VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi vincerà la Champions League 2017/2018?
  Real Madrid
  Barcellona
  Bayern Monaco
  Manchester United
  Manchester City
  Juventus
  Chelsea
  PSG
  Atletico Madrid
  Roma
  Napoli
  Monaco
  Liverpool
  Borussia Dortmund
  Altro

TMW Mob
Editoriale

Milan, Deulofeu si avvicina. Kalinic si allontana. Defrel-Roma tutta in salita. Cassano ora che fa? E i grandi colpi in B...

19.01.2017 00:00 di Luca Marchetti   articolo letto 23356 volte
© foto di Federico De Luca

Partiamo dall'ultima notizia arrivata in serata. L'Everton ha dato segnali di apertura per il prestito di Deulofeu con diritto di riscatto al Milan. È evidente che questo tipo di apertura ha suscitato un moderato ottimismo fra i dirigenti rossoneri, anche se ora bisognerà discutere sulle cifre. L'Everton infatti ora va convinto (il prestito difficilmente sarà gratuito...) e serve anche l'ok del Barcellona che ha una recompra sul ragazzo. Perché è così importante allora? Perché finora gli inglesi non prendevano in considerazione questa ipotesi, necessaria invece per i rossoneri (come ha ribadito anche Galliani nel pomeriggio). Nel frattempo l'altra buona notizia è che è arrivato anche ufficialmente il rinnovo di Jack Bonaventura, fino al 2020.
L'altra (grande) novità di giornata gira intorno a Kalinic. La Fiorentina ufficialmente attraverso i suoi dirigenti (Antognoni e il dg Corvino) chiede che venga pagata la clausola e fa sapere che non è arrivata nessuna offerta ufficiale. Tutto vero. Ma nelle prossime ore si comincerà a ragionare davanti alle carte. A Milano è arrivato infatti Fali Ramadani, che in questa operazione funge da intermediario. Oltre ad essere in ottimi rapporti con la società viola, è molto vicino anche al procuratore di Kalinic. Insomma la persona migliore per risolvere la questione.
Molto dipenderà dalla volontà del ragazzo (che ci risulta ben disposto ad accettare l'offerta di Cannavaro), la Fiorentina se dovessero arrivare i famosi 38 milioni di euro non può non pensarci. A quel punto ci sarebbe bisogno di un altro attaccante. Oltre ai nomi di Seferovic (destinato però al Benfica), Calleri e Driussi spunta anche quello di Florin Andone, attaccante rumeno, 23enne del Deportivo la Coruna, lo scorso anno capocannoniere in Segunda con il Cordoba.
Continua anche la ricerca sul mercato romanista di un attaccante pronto (come dice Spalletti) ma che non comporti un trasferimento troppo oneroso (anzi in prestito). Suo nome di Defrel abbiamo già detto molto e in giornata Carnevali (amministratore delegato del Sassuolo) è stato piuttosto chiaro: non abbiamo assolutamente intenzione di cederlo. Di fronte a questa presa netta di posizione sarà difficile fare breccia, nonostante Defrel sia stimato alla Roma. L'unica possibilità che possono avere i giallorossi in questa vicenda è puntare ai buoni rapporti fra le due società con tanti giocatori in ballo. Se dovessero confluire le volontà (Sassuolo, Roma, giocatore) l'operazione potrebbe essere meno difficile di come sembra. Se invece il Sassuolo (anzi Squinzi) dovesse rimanere della propria idea (idea assolutamente legittima) allora lo spazio di manovra sarebbe insufficiente.
Potrebbe invece finire il matrimonio (ormai da separati in casa) fra Cassano e la Sampdoria. Antonio ha chiesto alla Samp di rescindere il contratto e aspetta nei prossimi giorni (o nelle prossime ore) una risposta dalla dirigenza. Dopo 140 partite, tanti gol, moltissime magie e una fine burrascosa sta per finire l'avventura doriana di Fantantonio. Che però, da quanto abbiamo capito, non avrebbe intenzione di smettere: ha ipotesi da valutare sia in Italia che all'estero. Non vorrebbe scendere in B, dove però l'Entella lo accoglierebbe a braccia aperte.
La Juventus ha chiuso definitivamente l'operazione Orsolini, in mattinata le visiste mediche. L'Inter lavora sulle uscite e l'ultima squadra che ha chiesto Santon è l'Espanyol. Il Torino continua la trattativa con Castro del Chievo arrivando fino a 5 milioni di euro, ma c'è ancora distanza (il Chievo chiede 8), ecco perché si continua a lavorare su Donsah. Il Chievo dal canto suo insiste per Paloschi, visto che sta per uscire Floro Flores. Scatenato il Cagliari che intanto ha chiuso Faragò: arrivato in serata a Cagliari, potrebbe già giocare. Anche Bisoli è in chiusura (ma dovrebbe rimanere a Brescia e attenzione al Genoa che non ha mollato la presa). Poi aspetta il definitivo sì dell'Inter per Miangue e riporterà lunedì in Sardegna Deiola.
Alla Lazio è vicino il rinnovo del secondo portiere Strakosha, fino al 2022, il Pescara ha abbracciato Muntari e aspetta che si liberi definitivamente dall'Al Itthiad per ufficializzarlo. Nel frattempo continua a parlare con la Juve per Mattiello. Il Crotone si è incontrato con il Milan per Ely: ora starà a lui decidere se accettare o meno, il Palermo invece ha preso il difensore centrale Sunjic, dallo Stoccarda. Acquisto voluto da Zamparini, domani le visite mediche, mentre Hiljemark è in trattativa con la Dinamo Kiev.
Poi la serie B, molto vivace! Almeno due grandi colpi in dirittura d'arrivo. Uno lo sta mettendo a segno il Bari che sta trattando con il Chievo Floro Flores, le prossime ore possono essere decisive, ma io ragazzo sembra assolutamente propenso ad accettare la sfida. In difesa opportunità Suagher. L'altro colpo potrebbe metterlo a segno la Ternana che sta trattando in maniera intensa con Ledesma (manca una piccola differenza su un accordo ben avviato). Naturalmente o lui o Lodi, per il ruolo di centrocampista centrale. In attacco sfumato Eusepi (che all'ultimo ha detto no) accordo vicino con il Pescara per Pettinari. Ma non è finita qui. Il Carpi dopo aver ufficializzato Beretta sta cercando di portare di nuovo in Italia Mbakogu. L'Entella (oltre a sognare Cassano) punta De Luca (dal Bari) o Catellani (dal Carpi, di proprietà dello Spezia). Il Pisa ha ufficializzato Manaj e ha rinnovato Verna. A Latina il nuovo ds sarà Lucchesi. Reggetvi forte, si entra nelle ultime curve...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Andrè Silva: a Suso era andata molto peggio. Moratti: ruolo operativo non significa quote. Napoli: e goditela una volta per tutte! 23.09 - C'è qualcosa di psicologicamente ossessivo e di calcisticamente patologico nei detrattori di Andrè Silva. Dopo la tripletta di Vienna, era la fine del mondo se un talento del genere non giocava contro l'Udinese. Dopo la Spal, è tornato un boomerang da usare contro la campagna acquisti...
Telegram

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Campionato falsato, subito la riforma e premio-promozione. I limiti dell’Inter, a gennaio uno fra Ozil, Draxler e Vidal. Juve, i nodi di un mercato modesto. Howedes rotto, Douglas Costa fantasma. Con Uva in Uefa l’Italia più forte 22.09 - Dopo cinque giornate è già abbastanza chiaro che il campionato è falsato. Facendo una proiezione, a dicembre, ma forse prima, la situazione sarà già ben delineata con 7-8 squadre in corsa per i posti che contano, quattro o cinque in lotta per non retrocedere e le altre (troppe) senza...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il Napoli è devastante, Juve alla tedesca. Il duello è appena iniziato... 21.09 - Impossibile non parlare di calcio giocato nella sera dell'infrasettimanale. Impossibile non parlarne dopo una serata piena di emozioni e che regala al campionato dopo 5 giornate le due prime della classe lassù in testa alla classifica a punteggio pieno con una dimostrazione di forza...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Inter, buon carattere…. Mondi diversi: Patrick vs Patrik! Sarri perché non parla? E poi CR7 a Lisbona! 20.09 - L’Inter si ferma a quattro vittorie. A Bologna, i nerazzurri non vanno oltre l’1-1. Straordinari i giocatori di Donadoni, bravi a non mollare quelli di Spalletti. Onestamente Icardi (altro gol) e compagni non hanno incantato. Nella prima frazione, il Bologna ha dominato con un Verdi...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: l'incoerenza di chi non vuol vedere (occhio a Higuain...). Inter: c'è un nemico alle porte (ma anche una soluzione). Milan: il rebus del "9" e altre malignità. Napoli: se il problema è fuori dal campo 19.09 - Ciao. Stasera c’è il campionato, domani pure, dunque qualunque cosa io scriva rischia di essere usata contro di me. Per questo e per altri motivi ragioneremo su cose frivole. Per esempio, non so se avete letto, ma la migliore amica della piacente cantante Selena Gomez le ha donato...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Juve, ormai vincere in Italia non basta. Pecchia e Baroni, i conti non tornano. Sassuolo, il mercato non perdona. Visto Montella? Bastava metterli dentro... 18.09 - La Juventus vince e passeggia in Italia ma, ormai, non basta più. Vedere Dybala segnare e realizzare triplette non fa più un certo effetto perché, anche se il nostro campionato è leggermente migliorato, la Juventus è ancora troppo avanti sulla concorrenza. Certo, il Napoli c'è e anche...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Allenatori, la rivoluzione silenziosa: il vento è realmente cambiato? Tra podio, sottovalutati e chi ha tutto da dimostrare: ecco il nuovo trend dei presidenti di Serie A 17.09 - Parto da una rapida riflessione, prima di arrivare al nocciolo della questione: se Conte o Simeone a maggio avessero accettato la mega-offerta dell'Inter, questa estate probabilmente solo due club di Serie A avrebbero cambiato allenatore per la stagione appena iniziata. I nerazzurri,...

EditorialeDI: Mauro Suma

Milan, da Romagnoli a Conti. Inter e Juve: primo, minimizzare. Roma, Il Ninja sbuffa 16.09 - Il Milan della scorsa stagione, pur con una rosa più stretta e meno qualitativa, ha superato le lunghe degenze di Montolivo prima, di Bonaventura poi e di Abate da Febbraio in poi. Il Milan di questa stagione è e deve essere in grado, con tutta la sua attrezzatura, di fronteggiare...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve, ecco tutti gli errori fatti a Barcellona. Processo a Allegri. Douglas Costa non serve. Paragonare Dybala a Messi è follia. Donnarumma deve scegliere il Milan o Raiola. Inter, contatto per Chiesa 15.09 - Conosciamo troppo bene il calcio per non sapere che tirare conclusioni a settembre è roba da ricovero. Soprattutto quando si parla di Juve e di Allegri. Ricordate l’anno dei dodici punti in dieci partite? E comunque la non brillantezza, le partenze in salita a settembre, sono una...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Una brutta Champions e una speciale classifica: ecco quanto costano le squadre in Europa, che sorprese! 14.09 - Certo che questa due giorni di Champions non ci lascia con buoni pensieri... le italiane vanno male, un punto in tre partite, e comunque con una gara di sofferenza più che di sfortuna. La Juve che dimostra ancora di non essere al livello del Barcellona (e Dybala con alcune curve ancora...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.