HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Stelle di Natale AIL 2018
SONDAGGIO
Ottavi di Champions: chi ha più possibilità tra Inter e Napoli?
  Andranno entrambe agli ottavi
  Si qualificherà solo il Napoli
  Si qualificherà solo l'Inter
  Verranno entrambe eliminate

La Giovane Italia
Editoriale

Pazzesca Champions, Italia protagonista. E non è proprio un caso...

04.10.2018 07:07 di Luca Marchetti   articolo letto 29926 volte
Pazzesca Champions, Italia protagonista. E non è proprio un caso...

E' una due giorni fantastica di Champions. Che 4 italiane non vincessero 4 partite in contemporanea non succedeva dal novembre 2005. Le italiane erano Juventus, Inter, Milan e Udinese. E non conta dire che alcune delle avversarie non erano di primo piano: spesso ultimamente con le piccole le italiane avevano stentato. E i numeri lo dimostrano, altrimenti non sarebbe passato così tanto tempo.
Non vale neanche dire che ormai l'italia è una potenza a livello europeo. Ma sta tornando questo sì, con convinzione, anche in gironi non semplici anche con avversari non banali. Sta crescendo la mentalità, sta crescendo sicuramente il valore tecnico, la convinzione di poterlo fare.
La Roma e l'Inter si sono sbloccate nel momento giusto. Ed è la testa ad aver fatto "click". Le qualità tecniche in queste due squadre ci sono. Bisognava soltanto trovare il modo di farle rendere al meglio. L'Inter ha trovato, piano piano, le proprie convinzioni. Nainggolan ha saltato la fine della preparazione, icardi si è fermato dopo la prima. Piano piano l'intesa sta crescendo: lo dimostra la partita (non a caso a segno loro due), lo dimostrano i numeri, lo dimostrano anche i movimenti di Icardi che segue di più l'evoluzione della manovra della squadra. L'Inter ha trovato tanti protagonisti, ha una rosa più profonda. Finalmente arrivano anche i gol dei centrocampisti, quelli che sono mancati la passata stagione.
Anche il Napoli ha scoperto di avere una rosa più profonda. Con una gestione diversa, ha acquisito quella mentalità internazionale ha scoperto anche nuovi modi di giocare. Battuto con merito il Liverpool (con l'ammissione anche di Klopp), senza mai perdere la testa, sfruttando il momento giusto, avvicinando Insigne alla porta: e Insigne ripaga con i gol pesanti. Ancelotti non perde la testa, se perde lo scontro diretto. Ne prepara un'altra, altrettanto difficile, e la vince. Perché il Liverpool è in testa alla Premier, finalista dello scorso anno. E lo ha fatto senza subire neanche un tiro in porta. E se non l'avesse vinta sarebbe stata anche una beffa, vista la traversa di Mertens e la mole di gioco prodotta, la feroce determinazione con cui il Napoli ha giocato.
Godiamoci questo turno. Godiamoci le triplette dei due "risorti" in Europa, come Dybala e Dzeko. Godiamoci le firme dei grandi d'Italia in mezzo ai grandi d'Europa. Messi, Coutinho, Grizemann, Mbappé, Neymar. Ora ci sono anche loro. Insigne e Icardi, Dybala e Dzeko, Kluivert (primo figlio a segnare in Champions dopo il padre) e Nainngolan. Ci sono anche le italiane, anche quelle che sembravano spacciate dopo i sorteggi in un girone difficile: se la giocheranno fino alla fine. Hanno messo un mattone in più per approdare al turno successivo. Per il Napoli scontro diretto vinto in casa, l'Inter ha messo 6 punti fra loro e il Tottenham. La Roma ha reagito, la Juve è un rullo. E ribadiamo: non date nulla per scontato... chiedete al Bayern, al Real o allo United (prossimo avversario europeo della Juve).
Stasera tocca alla Lazio e al Milan tenere alto l'onore delle italiane, con due impegni non insormontabili. Per dimostrare che il cammino intrapreso, di rinnovamento e crescita è certamente quello giusto.
Basta che poi questo tipo di "imprenditoria" venga accompagnata da una stabilità ad iniziare con l'elezione del presidente Figc. Con il mercato c'entra poco, ma non è detto...]


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Napoli e Giuntoli il matrimonio va avanti, si lavora ancora per Zielinski. Milan, per Cahill c’è l’ok del Chelsea ma resta l’ostacolo ingaggio. La Juventus ripensa a Isco. Roma anche Weigl nella lista di Monchi. Fiorentina su Sansone 08.12 - Meno di un mese e il mercato sarà di nuovo aperto. E allora parto subito con il Napoli e con Cristiano Giuntoli. Un matrimonio destinato a durare ancora a lungo. Con De Laurentiis il feeling è forte e le parti sono vicine a prolungare il rapporto per continuare un ciclo che si è aperto...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Marotta sfida la Juventus. Duello a tutto mercato per Barella, Chiesa, Milinkovic Savic, Martial e non solo: il sogno è Dybala nerazzurro. Spalletti, i segreti per fermare Allegri. Un Ronaldo dall’altra parte vent’anni dopo il rigore contestato 07.12 - Marotta non è ancora un dirigente dell’Inter, almeno in via ufficiale. Per opportunità sarà presentato soltanto giovedì prossimo, dopo la sfida di questa sera con la Juve, il suo passato ancora vivo e caldo. Tutto sommato la scelta di Suning è condivisibile, nel calcio ci sono già...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Vince sempre il più ricco? E come si fa a batterlo? 07.12 - Spesso si fanno discorsi relativi al fatturato e alla capacità di spesa. È evidente che se hai più soldi sei avvantaggiato: diciamo che come minimo puoi permetterti più errori. Ma da qualche tempo a questa parte, soprattutto in Italia, sembra quasi si sia innestato un circolo virtuoso...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Derby d’Italia: ma davvero l’Inter pensa di avere qualche speranza? La Juve allo Stadium prepara una vittoria dal sapore spietato. Quello che deve temere la Juventus è su Isco: Paratici sta lavorando, ma la situazione è complicata 05.12 - Era dal 2010 che non si giocava un derby d’Italia al venerdì, occasione che può essere di buon auspicio per entrambe: perché era l’ultimo anno in cui un’italiana vinse la Champions, e quell’italiana fu l’Inter - e il derby si anticipò appunto prima della semifinale Inter-Barcellona. Ma...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Juve: l'incredibile "fame" bianconera e un solo dubbio. Inter: su Spalletti bisogna darsi una regolata. Milan: altalena Gattuso, da "inadatto" a "mister modello". Tutte le rogne del Var... 04.12 - Il problema del Var che fa incazzare tutti come delle bestie (giustamente) è un non-problema, nel senso che non dipende mica dal Var. Prendersela col Var è come prendersela col semaforo che “questo rosso dura troppo! Maledetto!”. Oh, mica lo decide lui. Ecco, qui la questione...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

La Juventus non ammazza il campionato ma tutto il sistema. L'inutilità del Var. Milan, serve la svolta a gennaio. Serie B e C, quando le decisioni? 03.12 - Non è un discorso di essere tifosi della Juventus oppure no. Quelli che leggerete sono solo complimenti verso la società, i tifosi, la squadra, Allegri, i magazzinieri, la segreteria, l'ufficio stampa e l'autista della Juventus. Però il problema non è la Juve, il vero problema è che...

Editoriale DI: Raimondo De Magistris

Dai mecenati al FFP, dai crac alla noia. Così non va: come ripensare la Serie A? O si vara la Superlega o si cambiano le regole, guardando a modelli molto diversi come quello NBA 02.12 - È appena iniziato il mese di dicembre, non siamo ancora al giro di boa della Serie A e tra gli italiani che vivono di pane e pallone ci sono due correnti di pensiero. Ci sono coloro che considerano il discorso Scudetto già concluso, chi dice che raggiungere una Juventus che finora...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Di Francesco merita ancora fiducia, a gennaio 2 acquisti. L’Inter si inserisce nella corsa a Tonali, per Gabigol spunta l’ipotesi Premier. Milan per la difesa uno tra Christensen e Cahill. Fabregas più di un’idea ma costi alti 01.12 - Di Francesco e il futuro. Un futuro ancora giallorosso. Merita fiducia anche se la sconfitta con il Real ha fatto riemergere i soliti problemi, soprattutto la mancanza di continuità. La partita di martedì sera va analizzata bene. Il primo tempo è stato molto buono. Casomai è inspiegabile...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Fabregas al Milan, manca solo l’ok di Abramovich. Ibra già fatto. Juve punta i giovani Ndombelè e Gedson Fernandes, Ramsey più vicino, Isco nel mirino. Inter, Marotta vuole Martial. Perisic può partire per Chiesa 30.11 - Il Milan ha buone possibilità di portare a casa a gennaio Cesc Fabregas, 31 anni, panchinaro di lusso del Chelsea. Il centrocampista spagnolo con Sarri gioca pochissimo ed ha capito che il progetto di rilancio dei rossoneri può allungargli una straordinaria carriera. All’inizio della...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Inter e Napoli, tutto rinviato, ma nulla è perduto. Anzi: vietato, vietatissimo mollare 29.11 - Tutto rinviato, nei gironi più difficili Napoli e Inter dovranno sudarsi la qualificazione fino all'ultimo. Non basta la vittoria del Napoli per 3-1 contro la Stella Rossa: sarà decisiva la sfida ad Anfield Road, ancora una volta uno scontro dentro o fuori con il Liverpool per Ancelotti....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->