HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
La Juventus non ha confermato Allegri: siete d'accordo?
  Si, il ciclo Allegri s'è esaurito
  No, bisognava andare avanti con Allegri

La Giovane Italia
Editoriale

La Juventus vuole sbarazzarsi di Higuain! La cessione dell'argentino è di colpo improrogabile. Sarri e il Chelsea faranno un favore alla Juve? Ma se non riuscisse a venderlo, con che fiducia Juventus e Higuain potranno poi convivere?

Inviato di beIN Sports, opinionista per la CNN, ogni settimana presenta la Serie A in 31 paesi stranieri
30.05.2018 06:52 di Tancredi Palmeri  Twitter:    articolo letto 81862 volte

E' un terremoto che sconvolge gli equilibri della Serie A, prima di mercato e poi tecnici: la Juventus vuole sbarazzarsi di Higuain!
Quella che era l'unica pietra fondante dell'attacco, l'appiglio a cui fare riferimento a differenza del Mandzukic claudicante, del Dybala incostante, o del Douglas Costa sì decisivo ma spesso partente dalla panchina, il grande investimento da 90 milioni per finalmente sbancare la Champions, di colpo invece finisce sul banco per gli acquirenti.
Già in passato la Juventus, più dei tempi moggiani a dire il vero, ci aveva abituato a fortunati colpi alla tavola che sembravano ribaltare tutto e invece avevano riportano ancora più in alto la squadra.

Ma la volontà di cedere Higuain è un fulmine a ciel sereno. Non va sicuramente in accordo con l'armonia totale che abbiamo sentito trasparire da Vinovo senza che alcuna voce si fosse differita dal coro, per il quale Higuain era anzi diventato il punto di riferimento morale della squadra, grazie ai suoi gol iconici per la stagione, contro il Tottenham e l'Inter.
Ed effettivamente, opinione personalissima, mai Higuain era stato probabilmente così maturo e trascinatore, meno goleador rispetto al passato, ma pesante (niente ironie) nei momenti che contano, lui che invece aveva dovuto sempre sfuggire alle accuse di mancanza di personalità.

Per questo sorprende ancora di più la decisione della Juventus di offrirlo al miglior offerente.
Higuain al momento vale circa 60-70 milioni. E' stato proposto all'Inter in un improbabilissimo scambio con Icardi con l'aggiunta di 50 milioni, svantaggioso per l'Inter visto che il valore di mercato di Icardi è sui 160 milioni - e accettarlo probabilmente segnerebbe l'ultimo atto di vita sportiva dei dirigenti nerazzurri all'interno della società, vedi la rivolta degli interisti nella cessione di Guarin alla Juve che di fatto aprì le pratiche di addio a Fassone.

Ma per il Pipita, solo due settimane fa imprescindibile, la cessione di colpo diventa improrogabile. La Juventus vuole poter rientrare dell'investimento finché i costi siano ammortizzabili (può permettersi di venderlo a 60 milioni per non fare minusvalenza). Inoltre scalerebbe lo stipendio più esoso in Serie A, 7.5 milioni di €. Sembrava l'unico intoccabile, ma evidentemente la dirigenza non pensa sia così. Ed evidentemente la Juventus non pensa che tecnicamente quello di Higuain sia un apporto irrinunciabile.

Incredibilmente, Maurizio Sarri e il Chelsea potrebbero fare un favore alla Juventus. Quando finalmente si sarà sbloccata l'unione tra Sarri e i Blues, allora si potrà lavorare sulla richiesta dell'allenatore di portare l'amato Higuain allo Stamford, preferito a un Morata giudicato più indolente. E guarda caso, la Juve già si è incontrata con Morata per preparare l'operazione rientro.

Non è facile tuttavia: il Chelsea dovrebbe accettare l'idea di uno scambio alla pari (complicato, ma accessibile), ma lo scoglio maggiore potrebbero essere proprio i termini contrattuali di Higuain: la politica del Chelsea è di non comprare trentenni, e Higuain va per i 31, e la plenipotenziaria Marina Granovskaja, rinomata negoziatrice d'acciaio, dovrebbe anche digerire uno stipendio che diventerebbe tra i più pesanti della squadra, e a fronte di una richiesta di 4 anni di durata da parte dell'entourage dell'argentino. Non semplice, assolutamente.

Comunque, Sarri potrebbe dare una mano alla Juventus per sviluppare i propri piani futuri, il che in sé è molto singolare a pensarsi. Ma il progetto presenta molti ostacoli, quindi non è minimamente assicurato che vada in porto.

Però è chiaro che la Juventus prenderebbe immediatamente Morata dando via Higuain. O comunque, darebbe via Higuain anche se arrivasse il prezzo minimo per non rimetterci.

E anche così, l'operazione rimarrebbe difficile. Per cui al 1° settembre Higuain potrebbe normalmente essere ancora un giocatore della Juventus.
Ma fosse così, Higuain quale fiducia potrebbe sentire attorno, nello stare in una squadra che aveva scelto andando contro un intero popolo, che ha servito molto onorabilmente, e che avrebbe tentato di piazzarlo al miglior offerente dopo soli 2 anni di più che positiva militanza?

A questo punto, se questa è la fiducia nel suo futuro, può Higuain permettersi di rimanere alla Juventus, o può la Juventus permettersi di tenerlo?


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Juve: per la panchina si sceglie tra Inzaghi e “il piano-Ronaldo” (due nomi). Inter: il contatto Marotta-Conte e l’orgoglio… a un passo dall’Abisso. Milan: il destino all’opposto di Gattuso. Allegri: il futuro non sarà al Bayern… 21.05 - Buondì. Diciamo alcune cose veloci. Facciamo una dozzina al massimo. 1) La serie A si ritrova con l’ultima giornata più bella da un sacco di tempo a questa parte e non sa nemmeno lei come ha fatto. Parliamoci chiaro: è più “colpa” che “merito” dei club coinvolti. 2) La Fiorentina...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

Juve-Allegri: giusto l'addio. Alternative poche e confuse. Paratici-Inzaghi: ecco luogo e data dell'incontro. Caos serie B: vigliaccata al Palermo. Mercato, bravo Gravina. E Totti... 20.05 - Tra tre ore ho il volo per tornare a Milano. Vi scrivo da un Hotel di Londra, poche ore dopo aver visto il vero calcio. Ho pensato, nelle ultime ore, cento volte se davvero in Italia siamo convinti che quello nostro sia calcio. Sono stato a Wembley, sono stato ospite della finale...

Editoriale DI: Marco Conterio

Cosa c'è dietro l'addio di Allegri e nel futuro della panchina della Juventus. Anche se Zidane ha 'rovinato' i piani di Agnelli: tutto sui nuovi sogni e sui nomi della dirigenza 19.05 - Quel che è arrivato a parole ieri, ad Amsterdam, allo Stadium, non c'è stato nei fatti. L'appoggio costante a Massimiliano Allegri che negli ultimi giorni di vita bianconera sembrava un uomo solo al comando di una nave già in porto. Solo che la sua Juventus era un Titanic arrugginito,...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Napoli, Giuntoli insiste per Trippier e Lozano. Per la fascia sinistra occhio a Theo Hernandez, difficilissimo Grimaldo. Il Milan su Saint Maximin del Nizza. Sarri può lasciare il Chelsea, è il primo nome per il post Gattuso 18.05 - Il mercato del Napoli comincia a delinearsi. Saranno almeno 3 gli acquisti, uno per reparto. Un esterno difensivo, un centrocampista e una punta esterna. Ormai gli identikit cominciano ad essere abbastanza chiari. Per la difesa si continua a spingere per Trippier del Tottenham, ma...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Allegri non è convinto, ma la Juve non trova alternative forti. Il Milan ha le mani su Sarri. Gattuso alla Samp, Lampard al Chelsea. Gasp alla Roma, Inzaghi a Bergamo, De Zerbi alla Lazio. Montella già in discussione, si pensa a Giampaolo 17.05 - Il grande giro degli allenatori sta per cominciare, come in un grande puzzle i pezzi stanno andando al posto giusto. Cominciamo dalla Juve. Due giorni di confronto non sono bastati per prendere una decisione, Agnelli e Allegri si rivedranno oggi. Come andrà a finire? Allegri resta...

Editoriale DI: Luca Marchetti

La cena di Allegri e la serata di Simone Inzaghi 16.05 - Una serata particolare: un occhio alla partita, la finale di coppa Italia, i sogni inseguiti dall’Atalanta e realizzati dalla Lazio. Un altro al telefonino per capire se e cosa succedeva fra Agnelli e Allegri in questo incontro pieno di cortine fumogene, per evitare addirittura che...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Occhio a Spalletti: tentativo disperato per rimanere all’Inter, cambia le alleanze, e c’è stato quel colloquio prima del Chievo… Agnelli vuole convincere Guardiola con l’aiuto dell’Uefa. Roma: ecco l’alternativa straniera Fonseca 15.05 - Non è finita, finché non è finita. Questo deve avere pensato Luciano Spalletti negli ultimi giorni, in piena modalità John Belushi. E non pensando tanto alla lotta Champions, che è solo una delle due partite che si sta giocando, forse la più semplice. Perché Luciano sa che se entrerà...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Juve: Allegri, i pretendenti al “trono” e l’incontro “nelle prossime ore”. Inter: Conte, Oriali e due mesi di parole. Milan: la colpa di Gattuso. Roma: Gasp in avvicinamento 14.05 - Buongiorno e buonasera a tutti, la parola d’ordine di oggi è “nelle prossime ore”. “Nelle prossime ore” è il salvacondotto che permette a tutti noi di non sbagliare mai. Quando si incontrano Allegri e Agnelli? Nelle prossime ore. E intanto tutti noi diventiamo sempre più vecchi....

Editoriale DI: Michele Criscitiello

Montella, tranquillo. Lucci ti premierà con il Real. Non voglio scriverlo: Raiola ha ragione! Lecce, quando vince la meritocrazia. Foggia, la retrocessione della società. La Crema della D: i Conti...ni tornano 13.05 - Che strazio il campionato finito con così largo anticipo. Anche Roma-Juventus diventa inguardabile. Perché se è vero che lo spettacolo non manca, quando giocano due grandi squadre, è anche vero che il calcio non è il cinema e senza l'assillo del risultato non c'è pathos. Quest'anno...

Editoriale DI: Andrea Losapio

Kolossal panchine: Agnelli voleva Zidane e Guardiola, si accontenterà di qualcun altro. Conte aspettava una super big, chissà se potrà diventarlo l'Inter 12.05 - È stata una settimana complicata. Di voci, incontri segreti e pochi fatti. Ma ci si avvicina al finale, come in Game of Thrones, dove tutto dovrà andare a posto o quasi. Le settimane passate possono essere le stagioni di una serie tv, partendo dall'addio di Zinedine Zidane al Real...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510