VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Serie A 2017/18: chi vincerà la classifica cannonieri?
  Edin Dzeko
  Ciro Immobile
  Paulo Dybala
  Dries Mertens
  Mauro Icardi
  Cyril Thereau
  Fabio Quagliarella
  Andrea Belotti
  José Callejon
  Luis Alberto
  Adem Ljajic
  Alejandro Gomez
  Lorenzo Insigne
  André Silva
  Nikola Kalinic
  Duvan Zapata
  Leonardo Pavoletti
  Gonzalo Higuain
  Altro

TMW Mob
Editoriale

Il problema della Roma non è Garcia... il Mancio pronto ad una mini rivoluzione... Milan, niente attaccanti!!! Quagliarella, che errore

Nato a Magenta, il 28/04/1974, è giornalista professionista dal 2003. Direttore di Calcio2000, collabora con Corriere dello Sport, Leggo, Sportal, Giochimania e Supergiochi. Telecronista sportivo e opinionista TV (SportItalia e Calcissimo TV)
13.01.2016 00:00 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    articolo letto 56035 volte
© foto di Federico De Luca

Ho seguito il Pallone d'Oro. Riflettevo sulla questione allenatori in corsa per il trofeo, tutti legati, a doppio filo, alla Roma. C'era Garcia in tribuna, hanno premiato Luis Enrique, ex tecnico della Roma e, tra i finalisti, presenti Guardiola, ex giocatore giallorosso, e Sampaoli, uno dei nomi fatti per la panchina post Garcia. Paradossale... E restiamo sulla Roma. Lo ribadisco: il problema della Roma non è Garcia. Intendiamoci, il francese si è giocato tutta la sua credibilità da tempo (le dichiarazioni post disfatta Barcellona sono state il vero karakiri)... Ma, a mio modesto parere, c'è un problema di fondo ben più grave. Mi chiedo: chi decide in società? Pallotta, Sabatini, Zanzi, il magazziniere? Noto una confusione totale. Pallotta, a Trigoria, non lo vedono da quasi un anno (ha fatto un paio di pranzi e poco altro nelle sue poche sortite nella capitale, senza passare mai a Trigoria), Sabatini (che stimo enormemente) si mette a rispondere alle mail anche dei tifosi e Zanzi? Zanzi non saprei... A livello societario, non c'è chiarezza, la stessa che manca in campo. Ognuno guarda al proprio orticello, senza alzare mai lo sguardo. E, altro limite della società, qualcuno si è mosso concretamente per provare a risanare la frattura (profonda) con il pubblico? A me non mi pare... Un braccio di ferro che ha una sola vittima: la Roma, intesa come fede calcistica... Certo, siamo nell'era della globalizzazione ma, a volte, guardare in faccia i propri dipendenti e vivere, in prima persona, l'ambiente locale può aiutare a capire meglio come intervenire. Garcia è solo la punta di un iceberg ormai alla deriva... Passiamo all'Inter. Seconda al giro di boa, tanta roba, vero? A livello di numeri, sicuramente, eppure il Mancio pare tirato in volto. Mi aspetto una mini rivoluzione. Non mi aspettavo la conferma di Palacio, credo che qualche cessione eccellente possa concretizzarsi. Chi? Jovetic è sparito dai radar, Melo potrebbe pagare caro i fatti di Inter-Lazio, Guarin potrebbe essere stanco di fare la riserva di lusso... E, attenzione, se parte almeno un big, ne entrerà uno... Chi? Lavezzi lo vedo bene in maglia nerazzurra... Ecco, spero che il Milan capisca che non servono punte a questa squadra... Difensore centrale, esterno difensivo e centrocampista dai piedi buoni. Babbo Natale ha già consegnato i regali? Vero ma almeno uno su tre arriverà, soprattutto se Galliani riuscirà a sfoltire il più possibile la rosa attuale. Io faccio il tifo per Gundogan. Lo so, piace alla Juve ma sarebbe perfetto per il Diavolo... Chiudiamo con Quagliarella. L'ho detto in diretta: gesto incomprensibile quello nella sfida con il Napoli. Non è accettabile un "chiedo scusa" di queste dimensioni. Giusto che i tifosi del Torino sia infuriati. Quagliarella indossa la casacca del Torino e viene pagato da Cairo e rappresenta i sogni e le speranze del popolo granato. In generale, non sopporto chi non festeggia il gol rifilato alla propria ex squadra. Non ha senso, non è rispettoso. Quagliarella, persona e giocatore che ho sempre apprezzato, l'ha combinata grossa. Peggio che sbagliare un gol nel Derby...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
I cinque motivi della crisi Milan. Napoli e Inter giocano per la Juve. Benevento, svegliati che è un incubo. Giulini alla Cellino ma con una differenza... 23.10 - Dalla vittoria dello scudetto estivo al buio profondo del 21 ottobre. Il Milan aveva fatto un'impresa: conquistare in un mese la fiducia dei tifosi rossoneri che avevano riempito, di nuovo, con orgoglio San Siro. E' durato il tempo di una preghiera. Se si spendono 220 milioni di euro...
Telegram

EditorialeDI: Andrea Losapio

Serie A a 18 squadre, che assurdità. La Juventus ha qualche piccolo problema, il Milan decisamente di più. Europa, qualcosa è cambiato. Ed è merito di Lazio e Atalanta 22.10 - C'è un momento per parlare di calcio giocato e un altro di politica del pallone. Credere che il secondo sia più importante del primo è, certamente, presunzione. Ma pensare che uno non influenzi direttamente l'altro è, davvero, un errore pacchiano. Abbiamo provato, nelle ultime settimane,...

EditorialeDI: Mauro Suma

Montella: sarto no, stilista sì. Dzeko: il mercato invece dorme. Sarri: attenti alle "facce..." 21.10 - No, Montella non è Lizzola. Nè, per la verità ha fatto discorsi da Lizzola. Chi era intanto costui? Si tratta del sarto che era bravissimo, secondo i racconti di Silvio Berlusconi, a fare i vestiti con la stoffa che aveva. Invece, in quel Marzo 2000, il Milan di Helveg e Bierhoff...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Ancelotti tra Juve e Milan, ma prima i mondiali con l’Italia? Inter, Ramires il centrocampista low cost. Il ritorno su Vidal. Milan su Kakà, quanti dubbi. E mister Li deve rifinanziare il debito 20.10 - Ancelotti se la rideva l’altra sera a Stamford Bridge, divertito da Chelsea-Roma, senza dubbio una gara emozionante. Rideva anche perché nonostante l’esonero del Bayern, è sempre corteggiato da tantissime squadre. Giustamente aggiungo io. Dell’interesse del Milan sappiamo da tempo,...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Roma che sorpresa, Juve di misura: ecco cosa ci regala la due giorni di Champions. E le risposte del Milan 19.10 - Chiusa la due giorni di Champions e possiamo vedere anche il bicchiere mezzo pieno. La sconfitta del Napoli era probabilmente pronosticabile, come la vittoria della Juve. Il pareggio della Roma è prestigiosissimo sia per come è arrivato sia per il risultato in sé. Del Napoli si è...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Juve come Tony Montana… Icardi, sms a Sampaoli! Mourinho, il futuro non è in Italia. La Svezia? Il “biscotto” ci motiva… 18.10 - Alla fine ce la giocheremo con la Svezia. Per nostra grazia, Re Zlatan ha deciso di non indossare più la casacca della nazionale e, altra fortuna, è ancora alle prese con i postumi dell’infortunio. Personalmente, Grecia a parte, la considero un’avversaria decisamente “alla nostra...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Inter: goduria da derby, ma occhio al tranello! Milan: quel che sarà di Montella. Juve: ricordatevi dello “schema Allegri”. Napoli: l’evoluzione di Sarri (in campo e fuori) 17.10 - Ciao. In questo momento è in onda il mondeinait Verona-Benevento, ma non è che dobbiamo storcere il naso. Abbiamo assistito al derby di Milano, a Roma-Napoli, a Juve-Lazio e comunque poteva andare peggio: poteva esserci Verona-Benevento con la nebbia. Oppure Verona-Benevento con speaker...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Allarme Juve. Simone, prenota il posto di Max. Che goduria questo Napoli. Torino, così in Europa non ci vai... 16.10 - Il paradosso del calcio è sempre lo stesso. Molte favole nascono dalla coincidenza, poi c'è quello bravo che le sfrutta (Simone detto Inzaghino perché in campo dei due era il più scarso, anzi, il meno forte) e chi invece sale sul treno sbagliato nel momento sbagliato (vedi Seedorf,...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

La moda delle clausole e i giocatori che trattano l'addio (al momento del rinnovo...) prima dei club: così il calciomercato sta cambiando le sue regole e i suoi codici. Donnarumma come Higuain e Neymar: Raiola non ha cambiato idea 15.10 - Non viviamo certamente nel miglior periodo storico possibile. Se ci pensate, a guardarle per un attimo con un occhio quanto possibile esterno, le relazioni umane sono giunte oggi a un livello quantomeno buffo. Tendente al preoccupante. Tutto si svolge tramite il medium dei social,...

EditorialeDI: Mauro Suma

Andrè Silva, turbolenze e derby. Juve: giri di valzer sulla VAR. Sarri: facile essere belli? 14.10 - Montella non vuole più essere "usato" per detrarre qualcosa ad Andrè Silva. E dal momento che il giocatore sta raggiungendo livelli di rendimento molto importanti, non ci sarà più la sponda del tecnico rossonero. Chi vorrà storcere il naso su Andrè Silva, dopo 9 gol in 10 partite...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.