HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi sarà il capocannoniere del Mondiale?
  Cristiano Ronaldo
  Lionel Messi
  Neymar
  Romelu Lukaku
  Harry Kane
  Antoine Griezmann
  Denis Cheryshev
  Sergio Aguero
  Gabriel Jesus
  Diego Costa
  Timo Werner
  Dries Mertens
  Luis Suarez
  Kylian Mbappé
  Artem Dzyuba
  Edinson Cavani
  Falcao
  Mario Mandzukic
  Thomas Muller
  Altro

Editoriale

La Juventus vuole sbarazzarsi di Higuain! La cessione dell'argentino è di colpo improrogabile. Sarri e il Chelsea faranno un favore alla Juve? Ma se non riuscisse a venderlo, con che fiducia Juventus e Higuain potranno poi convivere?

Inviato di beIN Sports, opinionista per la CNN, ogni settimana presenta la Serie A in 31 paesi stranieri
30.05.2018 06:52 di Tancredi Palmeri  Twitter:    articolo letto 81556 volte

E' un terremoto che sconvolge gli equilibri della Serie A, prima di mercato e poi tecnici: la Juventus vuole sbarazzarsi di Higuain!
Quella che era l'unica pietra fondante dell'attacco, l'appiglio a cui fare riferimento a differenza del Mandzukic claudicante, del Dybala incostante, o del Douglas Costa sì decisivo ma spesso partente dalla panchina, il grande investimento da 90 milioni per finalmente sbancare la Champions, di colpo invece finisce sul banco per gli acquirenti.
Già in passato la Juventus, più dei tempi moggiani a dire il vero, ci aveva abituato a fortunati colpi alla tavola che sembravano ribaltare tutto e invece avevano riportano ancora più in alto la squadra.

Ma la volontà di cedere Higuain è un fulmine a ciel sereno. Non va sicuramente in accordo con l'armonia totale che abbiamo sentito trasparire da Vinovo senza che alcuna voce si fosse differita dal coro, per il quale Higuain era anzi diventato il punto di riferimento morale della squadra, grazie ai suoi gol iconici per la stagione, contro il Tottenham e l'Inter.
Ed effettivamente, opinione personalissima, mai Higuain era stato probabilmente così maturo e trascinatore, meno goleador rispetto al passato, ma pesante (niente ironie) nei momenti che contano, lui che invece aveva dovuto sempre sfuggire alle accuse di mancanza di personalità.

Per questo sorprende ancora di più la decisione della Juventus di offrirlo al miglior offerente.
Higuain al momento vale circa 60-70 milioni. E' stato proposto all'Inter in un improbabilissimo scambio con Icardi con l'aggiunta di 50 milioni, svantaggioso per l'Inter visto che il valore di mercato di Icardi è sui 160 milioni - e accettarlo probabilmente segnerebbe l'ultimo atto di vita sportiva dei dirigenti nerazzurri all'interno della società, vedi la rivolta degli interisti nella cessione di Guarin alla Juve che di fatto aprì le pratiche di addio a Fassone.

Ma per il Pipita, solo due settimane fa imprescindibile, la cessione di colpo diventa improrogabile. La Juventus vuole poter rientrare dell'investimento finché i costi siano ammortizzabili (può permettersi di venderlo a 60 milioni per non fare minusvalenza). Inoltre scalerebbe lo stipendio più esoso in Serie A, 7.5 milioni di €. Sembrava l'unico intoccabile, ma evidentemente la dirigenza non pensa sia così. Ed evidentemente la Juventus non pensa che tecnicamente quello di Higuain sia un apporto irrinunciabile.

Incredibilmente, Maurizio Sarri e il Chelsea potrebbero fare un favore alla Juventus. Quando finalmente si sarà sbloccata l'unione tra Sarri e i Blues, allora si potrà lavorare sulla richiesta dell'allenatore di portare l'amato Higuain allo Stamford, preferito a un Morata giudicato più indolente. E guarda caso, la Juve già si è incontrata con Morata per preparare l'operazione rientro.

Non è facile tuttavia: il Chelsea dovrebbe accettare l'idea di uno scambio alla pari (complicato, ma accessibile), ma lo scoglio maggiore potrebbero essere proprio i termini contrattuali di Higuain: la politica del Chelsea è di non comprare trentenni, e Higuain va per i 31, e la plenipotenziaria Marina Granovskaja, rinomata negoziatrice d'acciaio, dovrebbe anche digerire uno stipendio che diventerebbe tra i più pesanti della squadra, e a fronte di una richiesta di 4 anni di durata da parte dell'entourage dell'argentino. Non semplice, assolutamente.

Comunque, Sarri potrebbe dare una mano alla Juventus per sviluppare i propri piani futuri, il che in sé è molto singolare a pensarsi. Ma il progetto presenta molti ostacoli, quindi non è minimamente assicurato che vada in porto.

Però è chiaro che la Juventus prenderebbe immediatamente Morata dando via Higuain. O comunque, darebbe via Higuain anche se arrivasse il prezzo minimo per non rimetterci.

E anche così, l'operazione rimarrebbe difficile. Per cui al 1° settembre Higuain potrebbe normalmente essere ancora un giocatore della Juventus.
Ma fosse così, Higuain quale fiducia potrebbe sentire attorno, nello stare in una squadra che aveva scelto andando contro un intero popolo, che ha servito molto onorabilmente, e che avrebbe tentato di piazzarlo al miglior offerente dopo soli 2 anni di più che positiva militanza?

A questo punto, se questa è la fiducia nel suo futuro, può Higuain permettersi di rimanere alla Juventus, o può la Juventus permettersi di tenerlo?


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Juve: il giorno di Golovin e la mossa “in serbo”. Milan: le scelte di Fassone per l’udienza a Nyon e la mossa (in attacco) di Mirabelli. Inter: ecco i tempi di Nainggolan (per Icardi si va in “zona clausola”). E su Roma-Pastore… 19.06 - Son stato in Russia tre giorni. A Mosca. La prima cosa che ho capito appena sbarcato a Mosca è che dell’Italia del calcio se ne fottono. Pensavamo che senza di noi non ce l’avrebbero fatta e invece no, ce la fanno eccome. A Mosca era pieno di Fifa, l’organismo maximo del calcio Mondiale:...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Juve, no allo scambio Higuain-Morata. Sì alla cessione secca. Frosinone in A: polemiche e controsensi. Seconde squadre e mercato, la nuova FIGC è già in confusione. C di Cosenza... non di Juve B 18.06 - Il mercato, quello vero, dovrebbe entrare nel vivo solo questa settimana. Saranno i giorni di Sarri al Chelsea, di Ancelotti che inizia a chiudere qualche affare per il Napoli e del Milan che saprà di che morte morire. E' un modo di dire, lo specifichiamo. La Juventus, come sempre,...

EditorialeDI: Marco Conterio

Un mercato ancora senza rinforzi. Solo la Juve è migliorata, Inter a metà tra acquisti e mancati riscatti. Roma: i giovani basteranno per sostituire i grandi in uscita? Napoli, effetto Ancelotti ma ora i colpi 17.06 - Scrivere di calciomercato col Mondiale che scorre in sottofondo. Con la Francia che sfida l'Australia, con Marocco e Iran che corrono, sudano. Con l'Arabia Saudita che crolla, con le giocate di spagnoli, portoghesi, argentini. Mette una nostalgia dannata dei ricordi più belli perché...

EditorialeDI: Niccolò Ceccarini

Nainggolan all’Inter si farà. Alisson-Real pista caldissima. Napoli: Politano se esce Callejon. Cancelo e Darmian, la Juve prova il doppio colpo 16.06 - L’Inter è pronta a piazzare il colpo Nainggolan. I contatti con la Roma sono sempre più intensi e la sensazione è che alla fine l’operazione si farà. Con un anno di ritardo, Radja approderà alla corte di Spalletti. E questo è un grande acquisto, che permetterà al tecnico di Certaldo...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve, avanti su Golovin già star dei mondiali: il Cska alza il tiro. Offerto anche Pjaca. Sarri (e Zola) col Chelsea bloccano Higuain, Icardi, Savic e Rugani. Il Napoli vuole Courtois per liberare l’allenatore. Roma, via Allison e Nainggolan 15.06 - Se qualcuno avesse avuto ancora dei dubbi, la prima partita dei mondiali li ha spazzati via: la Juventus ha visto bene su Aleksandr Golovin, 22 anni, centrocampista del Cska Mosca. Due assist e mezzo, un gol, Golovin è stato il migliore in campo nel cinque a zero dei russi contro...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Juve Cancelo e non solo, Inter incontra Dembele, il FFP e il nuovo socio rossonero 14.06 - Ha parlato Allegri, in casa Juve. E con la consueta leggerezza non ha fatto un dramma per eventuali partenze di big, Higuain in testa. “Il 9 luglio vedròsarà in ritiro: generalmente ho sempre avuto una buona squadra”. Chissà che non ci sia Cancelo visto che il Valencia è a Milano...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

Qui Radio Mosca: perché è un Mondiale come non si vedeva da Argentina 78? Dalla Russia ecco cosa sta succedendo nel e attorno al Mondiale. Di cosa deve avere paura il Brasile, in cosa deve sperare l’Argentina 13.06 - Qui Radio Mosca: benvenuti in Russia. Da oggi e per il prossimo mese ogni mercoledì proverò a portarvi le sensazioni che si vivono qui al Mondiale, provando a dirvi quello che non si vede davanti alle telecamere o sulla carta stampata. Doverosa promessa: in questo spazio saranno banditi...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: c’è un belga a centrocampo! Inter: la strategia per Nainggolan-Rafinha e l’appuntamento con Icardi. Milan: il mercato “oltre l’Uefa” passa dalla Spagna. Roma: che meraviglia il piano-Monchi. Napoli: Verdi e... 12.06 - Ciao. Penso da una settimana alla storia del gambero cinese. L’avete letta? Il gambero cinese era dentro la zuppa, stava per crepare di morte orrenda, nella broda bollente. Ma il gambero cinese è come Rambo 3 e decide di uscire dalla zuppa oleosa: si trascina sul bordo del piatto,...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Juve, Perin non è la scelta giusta. Monchi sta ricostruendo il Colosseo. "Caso Parma" e regole da riscrivere. Squadre B, così non ci siamo... 11.06 - Parte la settimana che darà lo slancio definitivo al calciomercato. Fin qui poco o nulla. Sarà la settimana dell'inizio del Mondiale ma è una cosa che non ci riguarda e rosichiamo di brutto a pensare che aspettiamo 4 anni e poi non ci presentiamo neanche. Grazie Ventura. Ogni tanto...

EditorialeDI: Andrea Losapio

Morata vuole solo la Juve, ma l'idea è quella di un centrocampo d'assalto. Folle dire di no a 50 milioni per Jorginho, così come allo scambio Icardi-Higuain. Ma chi è il presidente del Milan? 10.06 - È iniziato con le bombe, il calciomercato 2018. Più scritte che non realizzate, eccezion fatta per l'arrivo di Cristante alla Roma - con Coric e Marcano - e i parametri zero: dell'Inter, da de Vrij ad Asamoah, oppure della Juventus, con Emre Can. Latita però il grande acquisto, quello...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy