VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Mercato di gennaio: da quale big i colpi più importanti?
  Juventus
  Roma
  Inter
  Napoli
  Milan
  Lazio

Editoriale

Inter-Juve: guerra o... Vucinic? Le strade di Marotta se parte Mirko. Diamanti sedotto e abbandonato. Il giro degli attaccanti e le strategie di Sabatini. In B c'è un flop

Alfredo Pedullà è nato a Messina il 15 aprile 1964. Lavora a Rai Sport, giornalista per passione e convinzione. Il più bel premio ricevuto è l'affetto della gente
26.01.2014 00:00 di Alfredo Pedullà  Twitter:    articolo letto 45279 volte
© foto di Federico De Luca

Chissà se faranno la pace. Inter e Juve non si parlano, colpa dello scambio Vucinic-Guarin. Lo avevano concordato, poi Thohir e Moratti se lo sono rimangiati. Liberi di farlo, fino a quando non ci sono le firme. E forse le considerazioni tecniche non sono sbagliate. Ma se era stata l'Inter a chiederlo, come dice la Juve, e ad avallarlo beh un bel bicchiere di cianuro è inevitabile da mandare giù. Cosa può succedere adesso? Guarin è li che aspetta. Anzi, più che altro è l'Inter ad aspettare una proposta che sia da considerare molto cash. Tottenham o Galatasaray? United oppure chi? Per ora timidi sondaggi. Saranno giorni molto caldi sotto quest'aspetto. Una riapertura alla Juve? Mah, la vedo dura, avevano detto di no. E Vucinic può viaggiare su un binario completamente staccato dall'originaria idea di fare quel maledetto (maledetto, poi, per l'Inter che si è pentita) scambio? Vucinic può riaprirsi se Inter e Juve torneranno a dialogare. E se chiariranno alla larga da qualsiasi rancore. Si potrebbe fare un'operazione da circa nove-dieci milioni. Riscatto garantito compreso. Entro domani sapremo: se non si dovesse trovare un"intesa, Mirko valuterebbe le altre possibilità. Idea Monaco, l'Arsenal che vorrebbe prenderlo in prestito e a queste condizioni la Juve non ci sente.
E cosa accadrebbe se Marotta, com'è possibile, desse il via libera per la cessione di Vucinic in presenza di un'offerta congrua? La Juve farebbe un tentativo per Morata, profilo che piace moltissimo (anche all'Inter). Senza perdere d'occhio Nani, una priorità di Conte, gradimento totale. Cercando di capire cosa accadrà in casa Southampton per Osvaldo: da settimane diciamo che in prestito non ci sarebbe trippa per gatti, ma Pablo Daniel sta facendo le bizze, la situazione può cambiare. Il mercato negli ultimi giorni può essere una sorpresa continua. Non distraiamoci. Intanto la Juve ha ormai bloccato un difensore, ritenuto fortissimo in prospettiva, oggi in azione al Kansas City: Palmer-Brown, classe 1997, già nel giro dell'Under 20 malgrado la giovanissima età. La Juve ha già investito 250 mila dollari, ha studiato vari bonus e ha deciso di lasciarlo dov'è fino al compimento della maggiore età. Si lavora anche così, bloccando i talenti ritenuti di successo, per ipotecare un futuro sempre più luminoso.
Sei giorni scarsi allo stop, ci avviciniamo alla scadenza di venerdì alle 23. E come tutte le cose italiane, decidiamo sempre all'ultimo o al penultimo minuto di intervenire quando si potrebbe con quindici giorni di anticipo. Siamo italiani: pigri, lenti, riflessivi e con mille calcoli da fare. Diamanti al Guangzhou è saltato sul più bello, quando il Bologna aveva detto sì per motivi di bilancio. Ora Alino deve rimboccarsi le maniche: non è semplice ripartire quando avevano mandato in onda i titoli di coda. Ramirez sarebbe stato un'idea in caso di partenza, ora è possibile che Gaston resti in Inghilterra fino all'estate, considerato che i tempi di recupero dopo l'infortunio potrebbero allungarsi. Nel frattempo Borriello ha scelto di andare al West Ham, resta Gilardino come boccone prelibato per tutti: il Bologna vorrebbe, il Sassuolo (in pressing su Floccari) ci ha provato, ma il Genoa sa che prima di dar via Alberto bisogna avere un sostituto all'altezza. Era Borriello, ma il castello è crollato. Tutto questo mentre Mihajlovic pensa a Maxi Lopez da almeno un paio di giorni, con buone possibilità di riabbracciarlo ricordando la bellissima stagione di Catania, quando Maxi faceva pentole e coperchi sotto gli occhi di Sinisa. Non chiedetemi di D'Ambrosio, ormai non è più una notizia: per gennaio o per luglio sarà Inter. Vorrei capire il programma della Lazio, se non quello di resistere per Hernanes (ma senza rinnovo sarebbe poi dura arrivare vivi a luglio). Molto bene la Roma: sogna Pastore per luglio, più di un sogno, marca un difensore (Heitinga in lista) e continua a seguire talenti per il futuro, mi dicono che Souttar e Gauld - entrambi del Dundee United - abbiano stregato Sabatini, presto una probabile missione per chiudere o cercare di chiudere, doppia operazione per luglio.
Non commento Essien al Milan: con l'aria che tira in casa rossonera si tratta di un dato sicuro in attesa di tempi migliori. Mi aspetto che il Napoli si svegli: un difensore serve come il pieno di benzina prima di fare 700 chilometri di autostrada. Henrique sarebbe duttile (valorizzato da Scolari anche a centrocampo), Ralf resta nel mirino, l'importante è non sognare di notte Gonalons fino al 31 e poi svegliarsi in presa agli incubi. Sullo sfondo ancora Capoue, ma alle condizioni del Tottenham. Intanto, il Napoli continua a perdere punti assurdi, occhio. Aggiornamento su Agazzi: il Milan lo segue anche per giugno, come scritto il 23 novembre scorso, sul portiere in scadenza a Cagliari c'è anche un club della Premier. Intanto Agazzi spera di andare a giocare fino a giugno, sondaggi di Chievo e Udinese.
La serie B resta un campionato appassionante, la prima dopo la lunga sosta ha prodotto sorprese clamorose. Subito in sella Attilio Tesser, ha già restaurato la Ternana. Impressionante il flop di Carmine Gautieri: doveva restaurare il Varese, lo sta affondando, bisogna svegliarsi. Preoccupa l'andamento lentissimo del Padova, mentre Iachini anche quando pareggia allunga. Quindi, Palermo predestinato: nessuna sorpresa, almeno in questo caso.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Verdi-Napoli: in estate scopriremo la verità. Milan, fidarsi di Mendes è stato un errore. Cosa fai Monchi? La Roma sta rischiando grosso 21.01 - Ma cosa passa nella testa di alcune persone? Me lo sono chiesto in questi giorni vedendo le reazioni e alcuni messaggi rivolti a Simone Verdi - e persino alla sua compagna - per la scelta di restare al Bologna. Offese personali, addirittura qualche minaccia di morte. Ma perché? Badate...

EditorialeDI: Mauro Suma

Balotelli: il Milan c'entra Buffon: come Rivera l'ultimo anno Thohir: Inter usata in chiave anti Milan? 20.01 - Cosa c'entra il Milan con Mario Balotelli? Niente. Anzi, parliamone. La prima sensazione infatti è che l'apertura di credito a quanto sta facendo Balo in Ligue 1 significa che i cannoni mediatici restano belli accesi e belli carichi proprio sul Milan in relazione a eventuali sviluppi...

EditorialeDI: Luca Serafini

Napoli, Inter, Roma: mercato pro-Juve, ma fanno notizia le ombre del Milan 19.01 - Non cadete nelle trappole propagandistiche. La politica italiana ha così pochi argomenti propositivi che l’unico esercizio remunerativo appare la distruzione verbale dell’avversario. Insulti, minacce, dubbi e sospetti, così l’operazione Berlusconi-Milan cinese è diventato (dopo il...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Inter avanti per Rafinha, ma spuntano le alternative, le mosse (segrete) del Napoli e quelle (clamorose) delle spagnole: da CR7 a Griezmann... 18.01 - Il primo incontro con il Barcellona ora deve maturare. L'Inter, con il suo direttore sportivo, ha allacciato ufficialmente i rapporti (fra società importanti come Inter e Barca è molto meglio, anche diplomaticamente, parlarne di persona) e ha "lanciato" l'ultima offerta. 35 milioni...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Giù le mani da Nainggolan… Verdi, la risposta è ok! Inter, nomi all’altezza? Quanto vale oggi CR7? 17.01 - A Milano fa freddo… Di colpo, pare che l’inverno si sia ricordato di esistere. Anche il calciomercato pare “bloccato” in una morsa gelida. Non si muove quasi nulla. A chiacchiere stiamo a 1000, come sempre. C’è un nome che continua ad essere scritto a lettere cubitali: RADJA NAINGGOLAN....

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: oltre a Emre Can, un altro colpo per giugno. Inter: la cena con Pastore e la strategia per Rafinha. Milan: un anno di polemiche, la compravendita e altri “misteri”. Napoli: occhio alla risposta di Verdi. E in Figc… 16.01 - Ciao. Siamo in regime di sosta invernale. La sosta a suo tempo ci stava antipatica perché era "sosta della nazionale" ma siamo stati bravi e abbiamo deciso di eliminarla del tutto, infatti per non rischiare non scegliamo neppure un ct ("vuole un ct?". "Sia mai! Poi quello magari pretende...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Cessione Milan, una giustizia col Rolex. Napoli, blinda Sarri: ora o mai più! Sabatini, sei più bravo senza portafogli. Figc, che pasticcio! Serve l'intesa 15.01 - La giustizia con il Rolex ci ha sempre fatto paura. Ciò non significa che le indagini non vadano condotte, ma tempistiche e modalità sono al quanto dubbie. Premesso che non siamo fan di Berlusconi (chi legge questo editoriale con un po' di costanza lo sa bene), non capiamo come mai,...

EditorialeDI: Marco Conterio

Il primo bilancio del mercato e quello che può accadere da qui a fine mese: le regine sono al contrario. Juve già in ottica futura. Spalletti ritrova il sorriso coi due rinforzi, il Milan resta in bilico. E occhio al valzer dei tecnici in estate 14.01 - A metà del guado. Mancao solo due settimane nel calciomercato italiano e finora cosa è concretamente successo? Le regine sono al contrario, ovvero le formazioni che lottano per non retrocedere. Sugli scudi un Benevento in crisi nera di risultati ma con un presidente, Vigorito, che...

EditorialeDI: Mauro Suma

3 stadi, 3 derby e 3 film diversi. Milan, il vulnus Montella. Nazionale, Conte entra in scena. Ramires, Capello lo vuole in Cina 13.01 - Settimana di pausa campionato ed ecco che i protagonisti non diventano i giocatori o i tifosi, ma la loro cornice, il loro punto di ritrovo naturale: lo stadio, gli stadi. Milano, Genova, Roma: è stata una settimana cruciale su tutti e tre i fronti. Il fil rouge è stato soprattutto...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Inter, ecco Lisandro Lopez. Rafinha vicino, ma Spalletti frena. Deulofeu preferisce Milano, ma il Napoli tratta. Sarri aspetta lunedì l'ok di Verdi. Juve-Barella, vertice 12.01 - Ora è ufficiale, sarà contenta anche la mamma di Spalletti. Che succede? Forse l’Inter compra un centrale e la pista porta dritta a una vecchia conoscenza chiamata Lisandro Lopez del Benfica. Non è un fenomeno, buon giocatore, ma vecchia conoscenza perché il mancato arrivo dell’argentino...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.