HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Rinnovo Icardi: cosa farà il capitano dell'Inter?
  Resterà all'Inter senza rinnovo
  Rinnoverà il contratto in scadenza nel 2021
  Non rinnoverà e lascerà l'Inter in estate

La Giovane Italia
Editoriale

La Juventus vuole sbarazzarsi di Higuain! La cessione dell'argentino è di colpo improrogabile. Sarri e il Chelsea faranno un favore alla Juve? Ma se non riuscisse a venderlo, con che fiducia Juventus e Higuain potranno poi convivere?

Inviato di beIN Sports, opinionista per la CNN, ogni settimana presenta la Serie A in 31 paesi stranieri
30.05.2018 06:52 di Tancredi Palmeri  Twitter:    articolo letto 81826 volte

E' un terremoto che sconvolge gli equilibri della Serie A, prima di mercato e poi tecnici: la Juventus vuole sbarazzarsi di Higuain!
Quella che era l'unica pietra fondante dell'attacco, l'appiglio a cui fare riferimento a differenza del Mandzukic claudicante, del Dybala incostante, o del Douglas Costa sì decisivo ma spesso partente dalla panchina, il grande investimento da 90 milioni per finalmente sbancare la Champions, di colpo invece finisce sul banco per gli acquirenti.
Già in passato la Juventus, più dei tempi moggiani a dire il vero, ci aveva abituato a fortunati colpi alla tavola che sembravano ribaltare tutto e invece avevano riportano ancora più in alto la squadra.

Ma la volontà di cedere Higuain è un fulmine a ciel sereno. Non va sicuramente in accordo con l'armonia totale che abbiamo sentito trasparire da Vinovo senza che alcuna voce si fosse differita dal coro, per il quale Higuain era anzi diventato il punto di riferimento morale della squadra, grazie ai suoi gol iconici per la stagione, contro il Tottenham e l'Inter.
Ed effettivamente, opinione personalissima, mai Higuain era stato probabilmente così maturo e trascinatore, meno goleador rispetto al passato, ma pesante (niente ironie) nei momenti che contano, lui che invece aveva dovuto sempre sfuggire alle accuse di mancanza di personalità.

Per questo sorprende ancora di più la decisione della Juventus di offrirlo al miglior offerente.
Higuain al momento vale circa 60-70 milioni. E' stato proposto all'Inter in un improbabilissimo scambio con Icardi con l'aggiunta di 50 milioni, svantaggioso per l'Inter visto che il valore di mercato di Icardi è sui 160 milioni - e accettarlo probabilmente segnerebbe l'ultimo atto di vita sportiva dei dirigenti nerazzurri all'interno della società, vedi la rivolta degli interisti nella cessione di Guarin alla Juve che di fatto aprì le pratiche di addio a Fassone.

Ma per il Pipita, solo due settimane fa imprescindibile, la cessione di colpo diventa improrogabile. La Juventus vuole poter rientrare dell'investimento finché i costi siano ammortizzabili (può permettersi di venderlo a 60 milioni per non fare minusvalenza). Inoltre scalerebbe lo stipendio più esoso in Serie A, 7.5 milioni di €. Sembrava l'unico intoccabile, ma evidentemente la dirigenza non pensa sia così. Ed evidentemente la Juventus non pensa che tecnicamente quello di Higuain sia un apporto irrinunciabile.

Incredibilmente, Maurizio Sarri e il Chelsea potrebbero fare un favore alla Juventus. Quando finalmente si sarà sbloccata l'unione tra Sarri e i Blues, allora si potrà lavorare sulla richiesta dell'allenatore di portare l'amato Higuain allo Stamford, preferito a un Morata giudicato più indolente. E guarda caso, la Juve già si è incontrata con Morata per preparare l'operazione rientro.

Non è facile tuttavia: il Chelsea dovrebbe accettare l'idea di uno scambio alla pari (complicato, ma accessibile), ma lo scoglio maggiore potrebbero essere proprio i termini contrattuali di Higuain: la politica del Chelsea è di non comprare trentenni, e Higuain va per i 31, e la plenipotenziaria Marina Granovskaja, rinomata negoziatrice d'acciaio, dovrebbe anche digerire uno stipendio che diventerebbe tra i più pesanti della squadra, e a fronte di una richiesta di 4 anni di durata da parte dell'entourage dell'argentino. Non semplice, assolutamente.

Comunque, Sarri potrebbe dare una mano alla Juventus per sviluppare i propri piani futuri, il che in sé è molto singolare a pensarsi. Ma il progetto presenta molti ostacoli, quindi non è minimamente assicurato che vada in porto.

Però è chiaro che la Juventus prenderebbe immediatamente Morata dando via Higuain. O comunque, darebbe via Higuain anche se arrivasse il prezzo minimo per non rimetterci.

E anche così, l'operazione rimarrebbe difficile. Per cui al 1° settembre Higuain potrebbe normalmente essere ancora un giocatore della Juventus.
Ma fosse così, Higuain quale fiducia potrebbe sentire attorno, nello stare in una squadra che aveva scelto andando contro un intero popolo, che ha servito molto onorabilmente, e che avrebbe tentato di piazzarlo al miglior offerente dopo soli 2 anni di più che positiva militanza?

A questo punto, se questa è la fiducia nel suo futuro, può Higuain permettersi di rimanere alla Juventus, o può la Juventus permettersi di tenerlo?


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Su Piatek il Milan accontenta il Genoa, ma su Higuain la colpa è anche di Gattuso. Juventus vicina a De Ligt! Non c’è l’offerta che il Napoli vuole per Allan. E il Barcellona adesso compra Doumbia? 23.01 - E’ andata come doveva andare. Esattamente 14 giorni fa vi avvisavamo che il triangolo Higuain-Morata-Piatek era impigliato intorno alla policy del Chelsea del non fare contratti pluriennali agli ultratrentenni, e che se Higuain si fosse incaponito su quell’aspetto, allora sarebbe...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Milan: l'esempio Gattuso contro i nemici del Diavolo (Higuain-Piatek e altre acrobazie). Inter: l'arma in più non arriva dal campo (e Barella...). Da Ancelotti a De Zerbi: finalmente c'è chi ha voglia di parlare di calcio 22.01 - Ieri era il compleanno di mio padre. Ne ha fatti 83, tipo mummia. È tifoso accanito del Milan. Ha visto la sua squadra vincere, ha mangiato la pizza alla diavola, ha bevuto una birra media, due fette di torta con su scritto "Auguri Celso", tre grappe Berta per le quali va matto e,...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

Milan, così non va. Da Gonzalo a Piatek, segnale di debolezza. Visto Muriel? Balata e una Lega B allo sfascio. Lecce, esempio di mercato. Si scrive Juve, si legge Stabia 21.01 - Se la scorsa estate Leonardo e Maldini avessero portato al Milan Piatek al posto di Higuain avrebbero preso 3 su tutte le pagelle del mondo. Arrivò Gonzalo e si sprecarono i 7 per il grande affare fatto con la Juventus, ridando indietro quel pacco vecchio di Bonucci prendendo il futuro...

Editoriale DI: Raimondo De Magistris

Leonardo non conosceva Higuain? Il Milan ha sopravvalutato il Pipita. Troppa ipocrisia su Wanda Nara: l'unico errore sarebbe quello di non comportarsi come gli altri procuratori 20.01 - Gonzalo Higuain è stato il miglior centravanti visto in Italia dopo Zlatan Ibrahimovic. Ha riscritto la storia dei cannonieri della Serie A battendo nel 2016 il record di Nordhal che resisteva da 65 anni. Diciassette, poi 18, 36, 24 e 16 gol in cinque stagioni di Serie A, 111 in cinque...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Higuain al Chelsea e Piatek al Milan ormai ci siamo. Nell’operazione anche il ritorno di  Bertolacci al Genoa. Su Barella per giugno l’Inter di nuovo in pole position. Napoli, Lozano se in estate parte uno tra Mertens e Callejon 19.01 - Higuain al Chelsea, Piatek al Milan, Morata all’Atletico Madrid, Il gioco è fatto. Tutti gli incastri al posto giusto per un grande valzer di attaccanti. E allora andiamo a ricostruire quello che accadrà a breve. Higuain presto volerà a Londra per le visite mediche e si metterà a...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Juve-Milan falsata, l’ultimo scandalo. Con questo VAR aumentano solo le polemiche e non si fa giustizia. Banti, che delusione. Higuain, che vergogna. Piatek al Milan, che rischio. Icardi rinnoverà 18.01 - Gli arbitri italiani stanno diventando dei piccoli Tafazzi: sono riusciti nell’impresa ciclopica di falsare perfino una gara tutto sommato non complicata come la Supercoppa italiana e farsi ancora una volta travolgere dalle polemiche. Autolesionismo puro, incredibile ma vero, come...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Higuain-Chelsea, ci siamo. Le alternative del Milan per sostituirlo: Piatek ma non solo... Iniziano a muoversi gli attaccanti... attenzione! 17.01 - Era sicuramente uno dei temi più intressanti da analizzare in questo mercato invernale. Dopo la giornata appena finita è diventata una vera e propria telenovela, con dei colpi di scena (più mediatici che reali) che starebbero bene in una sceneggiatura da soap opera. Higuain, è evidente,...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Il triangolo scaleno del mercato Milan-Chelsea-Atletico: tutte le parti in causa vogliono che Higuain, Morata e Piatek si muovano. Ma manca ancora molto: ecco esattamente le cifre in questo momento delle tre trattative 16.01 - Il mercato di gennaio che in verità non si muove mai particolarmente, ringrazia l’asse Milano-Londra-Madrid che va a incidere profondamente su Serie A, Premier e Liga, e sarà la vera trattativa principale del calciomercato invernale. Non solo adesso, ma fino alla fine, fino all’ultimo...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Juve-Milan con Higuain in mezzo: ma i rossoneri si meritano di più (e le voci su Piatek…). Inter: l’incontro con Icardi (non ancora fissato) e l’obiettivo del club. Stadi chiusi: ecco l’occasione per dimostrare del buonsenso 15.01 - Ciao. Uno ieri mi ha detto “Buon anno”. È stato molto gentile, ma dopo l’Epifania la vivo come una presa per il culo. Oggi è il 15 gennaio. Secondo il calendario originale la sessione di mercato sarebbe dovuta terminare tra tre giorni. Invece andrà avanti fino al 31. Che bello, così...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

Inter-Icardi, Mauro indossa tu i pantaloni. Ridateci l'albo degli agenti e basta con mogli improvvisate. Gonzalo, resta dove sei. Capotondi, per favore risparmiaci le lezioni e torna a fare cinema 14.01 - La "telenovela" Icardi è un finto problema per l'Inter ma quando il campionato è fermo fa tutto brodo. Per Wanda, per i giornali e per le tv. Parliamo di Icardi perché fa notizia. La notizia, comunque, non c'è se non che Mauro vuole più soldi ma ancora non ha capito come fare le trattative...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510