VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Mercato stellare per il Milan: i rossoneri sono da Scudetto?
  Sì, a patto che arrivi un grande attaccante
  No, la Juventus resta sempre più forte
  No, ha davanti comunque sempre Roma e Napoli
  Sì, già così è da Scudetto

TMW Mob
Editoriale

Ma perché nessuno dice la verità? Soldi zero, improbabili salvatori della patria a bizzeffe

18.02.2015 00:00 di Fabrizio Ponciroli   articolo letto 36450 volte
© foto di Federico De Luca

"Buongiorno Ponciroli, chi prende il Milan il prossimo anno?". Esordisce così un tifoso rossonero al bar… Che rispondere? La verità: "Dipende da chi guiderà il Milan il prossimo anno. Se restano i vertici attuali, credo non ci sarà nessuno colpo di mercato importante…". Semplicemente la verità. Certo per me, senza nessun peso specifico all'interno del "Governo Calcio", è facile dire quello che va detto eppure, a volte e in certe situazioni, la verità farebbe meno male che sparate senza senso… Quello che stiamo vendendo, nel folle e contorto mondo del pallone italiano, è davvero di difficile decifrazione. Di tutto e di più, con personaggi che, pur di occultare la verità, sono pronti a convincersi delle baggianate che ci rifilano… Caso Milan. Mi chiedo: Inzaghi è persona intelligente, di quelle con cui è piacevole disquisire. Dal giorno dell'esordio, sulla panchina rossonera, con la Lazio ad oggi sembrano passati decenni. Pippo è cambiato. I numeri lo condannano (peggior tecnico, dati alla mano, dell'era Berlusconi) eppure Inzaghi non ci dice tutto. Va bene difendere il gruppo, va bene gli infortunati, va bene la crisi ma, su, c'è dell'altro. Forse sarebbe più onesto dire ai tifosi che il Milan, quello che hanno amato per anni, non c'è più (e da un pezzo). Sarebbe bello sentire dire, almeno una volta, quali giocatori non dovrebbero essere al Diavolo, fare una lista di chi non serve, provare a strigliare anche pubblicamente chi non va. "Hanno dato tutto quello che potevano", questo il ritornello che va per la maggiore. Mourinho che avrebbe detto in una situazione simile? Seedorf che aveva detto? Passiamo a Manenti. Parma è una città speciale. La conosco bene. Chi ci vive, ha un forte senso del dovere, conosce il significato di certi valori, su tutti il rispetto. La situazione è ancora in divenire ma la mia sensazione è la stessa di sempre: se uno ha i soldi, perché ci dovrebbero essere problemi? Dicono che "…servono tempi tecnici". Se fosse così, allora, questi "tempi tecnici" andavano applicati anche prima del patatrac, no? Perché, anche in questo caso, Manenti non ci dice come stanno veramente le cose? Il solo mostrare i soldi (carta canta, si diceva una volta) farebbe tutta la differenza del mondo, no? Ed invece, via ad una sequela infinita di "E' tutto ok, ci siamo" o "I soldi ci sono, dateci fiducia"… Intanto, però, giocatori e dipendenti, a furia di digitare il tasto refresh sul proprio conto bancario on-line, lo hanno quasi consumato… Ma fa così' male la verità? Così pare… Il pensiero va a Sacchi. "Troppi giocatori di colore nei vivai". Semplicemente la verità, condivisa da tanti, me in primis. E, invece, che accade? Tutti a dargli del razzista, senza riflettere sul fatto che Arrigo ha semplicemente detto la verità (date più spazio ai giocatori italiani, il suo monito) e non voleva offendere nessuno (dare del razzista a Sacchi equivale a dire che Charlize Theron è un obbrobrio). Il problema vero è che, a casa nostra, tutti si dimenticano, in fretta, di quello che è stato e sperano sempre in quello che sarà. A noi piacciono le sfumature, siano esse di grigio, nero o rosso… Si pensi alla questione designazioni arbitrali. Quando c'era il sorteggio, tutti a criticarlo. Ora, dimenticati i problemi legati al sorteggio (tanti, tantissimi), lo si invoca nuovamente… Anche qui, la verità no? Se non si crede nel sistema arbitrale, perché fare parte di questo calcio? Chi non crede nella buona fede degli arbitri, che se ne vada, no? Tra i tanti salvatori della patria che stanno facendo capolino ultimamente, si "prega" affinché il governo faccia piazza pulita… Non so se ridere o piangere… Il governo? E che potrebbe fare? In America, le massime leghe professionistiche (NBA, NHL, NFL e MLB, ora anche la MLS) funzionano perché c'è un vertice ben definito. La Lega ha in mano tutto e decide tutto. Se uno alza la voce, viene multato. Se uno critica l'operato degli arbitri, viene multato e ripreso in maniera forte. Se uno manda una mail a sfondo razzista, viene obbligato a vendere la franchigia. Se uno non crede nel sistema, viene allontanato dal sistema. La Lega calcio dove è? L'ubicazione mi è nota, la sua autorità no. Per fortuna sta per iniziare il programma di Buffa sulle glorie del passato. Racconti di calcio vero… Buffa la verità la dice e in un modo tanto avvolgente quando affascinante…


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Cassano, amabili resti! Milan, ma Diego Costa? Neymar, ora si sta esagerando! Juve, la 10 non è uno scherzo… 26.07 - Tempo fa mi sono imbattuto nel film Amabili resti… Racconta la storia di Susie, una ragazzina che, dopo essere morta in circostanze tragiche, si ritrova sospesa in un limbo, esattamente a metà tra vita terrena e paradiso… Oltre alle copiose lacrime versate, ricordo la preoccupazione,...
Telegram

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: Bernardeschi c’è, ma il colpo da urlo deve ancora arrivare. Inter: la verità dietro al “no” per Vidal, il piano-Perisic e la volontà cinese sui “botti”. Milan: l’ultima tempesta e il fatto. Napoli: l'idea di Sarri 25.07 - Buon fine luglio a voi tutti. Prima le cose importanti. La prima: tale Alberto Carlon mi scrive su Twitter. “Ti posso chiedere di salutare Roberto Marketing e dirgli che mi manca molto Mattia?”. Chi sono io per non eseguire? Nessuno. La seconda: Cassano ha lasciato il calcio,...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Juve, se ci sei, batti un colpo! Verratti con Raiola umilia Di Campli. Mirabelli e il rimpianto nerazzurro. Suning, ora i fatti... 24.07 - I voti al mercato sono una cosa, il campo un'altra. Il Milan ad oggi merita 8,5 per come ha lavorato e per i suoi acquisti. Certamente senza soldi si poteva fare ben poco ma la società ha dimostrato di avere le idee chiare e massima concretezza. I tifosi apprezzano e sanno che, in...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Marotta e Paratici, ha ragione Agnelli: serve un altro Higuain. Napoli, adesso o mai più. Sabatini: trattative diverse (e non va bene) rispetto a quanto annunciato 23.07 - Lucida follia. Un anno fa, quando la Juventus annunciò l'acquisto di Gonzalo Higuain dal Napoli grazie al pagamento della clausola da 90 milioni di euro, commentai così il trasferimento del Pipita. Un'operazione economicamente folle per i bianconeri per un calciatore...

EditorialeDI: Mauro Suma

Milan, dal ruggito di Huarong al ruggito di Florentino. Belotti: tutte le carte in tavola. Napoli: uno Scudetto già vinto. 22.07 - Due anni di sarcasmo, di dileggio e di ironie sul Milan. Una montagna di sentenze e di previsioni nefaste che ha partorito un topolino dal numero 19. E' di questo che ci si è ridotti a discutere. Il Milan di Yonghong Li fa esageratamente quella campagna acquisti milionaria per la...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Cairo dice no, ma Belotti ha l'accordo col Milan. Arriva Kalinic. Troppi dubbi su Montella. Juve: ok Berna, ma il centrocampista? Milinkovic Savic con Matic o Matuidi. Inter in difficoltà 21.07 - Cairo resiste, dice no al corteggiamento del Milan e alla cessione di Belotti, ma alla fine si farà. Servirà tempo, trattative giuste, pazienza, ma Belotti al Milan è nella logica delle cose e del mercato. Nonostante tutto. Una società come il Milan che sta spendendo più dell’impossibile,...

EditorialeDI: Luca Marchetti

L'Inter e i giovani di qualità, la Juve e le trattative ad oltranza, la rosa degli attaccanti del Milan. Roma: non solo Defrel 20.07 - Cominciano ad intrecciarsi le strade di Inter e Juve. Non poteva esser altrimenti, non possono rimanere lontane. E allora mentre si definiscono i dettagli per l'operazione di Vecino con la Fiorentina e il suo agente (la Fiorentina dovrebbe far sapere come preferisce che venga pagata...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Milan, problema Bacca… Inter, un terzetto per decollare! Cassano? Ma stiamo scherzando? La bicicletta di Djalminha, l’età di Taribo West 19.07 - Eccomi qui… Sono reduce da una trasferta “calcistica” che mi ha emozionato. Sono stato a Londra, alla O2 Arena, per lo Star Sixes, il torneo delle leggende del calcio. Ben 120 ex giocatori a duellare per dimostrare che la classe non ha età (se non lo sapete, ha vinto la Francia con...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: attenti alle sorprese, anche pericolose! Milan: ecco i soldi per il Gallo. Inter: 3 novità e altrettante "pillole di fiducia". Napoli: la giusta scelta (ma c'è un pericoloso neo...) 18.07 - PREAMBOLO Ciao. Questo dovrebbe essere il 450esimo editoriale da me scritto su Tmw. Ho fatto dei calcoli di massima. Iniziai nel 2008, avevo ancora i capelli, ho saltato quasi mai. Anzi no, una volta fui costretto alla resa a causa di un attacco di acetone perforante. Scaliamo...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Bonucci in due giorni, per Dalbert sono due mesi. Fassone e Mirabelli, scudetto al mercato ma in campo serve tempo. Branchini, c'era una volta il Re del mercato... E c'è ancora! 17.07 - I tifosi del Milan hanno lasciato, lo scorso maggio, San Siro delusi e stanchi dell'ennesimo campionato mediocre del diavolo. Si facevano due domande: "Il prossimo anno ci abboniamo? Ma questi cinesi che razza di cinesi sono?". Sembra passata una vita e, invece, sono solo due mesi....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.