VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Chi è stato il calciatore rivelazione della stagione di Serie A?
  Andrea Conti
  Mattia Caldara
  Federico Chiesa
  Piotr Zielinski
  Gianluigi Donnarumma
  Franck Kessie
  Sergej Milinkovic-Savic
  Roberto Gagliardini
  Emerson Palmieri
  Roberto Inglese
  Diego Falcinelli
  Giovanni Simeone
  Gerard Deulofeu
  Patrik Schick
  Lucas Torreira
  Lorenzo Pellegrini
  Jakub Jankto
  Amadou Diawara

TMW Mob
Editoriale

Pirlo: fumata bianconera, Milan e Fernando, i nomi dei centrocampisti del Napoli, la Roma non si ferma, puntato il nuovo Ibra! L'Inter aspetta Guarin e un attaccante...

Nato a Terni il 6 maggio 1976, lavora a Sky come vice caporedattore e si occupa del coordinamento del telegiornale. Tra i volti più conosciuti del calciomercato per l'emittente di Rupert Murdoch.
09.01.2014 00.00 di Luca Marchetti   articolo letto 32640 volte
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS

Habemus Pirlum, o quasi. E la fumata sarà bianconera. Una chiacchierata, più che informale, in sede a Torino dove ha incrociato anche il presidente Agnelli. Nulla di scritto, anche se le prove le aveva fatte nel pomeriggio firmando autografi ad alcuni tifosi giapponesi a Vinovo. L'autografo, quello pesante, lo farà nei prossimi giorni, forse settimane. Ma anche di fronte ad Agnelli ha ribadito questa sua volontà. No cifre, no soldi: la durata però dovrebbe essere un biennale. E curiosamente nello stesso giorno anche Xabi Alonso (lui sì, ufficiale) rinnova. I due registi rimangono lì.

Intanto la Juventus ha incontrato nel tardo pomeriggio l'Atalanta. Una chiacchierata futuribile su due talenti: Baselli e Zappacosta. La Juve, come al solito, pensa anche al futuro.

Al futuro guardava, da bambino, anche Honda. Una lettera, svelata oggi, in cui diceva che avrebbe voluto giocare con una maglia numero 10 di una squadra italiana: servito. Avrà come compagno di squadra Fernando? Galliani ci sta lavorando, non è semplice. Lui ha incontrato i procuratori del centrocampista del Porto in Brasile, che è in scadenza di contratto. Si può fare, ma non è affatto semplice, anche a causa della concorrenza.

Prima bisognerà pensare alle cessioni: si fa largo un ipotesi Samp per Matri. Estremamente difficile, soprattutto per i costi, il Milan dovrebbe pagare praticamente tutto lo stipendio. Per favorire la trattativa potrebbe essere messo sul tavolo l'altra metà del cartellino di Poli. E attenzione: magari potrebbe interessare alla Fiorentina. E sempre a proposito di uscite: è arrivata un'offerta del Besiktas per Robinho, che però vuole rifletterci su e per il momento ha detto no.

A proposito i centrocampisti: sono la merce più pregiata del mercato. Soprattutto a Napoli. Si lavora febbrilmente. I nomi rimasti in piedi dopo il clamoroso voltafaccia di Aulas (il presidente del Lione) sono Jorginho del Verona, Jucilei dell'Anji, Capoue del Tottenham e M'Vila del Rubin Kazan. Si continua a telefonare, un centrocampista arriverà sicuramente. Anche perché bisogna capire ancora meglio le condizioni di Behrami. Senza dimenticare che si lavora anche per il difensore (approcci per Criscito).

L'Inter comincia le prime manovre per le cessioni: ieri dirigenti del West Ham a Milano per Belfodil. L'accordo fra nerazzurri e inglesi c'è: prestito a 500mila euro e riscatto a 10 milioni. Manca però l'ok del Parma, che non c'è (anche perché dietro sta lavorando il Sassuolo, che non molla la presa), anche se il giocatore spinge eccome.

Intanto nei prossimi giorni incontro con il Torino per chiudere D'Ambrosio (Benassi o Duncan le contropartite in comproprietà più Botta in prestito, questa l'ultima soluzione). Per Guarin invece bisogna attendere ancora. Ma se l'offerta del Chelsea dovesse arrivare, partirebbe la corsa all'attaccante. Provato Osvaldo: il Southampton ha detto no al prestito. L'Inter ci riproverà ancora, ma gli inglesi sembrano irremovibili, visto che hanno detto no anche alla Fiorentina, che per sostituire Giuseppe Rossi (a proposito in bocca al lupo!) aveva pensato anche a lui.

Come detto tanti nomi per l'attacco della Fiorentina: Matri suggestione, Osvaldo tentazione, Jovetic il sogno, Floccari e Papu Gomez al momento i più accessibili.

A Roma oltre a godersi Nainggolan continuano a pensare ai giovani: dopo Sanabria e Paredes in arrivo anche Berisha (1996), svedese, capocannoniere mondiale U17 dell'Halmastad, naturalmente il nuovo Ibra (che è il suo idolo): ha due squadre su di lui, una la Roma l'altra il Southampton. Deciderà a breve, ma la Roma sembra avvantaggiata.

Il Cagliari aspetta nella notte il sì del Flamengo per Adryan: prestito di 18 mesi gratuito. Con due riscatti: uno a giugno 2014 per 4 milioni e mezzo di euro, un altro a 5 milioni nel 2015 e una clausola particolare: se dovesse diventare un crack il Flamengo si tiene una rivendita del 90% (non vuole vivere sulla propria pelle una superplusvalenza alla Marquinhos). Il Sassuolo segue Avelar, il Catania Centurion (del Genoa), il Genoa stringerà per Marquinho dopo la partita di domenica, la Samp e il Verona hanno provato a prendere dal Palermo Hernandez. Ma Perinetti ha detto ad entrambi no. No a Cacia e Donadel, no a Renan e Pozzi. L'uruguayano non si muove. E allora in serie B la punta che tutti vogliono è Ardemagni: in questo momento a sorpresa in pole c'è il Carpi. Che ha ingolosito Chievo e Atalanta con Letizia (terzino destro). Se non ci saranno rilanci (di Pescara e Cesena) il primo botto sarà una vera sorpresa.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Il futuro di Allegri e della Juve, al di là di Cardiff. Inter, Spalletti ma non solo (e su Gabigol…). Milan: i legittimi festeggiamenti e il "benefattore" dietro Li. Napoli: il piano di Sarri per fare ancora meglio 23.05 - Succedono un sacco di cose. Una è che settimana scorsa mentre scrivevo codesta articolessa sul cellulare ho preso una capocciata devastante contro un palo della luce. Ve lo giuro. Sono un cretino. Mi sono fatto talmente male che ho deciso di prendermi una settimana di pausa: per la...
Telegram

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Capolavoro Juve: Agnelli vince tutto ma la famiglia lo ostacola. Inter, Sabatini ha "scelto" Spalletti. Roma, blitz decisivo per Di Francesco. Sassuolo e Bari, in due per Bucchi 22.05 - Fanno più effetto le immagini del "trionfo" del Milan che quelle dei festeggiamenti della Juventus. La fotografia di San Siro che lancia in aria Montella e del giro di campo della squadra che festeggia un preliminare di Europa League è il riassunto di quanto abbia lavorato male in...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Sabatini non basta a Suning: c'è un altro super consulente. Spalletti, le avances all'Inter ti stanno screditando: perché non restare a Roma? Bravo Napoli, strappo alla regola necessario per il grande obiettivo 21.05 - E' stata la settimana dei verdetti: Chelsea campione d'Inghilterra, Monaco campione di Francia, Feyenoord campione d'Olanda. E così via, col Real che può aggiungersi alla lista già questa sera: basterà un pareggio sul campo del Malaga. In Italia la Juventus ha alzato la Coppa...

EditorialeDI: Mauro Suma

Giù le mani da Kessie! Milan-Atene e Juve-Cardiff. Inter: la guerra di Piero 20.05 - Ma Kessie inventeranno, se davvero il centrocampista dell'Atalanta verrà ufficializzato come nuovo giocatore del Milan? Fino a metà stagione, era il simbolo della freschezza e dell'energia dell'Atalanta, era il vero crack del centrocampo bergamasco anche più di Gagliardini, era il...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Milan, ecco i piani di Fassone e dei cinesi. Subito grandi, non solo Musacchio, Kessie e Rodriguez. Kalinic si può. Inter, Sabatini-Ausilio decidono su Spalletti 19.05 - Chissà dove saranno adesso quelli che vagavano per la Cina suonando ai campanelli con scritto mister Li per poi annunciare in Italia: non risponde nessuno, non esiste. Pensando che la Cina sia come Abbiategrasso. Chissà dove saranno le vedove di Galliani, delle cravatte gialle...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il primo passo della Juve parte 10 anni fa. Le ricostruzioni milanesi: fra Kessié e Pochettino. E i 7 gioielli del mercato italiano... 18.05 - Un passo, il primo. Quello che ti consente ancora di sperare nel triplete. Perché se la vittoria del campionato è stata rimandata dalla sconfitta di Roma (ma le prossime partite della Juventus destano meno preoccupazioni), aver alzato la coppa Italia consente alla Juventus di poter...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Sarri vuole più soldi? Inter in ascolto… Donnarumma-Milan, pericolo! Roma-Genoa, incubi per Spalletti 17.05 - Tra poche ore sapremo se la Juventus alzerà al cielo il primo trofeo della stagione (Coppa Italia) o se, come qualcuno ha ripetuto, all’infinito, in questi giorni, “la sconfitta con la Roma ha minato le certezze dei bianconeri”. Un occhio alla Juve, l’altro alla Lazio, una delle realtà...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Inter, riparte il casting: il nome per la panchina più dura della A. Il ko della Juve non riapre il campionato, ma rivela una verità.Milan: due appuntamenti, è l'ora dei fatti. W Sarri e la dura legge del talento 16.05 - Eccoci lettori di Tmw, a voi giustamente non fregherà nulla, ma l'altra sera c'è stato l'Euro-Festival, una roba di cantanti che curiosamente cantano e giurie che curiosamente giudicano. Il tutto per decretare la canzone più bella del Vecchio Continente. Bene, per l’Italia c’era in...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Piero, un consiglio da vecchi amici. Sabatini ha bruciato più calciatori che sigarette. Inter con i soldi, Milan con le idee dei dirigenti. S.P.A.L.: Serietà, Professionalità, Azzardo, Lealtà. Il patrimonio di De Laurentiis non va sprecato 15.05 - Lo abbiamo osannato quando c'era da osannarlo, lo abbiamo criticato quando c'era da criticarlo ma oggi vogliamo parlare a cuore aperto. Piero Ausilio, Direttore Sportivo dell'Inter non sappiamo ancora per quanto tempo, è un bravo ragazzo; uno che si è fatto da solo che dalla Pro Sesto...

EditorialeDI: Andrea Losapio

100 milioni per Belotti ma Dani Alves è costato 0. L'Inter vuole Conte, il Milan doveva rinnovare per Donnarumma tre mesi fa. La stampa si merita i lettori che ha... e viceversa 14.05 - È stata una settimana molto piena. Il Milan incomincia a tirare fuori le cartucce e incontra mezzo mondo, l'Inter esonera Pioli mentre la Juventus va a Cardiff, il Torino non vorrebbe cedere Belotti ma Cairo incomincia a contare i soldi, la Roma saluta Totti con l'omaggio di San Siro,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.