VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Mercato stellare per il Milan: i rossoneri sono da Scudetto?
  Sì, a patto che arrivi un grande attaccante
  No, la Juventus resta sempre più forte
  No, ha davanti comunque sempre Roma e Napoli
  Sì, già così è da Scudetto

TMW Mob
Editoriale

Inter: Gagliardini e le uscite. Deulofeu passi in avanti. Colpo Genoa e Fiorentina. Tutte le punte della B

12.01.2017 00:00 di Luca Marchetti   articolo letto 36905 volte
© foto di Federico De Luca

Finalmente Gagliardini è ufficialmente un giocatore dell’Inter. Colpo dei nerazzurri anche perché (praticamente a sorpresa) il giocatore arriva in prestito sì, ma biennale. Vale a dire che i 20 milioni di euro fissati per il riscatto andranno pagati nel 2018, consentendo così all’Inter di avere le mani più libere per il prossimo mercato, quello estivo. Che al netto delle difficoltà (che saranno superate) del FFP sarà il primo mercato pieno di Suning. Ecco perché i nomi di cui si parla già adesso sono nomi importanti. Italiani, giovani e forti, in via prioritaria. Quindi ecco che sullo sfondo ci sono Bernardeschi e Verratti. E non sarà italiano ma giovane e forte sì anche Manolas. Che non ha rinnovato con la Roma, dopo la corte serrata del Chelsea della scorsa estate, e che potrebbe essere ceduto nella prossima sessione. Al momento è un’idea, una traccia di lavoro. Con l’Inter che non è l’unica pretendente, ma che si è iscritta alla corsa. Lunga, ma affascinante.

Piccole curiosità su Gagliardini: l’Inter (e l’Atalanta) credono molto nelle potenzialità del ragazzo. Ci sono infatti circa 5 milioni di euro di bonus legati esclusivamente alla crescita del ragazzo: con l’Inter e anche in Nazionale. Quindi nella “peggiore” delle ipotesi Gagliardini costerà all’Inter (sempre fra due anni) 27 milioni di euro (prestito compreso).

Ora in nerazzurro sono previste cessioni: no Kondogbia, no Banega. Richieste per Ranocchia che interessa al Sassuolo (soprattutto dovesse partire Acerbi), Bologna (previsti incontri in settimana) più in Inghilterra Hull City e West Ham. Su Miangue c’è molto concretamente il Cagliari ma anche Bordeaux e Norimberga. Mentre invece su Gnoukouri continua il pressing del Crotone ma attenzione alla concorrenza, decisamente pesante: ci sta pensando l’Udinese (in prestito con diritto di riscatto) e anche il Leganes, in Liga Spagnola.

La Juve si coccola Dybala, dopo la serata di coppa Italia, ma nel pomeriggio si è vista con Zaza. La destinazione Valencia è sempre più valida, tanto più che nelle prossime ore ci sarà un incontro fra il giocatore e il nuovo ds Alesanco. Evra invece non ha ancora dato una risposta: aspetta la Premier. E’ per questo che la Juve continua il pressing su Kolasinac, nonostante la concorenza di Arsenal e Chelsea sul ragazzo. Mentre entro lunedì potrebbe chiudersi la trattativa Orsolini. Venerdì appuntamento in Lega con l’Ascoli, ad inizio settimana nuovamente con l’agente.

Il Milan continua a lavorare con gli intermediari per ottenere l’ok dell’Everton al prestito di Deulofeu. Ora il club inglese è impegnato a chiudere l’operazione con Schneiderlin con il Manchester e con Belfodil (costo 12 milioni di euro). Dopo queste operazioni penserà alle cessioni. A proposito di cessioni: ore calde anche per Luiz Adriano. Ormai è praticamente tutto a posto per il suo trasferimento allo Spartak Mosca. Previste le visite mediche in Germania poi ecco il contratto da quattro anni e mezzo per il brasiliano.

Il colpo di giornata lo mette a segno il Genoa: Cataldi arriva in prestito dalla Lazio, già oggi si allenerà con la squadra. Per la porta si aspetta ancora Rubinho del Como, ma è già pronto Agazzi. Insomma ballottaggio per il ruolo di dodicesimo, visto che Lamanna sarà il titolare (a proposito: in bocca al lupo a Perin).

La Fiorentina (non parliamo di Kalinic, tranquilli, anche perché l’offerta dalla Cina ancora non è arrivata e viste le nuove disposizioni del governo cinese non è detto che sia così munifica) ha presentato un’offerta le Joaquin Ardaiz. Ha compiuto 18 anni ieri, è per questo che è partita l’offensiva. E’ uruguaiano, gioca nel Danubio FC (la stessa squadra di Cavani). Nel suo paese è considerato la nuova stella emergente e giocherà il sub20 in Ecuador. Ha già segnato 3 gol in 10 partite, è seguito dalle grandi d’Europa, ma la Fiorentina si iscrive alla corsa.

E a Firenze arriverà Sportiello, convinto dal prestito di 18 mesi. Quest’anno sarà ancora dietro Tatarusanu, ma dal prossimo anno è convinto di potersela giocare alla pari. Lezzerini (se dovesse essere liberato) potrebbe andare ad Avellino e allora a quel punto Frattali (ora all’Avellino) potrebbe andare al Parma.

L’Atalanta invece per sostituire Sportiello ha puntato Gollini: già mandata un’offerta all’Aston Villa.

Il Chievo continua a lavorare per Paloschi, ma l’Atalanta non ha ancora dato il via libera e il Chievo non ha ancora affondato finché non vende un attaccante. Se va via Paloschi uno dei nomi della lista bergamasca è Seferovic (seguito anche dalla Fiorentina). L’Atalanta ha anche chiesto appuntamento alla Roma per il difensore centrale Marchizza (la Samp aveva offerto 3 milioni, rifiutati).

La Roma incassa la concorrenza di Garcia (al Marsiglia) per Sanson: chiesto ufficialmente ieri, il Montepellier ha chiesto 10 milioni. La Roma non può rilanciare ora, questo potrebbe essere un problema. Per l’attacco ancora contatti con il Chelsea per Musonda.

Il Benevento per Ciciretti non ha accettato le offerte di Napoli e Genoa, chiede 2,5 più 2,5 di bonus, ma il ragazzo ha scadenza contratto nel 2018 e il Napoli sembra avere una corsia preferenziale sul ragazzo.

Colpo dell’Udinese: preso Lasagna dal Carpi. Trasferimento a titolo definito per 4 milioni di euro e mezzo più bonus e anche una percentuale di futura rivendita sul ragazzo. Lasagna resterà in prestito a Carpi fino a giugno. Al Sassuolo piace Lazzari della Spal, su Diamanti c’è lo Swansea, a Bologna arriva Petkovic dal Trapani. Poi molti movimenti soprattutto in attacco in B. LA Spal sta per chiudere Floccari dal Bologna, il Bari ha incontrato l’agente di Lodi ma ancora non ha chiuso. Le alternative sono Salzano o Greco. In attacco visto che Budimir non vuole scendere di categoria si puntano: Raicevic (sul quale c’è anche il Pisa), Rodriguez (che interessa molto anche al Cesena) e Galabinov.

Lo Spezia si fionda su Ciano: offerta importante al Cesena che nella stessa operazione vorrebbe Catellani che è di proprietà proprio dello Spezia ma che gioca nel Carpi.

Siamo nel pieno del mercato: tenetevi forte.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Juve, se ci sei, batti un colpo! Verratti con Raiola umilia Di Campli. Mirabelli e il rimpianto nerazzurro. Suning, ora i fatti... 24.07 - I voti al mercato sono una cosa, il campo un'altra. Il Milan ad oggi merita 8,5 per come ha lavorato e per i suoi acquisti. Certamente senza soldi si poteva fare ben poco ma la società ha dimostrato di avere le idee chiare e massima concretezza. I tifosi apprezzano e sanno che, in...
Telegram

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Marotta e Paratici, ha ragione Agnelli: serve un altro Higuain. Napoli, adesso o mai più. Sabatini: trattative diverse (e non va bene) rispetto a quanto annunciato 23.07 - Lucida follia. Un anno fa, quando la Juventus annunciò l'acquisto di Gonzalo Higuain dal Napoli grazie al pagamento della clausola da 90 milioni di euro, commentai così il trasferimento del Pipita. Un'operazione economicamente folle per i bianconeri per un calciatore...

EditorialeDI: Mauro Suma

Milan, dal ruggito di Huarong al ruggito di Florentino. Belotti: tutte le carte in tavola. Napoli: uno Scudetto già vinto. 22.07 - Due anni di sarcasmo, di dileggio e di ironie sul Milan. Una montagna di sentenze e di previsioni nefaste che ha partorito un topolino dal numero 19. E' di questo che ci si è ridotti a discutere. Il Milan di Yonghong Li fa esageratamente quella campagna acquisti milionaria per la...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Cairo dice no, ma Belotti ha l'accordo col Milan. Arriva Kalinic. Troppi dubbi su Montella. Juve: ok Berna, ma il centrocampista? Milinkovic Savic con Matic o Matuidi. Inter in difficoltà 21.07 - Cairo resiste, dice no al corteggiamento del Milan e alla cessione di Belotti, ma alla fine si farà. Servirà tempo, trattative giuste, pazienza, ma Belotti al Milan è nella logica delle cose e del mercato. Nonostante tutto. Una società come il Milan che sta spendendo più dell’impossibile,...

EditorialeDI: Luca Marchetti

L'Inter e i giovani di qualità, la Juve e le trattative ad oltranza, la rosa degli attaccanti del Milan. Roma: non solo Defrel 20.07 - Cominciano ad intrecciarsi le strade di Inter e Juve. Non poteva esser altrimenti, non possono rimanere lontane. E allora mentre si definiscono i dettagli per l'operazione di Vecino con la Fiorentina e il suo agente (la Fiorentina dovrebbe far sapere come preferisce che venga pagata...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Milan, problema Bacca… Inter, un terzetto per decollare! Cassano? Ma stiamo scherzando? La bicicletta di Djalminha, l’età di Taribo West 19.07 - Eccomi qui… Sono reduce da una trasferta “calcistica” che mi ha emozionato. Sono stato a Londra, alla O2 Arena, per lo Star Sixes, il torneo delle leggende del calcio. Ben 120 ex giocatori a duellare per dimostrare che la classe non ha età (se non lo sapete, ha vinto la Francia con...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: attenti alle sorprese, anche pericolose! Milan: ecco i soldi per il Gallo. Inter: 3 novità e altrettante "pillole di fiducia". Napoli: la giusta scelta (ma c'è un pericoloso neo...) 18.07 - PREAMBOLO Ciao. Questo dovrebbe essere il 450esimo editoriale da me scritto su Tmw. Ho fatto dei calcoli di massima. Iniziai nel 2008, avevo ancora i capelli, ho saltato quasi mai. Anzi no, una volta fui costretto alla resa a causa di un attacco di acetone perforante. Scaliamo...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Bonucci in due giorni, per Dalbert sono due mesi. Fassone e Mirabelli, scudetto al mercato ma in campo serve tempo. Branchini, c'era una volta il Re del mercato... E c'è ancora! 17.07 - I tifosi del Milan hanno lasciato, lo scorso maggio, San Siro delusi e stanchi dell'ennesimo campionato mediocre del diavolo. Si facevano due domande: "Il prossimo anno ci abboniamo? Ma questi cinesi che razza di cinesi sono?". Sembra passata una vita e, invece, sono solo due mesi....

EditorialeDI: Marco Conterio

Dalla Juventus al Milan, dall'Inter alla Roma e non solo: i retroscena sui colpi che preparano adesso le grandi d'Italia. E' anche il mercato dei procuratori: tutti gli affari già a segno 16.07 - E' una splendida estate. Inattesa. Il Milan s'è preso la copertina ma mica è finita. Già, perché adesso la premiata coppia Fassone-Mirabelli cerca la ciliegina in attacco e non è da escludere che per il centrocampo arrivi pure un altro colpo con Suso possibile partente. E' da Scudetto?...

EditorialeDI: Mauro Suma

Allegri: da Pirlo a Bonucci. Donnarumma: nessuna reciprocità. Napoli: l'esperimento del non mercato 15.07 - Quando c'è una diaspora che scuote le pareti dello stomaco di una tifoseria, Massimiliano Allegri si trova nel mezzo. Andrea Pirlo nel Milan del 2012, Leonardo Bonucci nella Juventus del 2017. Max cozza senza volerlo con i caratteri di alcuni big: loro non si aspettano in un uomo...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.