucci), Juve-Schick, Roma e gli attaccanti... 13.07 - L'idea è ambiziosa, esattamente come il Milan del nuovo corso. Finora nessun contatto, neanche ufficioso, fra le società. Ma i rossoneri pensano a Bonucci. Hanno cominciato a sondare il terreno, a parlare con il procuratore del ragazzo (l'altro ieri Lucci era a casa Milan anche per...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Juve, ora un addio eccellente… Milan-Gigio, tutto dimenticato? Roma-Nainggolan, resa dei conti! Inter, quanti sogni. E intanto Roberto Carlos fa 9… 12.07 - Ancora una volta, la Juventus sta mostrando gli artigli. Dopo un inizio di calciomercato soporifero, Marotta e compagni hanno deciso di inserire le marce alte. Douglas Costa è un fenomeno. In un calcio molto tattico come quello italiano, avere uno, come il brasiliano, che salta l’uomo...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.