HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
Editoriale

Pazzesca Champions, Italia protagonista. E non è proprio un caso...

04.10.2018 07:07 di Luca Marchetti   articolo letto 31341 volte
Pazzesca Champions, Italia protagonista. E non è proprio un caso...

E' una due giorni fantastica di Champions. Che 4 italiane non vincessero 4 partite in contemporanea non succedeva dal novembre 2005. Le italiane erano Juventus, Inter, Milan e Udinese. E non conta dire che alcune delle avversarie non erano di primo piano: spesso ultimamente con le piccole le italiane avevano stentato. E i numeri lo dimostrano, altrimenti non sarebbe passato così tanto tempo.
Non vale neanche dire che ormai l'italia è una potenza a livello europeo. Ma sta tornando questo sì, con convinzione, anche in gironi non semplici anche con avversari non banali. Sta crescendo la mentalità, sta crescendo sicuramente il valore tecnico, la convinzione di poterlo fare.
La Roma e l'Inter si sono sbloccate nel momento giusto. Ed è la testa ad aver fatto "click". Le qualità tecniche in queste due squadre ci sono. Bisognava soltanto trovare il modo di farle rendere al meglio. L'Inter ha trovato, piano piano, le proprie convinzioni. Nainggolan ha saltato la fine della preparazione, icardi si è fermato dopo la prima. Piano piano l'intesa sta crescendo: lo dimostra la partita (non a caso a segno loro due), lo dimostrano i numeri, lo dimostrano anche i movimenti di Icardi che segue di più l'evoluzione della manovra della squadra. L'Inter ha trovato tanti protagonisti, ha una rosa più profonda. Finalmente arrivano anche i gol dei centrocampisti, quelli che sono mancati la passata stagione.
Anche il Napoli ha scoperto di avere una rosa più profonda. Con una gestione diversa, ha acquisito quella mentalità internazionale ha scoperto anche nuovi modi di giocare. Battuto con merito il Liverpool (con l'ammissione anche di Klopp), senza mai perdere la testa, sfruttando il momento giusto, avvicinando Insigne alla porta: e Insigne ripaga con i gol pesanti. Ancelotti non perde la testa, se perde lo scontro diretto. Ne prepara un'altra, altrettanto difficile, e la vince. Perché il Liverpool è in testa alla Premier, finalista dello scorso anno. E lo ha fatto senza subire neanche un tiro in porta. E se non l'avesse vinta sarebbe stata anche una beffa, vista la traversa di Mertens e la mole di gioco prodotta, la feroce determinazione con cui il Napoli ha giocato.
Godiamoci questo turno. Godiamoci le triplette dei due "risorti" in Europa, come Dybala e Dzeko. Godiamoci le firme dei grandi d'Italia in mezzo ai grandi d'Europa. Messi, Coutinho, Grizemann, Mbappé, Neymar. Ora ci sono anche loro. Insigne e Icardi, Dybala e Dzeko, Kluivert (primo figlio a segnare in Champions dopo il padre) e Nainngolan. Ci sono anche le italiane, anche quelle che sembravano spacciate dopo i sorteggi in un girone difficile: se la giocheranno fino alla fine. Hanno messo un mattone in più per approdare al turno successivo. Per il Napoli scontro diretto vinto in casa, l'Inter ha messo 6 punti fra loro e il Tottenham. La Roma ha reagito, la Juve è un rullo. E ribadiamo: non date nulla per scontato... chiedete al Bayern, al Real o allo United (prossimo avversario europeo della Juve).
Stasera tocca alla Lazio e al Milan tenere alto l'onore delle italiane, con due impegni non insormontabili. Per dimostrare che il cammino intrapreso, di rinnovamento e crescita è certamente quello giusto.
Basta che poi questo tipo di "imprenditoria" venga accompagnata da una stabilità ad iniziare con l'elezione del presidente Figc. Con il mercato c'entra poco, ma non è detto...]


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Insigne venga trattato da capitano (o si volti pagina). Mandzukic e l'accordo 'suicida'. In Serie A c'è un club perfetto per questo Zlatan Ibrahimovic 20.10 - Tutti i nodi vengono al pettine. Tutti i problemi, quando non li risolvi e provi solo ad accantonarli, ti tornano indietro più forti di prima. E' così nella vita, è così nel calcio. Prendete Lorenzo Insigne: lui non potrà mai dirlo, perché è napoletano e capitano del Napoli, ma in...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Matic, l’Inter alza il pressing.  Rakitic, Milinkovic e Tonali gli altri obiettivi. Leonardo vuole Paquetà. Mandzukic sempre più United, vicini i rinnovi di Cuadrado, Matuidi e Szczesny 19.10 - Matic è l’ipotesi più concreta per l’Inter in vista di gennaio. La società nerazzurra non ha ancora programmato in maniera definitiva le sue mosse, ma se ci dovessero essere i presupposti per un centrocampista in grado di alzare ulteriormente il livello qualitativo del reparto si...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Napoli, salta tutto. Adl attacca Insigne, Mertens e Callejon. E mette in vendita Koulibaly. Milan in rosso, giallo Donnarumma. Elliott aspetta lo stadio per vendere e rientrare. Inter, Conte vuole un centrocampista. Ibra, un segnale 18.10 - Ci sono giorni in cui ti prende così e ieri è stato uno di quei giorni in cui Adl, Aurelio De Laurentiis rigorosamente con due i per l’anagrafe, prende cappello e sbotta contro tutto e tutti. Non è la prima volta e non sarà l’ultima, il carattere non lo cambi a settant’anni, la diplomazia...

Editoriale DI: Luca Marchetti

I pensieri in casa Napoli, Milan più rosso che nero, l’Inter stringe i denti (fino a gennaio) 17.10 - A Napoli il processo di crescita continua, ma come in tutte le cose ci sono dei passaggi obbligati e dei nodi da sciogliere. Fra questi sicuramente il rapporto fra Insigne e Ancelotti, che deve essere chiarito fino in fondo, dopo le ultime decisioni dell’allenatore (la tribuna in...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Ecco i 23 convocati per Euro2020. In 16 sono già sicuri: Bernardeschi e Zaniolo devono migliorare, ma il nome a rischio più clamoroso è Romagnoli. Balotelli? No, a meno che... 16.10 - “Se erano qua è perché crediamo in questi giocatori, ma è anche vero che a giugno purtroppo qualcuno bravo dovrà rimanere a casa”. La frase di Roberto Mancini su Di Lorenzo e Cristante, in coda al record di 9 vittorie consecutive raggiunto contro il Liechtenstein, è più importante...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Juve: la verità (sensata) di De Ligt. Inter: gli infortuni, il comandamento di Conte” e le panzane sul “vice Lukaku”. Milan: la logica sulla scelta di Pioli e le mezze verità di Silvio. Italia: è tutto bello, ma non esageriamo 15.10 - Ciao. Il dramma della pausa per la nazionale è che porta con sé molti effetti collaterali a contorno. Il primo è che tutti quelli che parlano di calcio si ritrovano spaesati, non sanno che dire, e allora pur di non ritrovarsi senza opinioni esprimono il loro giudizio su altri argomenti:...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

Milan e Samp, servono i cambi di mentalità. Napoli, per Ancelotti l'anno della verità. Petrachi, se pensi una cosa non ritrattare... 14.10 - Ringraziamo Milan e Sampdoria che ci hanno consentito di lavorare in una settimana, quelle delle Nazionali, che è una autentica mazzata per giornalisti e tifosi. Queste continue soste spezzano e, consentitemi, falsano il campionato. Troppe pause, troppe volte i calciatori devono andare...

Editoriale DI: Andrea Losapio

Bentornata Italia. Inter, perché Lazaro? Milan e Sampdoria, scelte diverse ma uguali: uno paga 150 milioni di euro, altri sbandierano trattative per la cessione, autodestabilizzandosi. De Laurentis e Icardi, l'ammissione di non voler spendere 13.10 - La settima vittoria consecutiva manda Roberto Mancini e la sua Italia agli Europei. Ora c'è il Liechtenstein e il record di Vittorio Pozzo a una sola lunghezza, probabilmente verrà pareggiata proprio nella prossima. Facendo l'avvocato del Diavolo, però, c'è da sottolineare come -...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Milan, Pioli merita fiducia. Primo passo: recuperare Piatek e lanciare Rebic. Inter per giugno obiettivi Tonali e Van de Beek. Napoli, Hysaj verso la Roma. Genoa, tieniti stretto Andreazzoli. Samp, Ranieri non basta 12.10 - Pioli merita fiducia. Non credo sia giusto giudicare a priori chi ancora non ha cominciato a lavorare. Il Milan ha una storia gloriosa e un passato fantastico ma se da 7 anni non riesce ad alzare la testa a certi livelli ci sarà pure un perché. La ripartenza è sempre stata difficile...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Milan, tutta colpa di Elliott. Il fondo deve vendere subito se vuole il bene del Club e non solo dei suoi conti. Boban e Maldini, che delusione. Inter tra Rakitic e Matic per gennaio. La Juve vuole Emerson Palmieri. Ranieri-Samp, ci siamo 11.10 - Con il Milan in pieno caos, dalla Cina arriva la notizia di un’inchiesta su mister Yonghong Li. I cinesi, a quanto pare, vogliono sapere come e dove il presunto magnate con gli occhi a mandorla, abbia fatto i soldi per comprare il Milan. Di riffe e di raffa circa un miliardo di euro....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510