VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Mercato di gennaio: da quale big i colpi più importanti?
  Juventus
  Roma
  Inter
  Napoli
  Milan
  Lazio

Editoriale

Inter: Gagliardini e le uscite. Deulofeu passi in avanti. Colpo Genoa e Fiorentina. Tutte le punte della B

12.01.2017 00:00 di Luca Marchetti   articolo letto 36984 volte
© foto di Federico De Luca

Finalmente Gagliardini è ufficialmente un giocatore dell’Inter. Colpo dei nerazzurri anche perché (praticamente a sorpresa) il giocatore arriva in prestito sì, ma biennale. Vale a dire che i 20 milioni di euro fissati per il riscatto andranno pagati nel 2018, consentendo così all’Inter di avere le mani più libere per il prossimo mercato, quello estivo. Che al netto delle difficoltà (che saranno superate) del FFP sarà il primo mercato pieno di Suning. Ecco perché i nomi di cui si parla già adesso sono nomi importanti. Italiani, giovani e forti, in via prioritaria. Quindi ecco che sullo sfondo ci sono Bernardeschi e Verratti. E non sarà italiano ma giovane e forte sì anche Manolas. Che non ha rinnovato con la Roma, dopo la corte serrata del Chelsea della scorsa estate, e che potrebbe essere ceduto nella prossima sessione. Al momento è un’idea, una traccia di lavoro. Con l’Inter che non è l’unica pretendente, ma che si è iscritta alla corsa. Lunga, ma affascinante.

Piccole curiosità su Gagliardini: l’Inter (e l’Atalanta) credono molto nelle potenzialità del ragazzo. Ci sono infatti circa 5 milioni di euro di bonus legati esclusivamente alla crescita del ragazzo: con l’Inter e anche in Nazionale. Quindi nella “peggiore” delle ipotesi Gagliardini costerà all’Inter (sempre fra due anni) 27 milioni di euro (prestito compreso).

Ora in nerazzurro sono previste cessioni: no Kondogbia, no Banega. Richieste per Ranocchia che interessa al Sassuolo (soprattutto dovesse partire Acerbi), Bologna (previsti incontri in settimana) più in Inghilterra Hull City e West Ham. Su Miangue c’è molto concretamente il Cagliari ma anche Bordeaux e Norimberga. Mentre invece su Gnoukouri continua il pressing del Crotone ma attenzione alla concorrenza, decisamente pesante: ci sta pensando l’Udinese (in prestito con diritto di riscatto) e anche il Leganes, in Liga Spagnola.

La Juve si coccola Dybala, dopo la serata di coppa Italia, ma nel pomeriggio si è vista con Zaza. La destinazione Valencia è sempre più valida, tanto più che nelle prossime ore ci sarà un incontro fra il giocatore e il nuovo ds Alesanco. Evra invece non ha ancora dato una risposta: aspetta la Premier. E’ per questo che la Juve continua il pressing su Kolasinac, nonostante la concorenza di Arsenal e Chelsea sul ragazzo. Mentre entro lunedì potrebbe chiudersi la trattativa Orsolini. Venerdì appuntamento in Lega con l’Ascoli, ad inizio settimana nuovamente con l’agente.

Il Milan continua a lavorare con gli intermediari per ottenere l’ok dell’Everton al prestito di Deulofeu. Ora il club inglese è impegnato a chiudere l’operazione con Schneiderlin con il Manchester e con Belfodil (costo 12 milioni di euro). Dopo queste operazioni penserà alle cessioni. A proposito di cessioni: ore calde anche per Luiz Adriano. Ormai è praticamente tutto a posto per il suo trasferimento allo Spartak Mosca. Previste le visite mediche in Germania poi ecco il contratto da quattro anni e mezzo per il brasiliano.

Il colpo di giornata lo mette a segno il Genoa: Cataldi arriva in prestito dalla Lazio, già oggi si allenerà con la squadra. Per la porta si aspetta ancora Rubinho del Como, ma è già pronto Agazzi. Insomma ballottaggio per il ruolo di dodicesimo, visto che Lamanna sarà il titolare (a proposito: in bocca al lupo a Perin).

La Fiorentina (non parliamo di Kalinic, tranquilli, anche perché l’offerta dalla Cina ancora non è arrivata e viste le nuove disposizioni del governo cinese non è detto che sia così munifica) ha presentato un’offerta le Joaquin Ardaiz. Ha compiuto 18 anni ieri, è per questo che è partita l’offensiva. E’ uruguaiano, gioca nel Danubio FC (la stessa squadra di Cavani). Nel suo paese è considerato la nuova stella emergente e giocherà il sub20 in Ecuador. Ha già segnato 3 gol in 10 partite, è seguito dalle grandi d’Europa, ma la Fiorentina si iscrive alla corsa.

E a Firenze arriverà Sportiello, convinto dal prestito di 18 mesi. Quest’anno sarà ancora dietro Tatarusanu, ma dal prossimo anno è convinto di potersela giocare alla pari. Lezzerini (se dovesse essere liberato) potrebbe andare ad Avellino e allora a quel punto Frattali (ora all’Avellino) potrebbe andare al Parma.

L’Atalanta invece per sostituire Sportiello ha puntato Gollini: già mandata un’offerta all’Aston Villa.

Il Chievo continua a lavorare per Paloschi, ma l’Atalanta non ha ancora dato il via libera e il Chievo non ha ancora affondato finché non vende un attaccante. Se va via Paloschi uno dei nomi della lista bergamasca è Seferovic (seguito anche dalla Fiorentina). L’Atalanta ha anche chiesto appuntamento alla Roma per il difensore centrale Marchizza (la Samp aveva offerto 3 milioni, rifiutati).

La Roma incassa la concorrenza di Garcia (al Marsiglia) per Sanson: chiesto ufficialmente ieri, il Montepellier ha chiesto 10 milioni. La Roma non può rilanciare ora, questo potrebbe essere un problema. Per l’attacco ancora contatti con il Chelsea per Musonda.

Il Benevento per Ciciretti non ha accettato le offerte di Napoli e Genoa, chiede 2,5 più 2,5 di bonus, ma il ragazzo ha scadenza contratto nel 2018 e il Napoli sembra avere una corsia preferenziale sul ragazzo.

Colpo dell’Udinese: preso Lasagna dal Carpi. Trasferimento a titolo definito per 4 milioni di euro e mezzo più bonus e anche una percentuale di futura rivendita sul ragazzo. Lasagna resterà in prestito a Carpi fino a giugno. Al Sassuolo piace Lazzari della Spal, su Diamanti c’è lo Swansea, a Bologna arriva Petkovic dal Trapani. Poi molti movimenti soprattutto in attacco in B. LA Spal sta per chiudere Floccari dal Bologna, il Bari ha incontrato l’agente di Lodi ma ancora non ha chiuso. Le alternative sono Salzano o Greco. In attacco visto che Budimir non vuole scendere di categoria si puntano: Raicevic (sul quale c’è anche il Pisa), Rodriguez (che interessa molto anche al Cesena) e Galabinov.

Lo Spezia si fionda su Ciano: offerta importante al Cesena che nella stessa operazione vorrebbe Catellani che è di proprietà proprio dello Spezia ma che gioca nel Carpi.

Siamo nel pieno del mercato: tenetevi forte.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Verdi-Napoli: in estate scopriremo la verità. Milan, fidarsi di Mendes è stato un errore. Cosa fai Monchi? La Roma sta rischiando grosso 21.01 - Ma cosa passa nella testa di alcune persone? Me lo sono chiesto in questi giorni vedendo le reazioni e alcuni messaggi rivolti a Simone Verdi - e persino alla sua compagna - per la scelta di restare al Bologna. Offese personali, addirittura qualche minaccia di morte. Ma perché? Badate...

EditorialeDI: Mauro Suma

Balotelli: il Milan c'entra Buffon: come Rivera l'ultimo anno Thohir: Inter usata in chiave anti Milan? 20.01 - Cosa c'entra il Milan con Mario Balotelli? Niente. Anzi, parliamone. La prima sensazione infatti è che l'apertura di credito a quanto sta facendo Balo in Ligue 1 significa che i cannoni mediatici restano belli accesi e belli carichi proprio sul Milan in relazione a eventuali sviluppi...

EditorialeDI: Luca Serafini

Napoli, Inter, Roma: mercato pro-Juve, ma fanno notizia le ombre del Milan 19.01 - Non cadete nelle trappole propagandistiche. La politica italiana ha così pochi argomenti propositivi che l’unico esercizio remunerativo appare la distruzione verbale dell’avversario. Insulti, minacce, dubbi e sospetti, così l’operazione Berlusconi-Milan cinese è diventato (dopo il...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Inter avanti per Rafinha, ma spuntano le alternative, le mosse (segrete) del Napoli e quelle (clamorose) delle spagnole: da CR7 a Griezmann... 18.01 - Il primo incontro con il Barcellona ora deve maturare. L'Inter, con il suo direttore sportivo, ha allacciato ufficialmente i rapporti (fra società importanti come Inter e Barca è molto meglio, anche diplomaticamente, parlarne di persona) e ha "lanciato" l'ultima offerta. 35 milioni...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Giù le mani da Nainggolan… Verdi, la risposta è ok! Inter, nomi all’altezza? Quanto vale oggi CR7? 17.01 - A Milano fa freddo… Di colpo, pare che l’inverno si sia ricordato di esistere. Anche il calciomercato pare “bloccato” in una morsa gelida. Non si muove quasi nulla. A chiacchiere stiamo a 1000, come sempre. C’è un nome che continua ad essere scritto a lettere cubitali: RADJA NAINGGOLAN....

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: oltre a Emre Can, un altro colpo per giugno. Inter: la cena con Pastore e la strategia per Rafinha. Milan: un anno di polemiche, la compravendita e altri “misteri”. Napoli: occhio alla risposta di Verdi. E in Figc… 16.01 - Ciao. Siamo in regime di sosta invernale. La sosta a suo tempo ci stava antipatica perché era "sosta della nazionale" ma siamo stati bravi e abbiamo deciso di eliminarla del tutto, infatti per non rischiare non scegliamo neppure un ct ("vuole un ct?". "Sia mai! Poi quello magari pretende...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Cessione Milan, una giustizia col Rolex. Napoli, blinda Sarri: ora o mai più! Sabatini, sei più bravo senza portafogli. Figc, che pasticcio! Serve l'intesa 15.01 - La giustizia con il Rolex ci ha sempre fatto paura. Ciò non significa che le indagini non vadano condotte, ma tempistiche e modalità sono al quanto dubbie. Premesso che non siamo fan di Berlusconi (chi legge questo editoriale con un po' di costanza lo sa bene), non capiamo come mai,...

EditorialeDI: Marco Conterio

Il primo bilancio del mercato e quello che può accadere da qui a fine mese: le regine sono al contrario. Juve già in ottica futura. Spalletti ritrova il sorriso coi due rinforzi, il Milan resta in bilico. E occhio al valzer dei tecnici in estate 14.01 - A metà del guado. Mancao solo due settimane nel calciomercato italiano e finora cosa è concretamente successo? Le regine sono al contrario, ovvero le formazioni che lottano per non retrocedere. Sugli scudi un Benevento in crisi nera di risultati ma con un presidente, Vigorito, che...

EditorialeDI: Mauro Suma

3 stadi, 3 derby e 3 film diversi. Milan, il vulnus Montella. Nazionale, Conte entra in scena. Ramires, Capello lo vuole in Cina 13.01 - Settimana di pausa campionato ed ecco che i protagonisti non diventano i giocatori o i tifosi, ma la loro cornice, il loro punto di ritrovo naturale: lo stadio, gli stadi. Milano, Genova, Roma: è stata una settimana cruciale su tutti e tre i fronti. Il fil rouge è stato soprattutto...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Inter, ecco Lisandro Lopez. Rafinha vicino, ma Spalletti frena. Deulofeu preferisce Milano, ma il Napoli tratta. Sarri aspetta lunedì l'ok di Verdi. Juve-Barella, vertice 12.01 - Ora è ufficiale, sarà contenta anche la mamma di Spalletti. Che succede? Forse l’Inter compra un centrale e la pista porta dritta a una vecchia conoscenza chiamata Lisandro Lopez del Benfica. Non è un fenomeno, buon giocatore, ma vecchia conoscenza perché il mancato arrivo dell’argentino...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.