HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
"Messi venga in Italia". CR7 lancia la sfida, credete sia possibile?
  E' solo una provocazione, Messi chiuderà al Barcellona
  In caso di addio, andrà da Guardiola
  Perché non 'con' CR7? La Juve dovrebbe pensarci
  Superato il FFP, può essere il regalo di Elliott al Milan
  Suning può provarci: Messi all'Inter contro CR7 alla Juve
  Messi come Diego. Perché non chiudere al Napoli?
  Andrà al PSG se lasceranno Mbappé o Neymar

La Giovane Italia
Editoriale

Juve Cancelo e non solo, Inter incontra Dembele, il FFP e il nuovo socio rossonero

14.06.2018 06:55 di Luca Marchetti   articolo letto 39357 volte
© foto di Federico De Luca

Ha parlato Allegri, in casa Juve. E con la consueta leggerezza non ha fatto un dramma per eventuali partenze di big, Higuain in testa. “Il 9 luglio vedròsarà in ritiro: generalmente ho sempre avuto una buona squadra”. Chissà che non ci sia Cancelo visto che il Valencia è a Milano e che si sta trattando di fatto ad oltranza. Naturalmente la Juventus deve trovare i 40 milioni che chiedono gli spagnoli e potrebbe arrivarci con le cessioni in piedi in questi giorni (Mandragora che piace a Genoa, Samp e Atalanta, Sturaro che interessa al Leicester, Cerri che piace all’Hoffenheim e in Spagna), di sicuro il giocatore preferisce la Juve al Wolverhampton. Poi sempre nelle prossime ore vedrà anche gli agenti di Dembelé che in giornata però hanno fatto visita all’Inter (dopo aver incontrato in mattinata anche il Napoli). La volontà del giocatore è quella di capitalizzare al massimo la situazione contrattuale (scadenza 2019) ed ecco perché al momento l’offerta cinese è la migliore. La pista Nanggolan, di cui si parla sempre, al momento non ha trovato accelerazioni. Nelle prossime ore ci sarà un incontro con il sassuolo per parlare soprattutto di Duncan, di Politano e di Nico Gonzalez, obiettivo che Sassuolo e Inter potrebbero prendere insieme.
Politano, naturalmente, interessa anche al Napoli, soprattutto se dovesse partire Callejon. Napoli che continua a lavorare su Seri e che ancora non ha risolto il problema portiere (Areola piace molto ad Ancelotti ma il PSG potrebbe non darlo) mentre invece arriverà Lainer terzino del Salisburgo.
La Roma, dopo tanti acquisti pensa anche alle cessioni: Bruno Peres torna a Torino, Tumminiello vicinissimo all’Atalanta (6 milioni e riacquisto fissato a 12 almeno per il primo anno). La Samp delle grandi cessioni continua a seminare per il futuro: piace per l’attacco Lagumina del Palermo, mentre ha già accolto Ferrari (Alex) e presto farà fare le visite mediche anche a Berisha. La Fiorentina sta per chiudere con lo Zilina per David Hancko, difensore classe 1997 che costerà circa 3 milioni di euro. Più o meno stessa cifra anche Soucek, centrocampista 1995 dello Slavia Praga: incontro positivo con gli agenti, ora bisogna trovare accordo definitivo con il club. La Lazio sta per chiudere Durmisi dal Betis, e si vedrà nelle prossime ore con il West Ham per discutere della cessione di Felipe Anderson: gli inglesi offriranno 30 milioni più una percentuale sulla futura rivendita. A Parma piace Barisic, terzino sinistro croato dell’Nk Osijek, all’Empoli piace Mraz dello Zilina, alla Spal si chiude nelle prossime ore Fares dal Verona e Dickmann dal Novara.
Poi il capitolo Fair Play Finanziario. Nessuna sorpresa in casa Roma e nessuna sorpresa in casa Inter, visto che si aspettavano di continuare nel regime di FFP anche per la prossima stagione. Cosa comporta? Nulla di particolare, lo ha spiegato la stessa società nerazzurra: restrizioni per la rosa delle competizioni europee (22 giocatori) e la necessità di mantenere equilibrio fra i ceduti e acquistati (sempre nella lista europea). Quindi al massimo l’Inter dovrà valutare bene la spesa per gli acquisti o rischia di dover fare come un paio di anni fa quando nella lista per l’Europa League non vennero inseriti Joao Mario, Kondogbia e Gabigol. La vera sorpresa è la situazione del PSG: nessuna limitazione, sempre obbligo di rimanere entro un -30 al massimo per le ultime 3 stagioni. Evidentemente le sponsorizzazioni con (anche con il Qatar...) hanno prodotto i loro effetti... questi sì che è un aspetto da migliorare per il FFP...
Non ha ancora risolto i problemi il Milan ma potrebbe farlo a breve visto che Yongong Li avrebbe praticamente identificato il socio di minoranza. Quindi se così fosse problema 32 milioni (ultima tranche della ricapitalizzazione) sarebbe risolto e si potrebbe anche ipotizzare anche un disimpegno di Elliot se venissero confermate le indiscrezioni, per diventare poi azionista di maggioranza. Da quello che abbiamo saputo si tratterebbe di un imprenditore indonesiano di Kuala Lumpur, ma con interessi a Singapore. Intermediario dell’operazione sarebbe invece Jorge Mendes, in ottimi rapporti con l’attuale dirigenza, tanti che in questi giorni Mendes sarebbe a Singapore per cercare di chiudere questa intermediazione.
Chiudiamo con la Spagna: un caos incredibile in neanche 24 ore. Quando la forma vale più della sostanza...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Conte non prende l’Inter in corsa. Il piano di Marotta per convincerlo. Da Pogba a Chiesa, da Milinkovic Savic a Modric, tutte le piste. Via Icardi per fare cassa? Spalletti si salva se arriva terzo e vince in Europa. Di Francesco, ultima chiamata 14.12 - Beppe Marotta si è presentano con un’idea impegnativa: Sono qui per un progetto vincente. E già. E’ dal 2010 che i tifosi dell’Inter aspettano qualcosa di vincente e per riprovarci i nerazzurri hanno scelto non a caso, ma il numero Uno, quello che ha riportato in alto la Juventus...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Le incertezze della Champions: la cura non è solo il mercato... 13.12 - Possiamo dirlo senza mezzi termini: peggio di così difficilmente poteva andare. Martedì sera le due italiane non sono riuscite a qualificarsi nonostante avessero avuto tutto a disposizione, non soltanto in questo turno di Champions, ma anche i precedenti. Mercoledì Juve e Roma si...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Spalletti il grande imputato: il limite di carattere dell’Inter dell’ultimo mese rispecchia il valore della squadra o i limiti del tecnico? Napoli a testa alta, pagato solo il rodaggio iniziale di Ancelotti.Europa League: perché fa per il Napoli 12.12 - Cos’è peggio nella vita: un due di picche, o rimanere con il dubbio che sarebbe potuta andare bene se ci avessi provato? L’Inter esce dalla Champions manco fosse un adolescente impacciato, che si intreccia le mani mentre cerca in tasca il coraggio per rivolgere la parola alla ragazzina...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Juve: Chiellini e altri difensori. Inter: 10 "segreti" sulla festa di Wanda Nara (e uno su Spalletti). Milan: Donnarumma, Abate... e un dato di fatto su Ibra. Napoli: forza Ancelotti, fai impazzire i critici 11.12 - Ciao. Sono stato al compleanno di Wanda Nara. Giuro. Mi ha invitato perché è gentile. E quindi non dovrei, ma vi racconto tutto il torbido di una festa che ha fatto molto parlare e ha indignato i più. Giustamente, tra l’altro: un capitano che va alla festa di sua moglie non si era...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

Juve-Inter, la differenza tra il gioco e la vittoria. Roma, non c'è nulla. Napoli, devi farcela. Bigon e la meritocrazia: misteri del calcio 10.12 - La differenza tra la Juventus e l'Italia non sta solo nella classifica. Sarebbe riduttivo per una squadra che a dicembre, in campionato, ha vinto tutte le partite e pareggiata una. Se il calcio fosse un'equazione, allora, avremmo risolto molti problemi e ci saremmo messi l'anima in...

Editoriale DI: Marco Conterio

La vittoria di Allegri e la sconfitta di Spalletti. Cancelo, rimpianto nerazzurro e clamorosamente sottovalutato in Europa. Agnelli-Zhang segnano la fine della storica rivalità tra Juventus e Inter? 09.12 - Il tempo dei bilanci di fine anno si avvicina ma è chiaro che tracciare una linea su quel che è stato di questo 2018 non sia complicato. La gara di due sere fa di Torino ne è la chiara fotografia: il coraggio non basta, la Juventus prepara Capodanno da febbraio mentre le altre sono...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Napoli e Giuntoli il matrimonio va avanti, si lavora ancora per Zielinski. Milan, per Cahill c’è l’ok del Chelsea ma resta l’ostacolo ingaggio. La Juventus ripensa a Isco. Roma anche Weigl nella lista di Monchi. Fiorentina su Sansone 08.12 - Meno di un mese e il mercato sarà di nuovo aperto. E allora parto subito con il Napoli e con Cristiano Giuntoli. Un matrimonio destinato a durare ancora a lungo. Con De Laurentiis il feeling è forte e le parti sono vicine a prolungare il rapporto per continuare un ciclo che si è aperto...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Marotta sfida la Juventus. Duello a tutto mercato per Barella, Chiesa, Milinkovic Savic, Martial e non solo: il sogno è Dybala nerazzurro. Spalletti, i segreti per fermare Allegri. Un Ronaldo dall’altra parte vent’anni dopo il rigore contestato 07.12 - Marotta non è ancora un dirigente dell’Inter, almeno in via ufficiale. Per opportunità sarà presentato soltanto giovedì prossimo, dopo la sfida di questa sera con la Juve, il suo passato ancora vivo e caldo. Tutto sommato la scelta di Suning è condivisibile, nel calcio ci sono già...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Vince sempre il più ricco? E come si fa a batterlo? 07.12 - Spesso si fanno discorsi relativi al fatturato e alla capacità di spesa. È evidente che se hai più soldi sei avvantaggiato: diciamo che come minimo puoi permetterti più errori. Ma da qualche tempo a questa parte, soprattutto in Italia, sembra quasi si sia innestato un circolo virtuoso...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Derby d’Italia: ma davvero l’Inter pensa di avere qualche speranza? La Juve allo Stadium prepara una vittoria dal sapore spietato. Quello che deve temere la Juventus è su Isco: Paratici sta lavorando, ma la situazione è complicata 05.12 - Era dal 2010 che non si giocava un derby d’Italia al venerdì, occasione che può essere di buon auspicio per entrambe: perché era l’ultimo anno in cui un’italiana vinse la Champions, e quell’italiana fu l’Inter - e il derby si anticipò appunto prima della semifinale Inter-Barcellona. Ma...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->