HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Calciomercato chiuso: quale big s'è mossa meglio?
  Juventus
  Napoli
  Roma
  Inter
  Lazio
  Milan

La Giovane Italia
Editoriale

La Juventus vuole sbarazzarsi di Higuain! La cessione dell'argentino è di colpo improrogabile. Sarri e il Chelsea faranno un favore alla Juve? Ma se non riuscisse a venderlo, con che fiducia Juventus e Higuain potranno poi convivere?

Inviato di beIN Sports, opinionista per la CNN, ogni settimana presenta la Serie A in 31 paesi stranieri
30.05.2018 06:52 di Tancredi Palmeri  Twitter:    articolo letto 81759 volte

E' un terremoto che sconvolge gli equilibri della Serie A, prima di mercato e poi tecnici: la Juventus vuole sbarazzarsi di Higuain!
Quella che era l'unica pietra fondante dell'attacco, l'appiglio a cui fare riferimento a differenza del Mandzukic claudicante, del Dybala incostante, o del Douglas Costa sì decisivo ma spesso partente dalla panchina, il grande investimento da 90 milioni per finalmente sbancare la Champions, di colpo invece finisce sul banco per gli acquirenti.
Già in passato la Juventus, più dei tempi moggiani a dire il vero, ci aveva abituato a fortunati colpi alla tavola che sembravano ribaltare tutto e invece avevano riportano ancora più in alto la squadra.

Ma la volontà di cedere Higuain è un fulmine a ciel sereno. Non va sicuramente in accordo con l'armonia totale che abbiamo sentito trasparire da Vinovo senza che alcuna voce si fosse differita dal coro, per il quale Higuain era anzi diventato il punto di riferimento morale della squadra, grazie ai suoi gol iconici per la stagione, contro il Tottenham e l'Inter.
Ed effettivamente, opinione personalissima, mai Higuain era stato probabilmente così maturo e trascinatore, meno goleador rispetto al passato, ma pesante (niente ironie) nei momenti che contano, lui che invece aveva dovuto sempre sfuggire alle accuse di mancanza di personalità.

Per questo sorprende ancora di più la decisione della Juventus di offrirlo al miglior offerente.
Higuain al momento vale circa 60-70 milioni. E' stato proposto all'Inter in un improbabilissimo scambio con Icardi con l'aggiunta di 50 milioni, svantaggioso per l'Inter visto che il valore di mercato di Icardi è sui 160 milioni - e accettarlo probabilmente segnerebbe l'ultimo atto di vita sportiva dei dirigenti nerazzurri all'interno della società, vedi la rivolta degli interisti nella cessione di Guarin alla Juve che di fatto aprì le pratiche di addio a Fassone.

Ma per il Pipita, solo due settimane fa imprescindibile, la cessione di colpo diventa improrogabile. La Juventus vuole poter rientrare dell'investimento finché i costi siano ammortizzabili (può permettersi di venderlo a 60 milioni per non fare minusvalenza). Inoltre scalerebbe lo stipendio più esoso in Serie A, 7.5 milioni di €. Sembrava l'unico intoccabile, ma evidentemente la dirigenza non pensa sia così. Ed evidentemente la Juventus non pensa che tecnicamente quello di Higuain sia un apporto irrinunciabile.

Incredibilmente, Maurizio Sarri e il Chelsea potrebbero fare un favore alla Juventus. Quando finalmente si sarà sbloccata l'unione tra Sarri e i Blues, allora si potrà lavorare sulla richiesta dell'allenatore di portare l'amato Higuain allo Stamford, preferito a un Morata giudicato più indolente. E guarda caso, la Juve già si è incontrata con Morata per preparare l'operazione rientro.

Non è facile tuttavia: il Chelsea dovrebbe accettare l'idea di uno scambio alla pari (complicato, ma accessibile), ma lo scoglio maggiore potrebbero essere proprio i termini contrattuali di Higuain: la politica del Chelsea è di non comprare trentenni, e Higuain va per i 31, e la plenipotenziaria Marina Granovskaja, rinomata negoziatrice d'acciaio, dovrebbe anche digerire uno stipendio che diventerebbe tra i più pesanti della squadra, e a fronte di una richiesta di 4 anni di durata da parte dell'entourage dell'argentino. Non semplice, assolutamente.

Comunque, Sarri potrebbe dare una mano alla Juventus per sviluppare i propri piani futuri, il che in sé è molto singolare a pensarsi. Ma il progetto presenta molti ostacoli, quindi non è minimamente assicurato che vada in porto.

Però è chiaro che la Juventus prenderebbe immediatamente Morata dando via Higuain. O comunque, darebbe via Higuain anche se arrivasse il prezzo minimo per non rimetterci.

E anche così, l'operazione rimarrebbe difficile. Per cui al 1° settembre Higuain potrebbe normalmente essere ancora un giocatore della Juventus.
Ma fosse così, Higuain quale fiducia potrebbe sentire attorno, nello stare in una squadra che aveva scelto andando contro un intero popolo, che ha servito molto onorabilmente, e che avrebbe tentato di piazzarlo al miglior offerente dopo soli 2 anni di più che positiva militanza?

A questo punto, se questa è la fiducia nel suo futuro, può Higuain permettersi di rimanere alla Juventus, o può la Juventus permettersi di tenerlo?


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Modric, l’ultimo no del Real. Ma nella notte restano piccole speranze. All’Inter è mancato uno come Mendes per Ronaldo. Nerazzurri sono comunque l’anti-Juve. E c’è sempre Rafinha. Milan, colpi da Champions League 17.08 - Florentino Perez ha detto l’ultimo no. Il Real Madrid non libera Luca Modric, non lo farà andare all’Inter come avrebbe voluto. Del resto, hanno spiegato i dirigenti madridisti al procuratore del giocatore nell’ultimo incontro di ieri, in due mesi sono cambiate troppe cose e il presidente...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Ancora 48 ore e tutti si affannano: anche chi sembra aver chiuso tutto. 48 ore da vivere con il fiato sospeso... 16.08 - Siamo ormai alle battute finali e tutti si affannano per rifinire la squadra. Il Milan, è naturalmente, la big più attiva visto che per i problemi societari si è potuta muovere concretamente soltanto un paio di settimane fa. Sono arrivati a Milano Castillejo e Laxalt, entrambe operazioni...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

Promosse e bocciate del calciomercato a 72 ore dalla fine: Juventus e Inter regine assolute. Segue il Milan. Solo sufficienti Napoli, Roma e Lazio. E in coda, in bocca al lupo all'Udinese, ne ha bisogno... 15.08 - A 72 ore dalla fine del calciomercato, andiamo con il pagellone sospeso della Serie A, con le squadre divise tra promosse, rimandate e bocciate. Ma con una premessa fondamentale: qua non si giudica il conto economico, e nemmeno soltanto gli acquisti. E nemmeno della squadra costruita...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: mercato con (doppia) sorpresa, ma occhio a Nedved... Inter: dopo il settimo (Keita) c'è una certezza. Milan: 2 colpi in 4 giorni, l'impresa di Leonardo. Napoli: il "complesso" di De Laurentiis 14.08 - Ciao. C'è il fuso. Son dall'altra parte del mondo. Al mare. È un posto strano. Qui, per dire, è nuvoloso da 4 giorni. Sapete quando sono arrivato? Quattro giorni fa. Il fuso è devastante. Soprattutto se vuoi stare al passo con le robe del mercato. Per questo metto tanti punti. Almeno...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

De Laurentiis, 5 giorni per dare un senso a questo mercato. Milan, sessione intelligente. L’Inter dietro la Juve. Volevate il Commissario? Era meglio Montalbano… 13.08 - Cinque giorni e poi sarà tutto finito. L’assurdità di chiudere il calciomercato il 17 agosto, alle ore 20.00, lascerà tanti cadaveri sulla riva del fiume. Lo scriviamo da mesi, adesso, molti club di serie A iniziano a capire la fesseria di seguire Marotta nell’unica sciocchezza fatta,...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Il mondo dorato di CR7 e quello sommerso dei Tribunali, dove vige il tutti contro tutti. Tra udienze, sentenze e ricorsi B e C sono in pieno caos. E anche la Serie A non può dirsi tranquilla 12.08 - E' un'estate strana, particolare. Senza dubbio unica quella che tra meno di una settimana - per gli operatori di calciomercato - chiuderà i battenti. Non sono mancate le notizie, né i colpi di scena. Sono stati mesi che hanno riportato una manciata di club italiani a sedere di nuovo...

EditorialeDI: Niccolò Ceccarini

Ore decisive per il futuro di Modric. Inter, fatta per Keita. Il Milan pronto a chiudere per Bakayoko. Ochoa in pole per il Napoli, occhio anche a Tatarusanu. 11.08 - Luka Modric, l’Inter e il Real Madrid. Sono ore decisive per il futuro del centrocampista croato vice campione del mondo, che vorrebbe andare all’Inter, anche se non è intenzionato ad arrivare ai ferri corti con Florentino Perez. Il numero uno del Real non cede. Anzi in Spagna sono...

EditorialeDI: Luca Serafini

I colpi di Leo, il ruolo di Paolo, il lavoro di Rino: notte prima degli esami 10.08 - Tra una settimana è campionato. Possiamo davvero dire che l’estate è volata, sotto questa cappa di afa con ventate di grande ottimismo. Di meritato sollievo. Mi fanno ridere i censori del ruolo di Paolo Maldini, come se avere una figura di riferimento così autorevole non fosse già...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Modric ancora attesa, Keita si tratta ad oltranza. Bakayoko convinto ora si fa sul serio. Portieri Napoli e quello del Chievo. Ultima settimana... 09.08 - Doveva essere il Modric-day, nel bene o nel male, ma si è trasformato in un altro giorno di attesa. Tutto rinviato a data da destinarsi, forse venerdì, visto che le prossime ore saranno quelle di Cortouis e che Florentino non vorrà togliere la scena al suo portiere con la grana Modric....

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

Modric-Inter: è il D-Day. Ecco perché tutti i fattori esterni sono contro l’Inter (diversamente da come erano stati tutti a favore della Juve con Cristiano). Pogba-Barcellona: dipende da Lotito… 08.08 - E’ arrivato il giorno in cui l’Inter saprà se può tornare a sognare l’impossibile, come non le accadeva dai tempi del Triplete. Nonché in cui la Serie A può scoprire se davvero le cose hanno già cominciato a cambiare a livello sistemico, o se il locomotore Juventus tira ancora il...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy