HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Rinnovo Icardi: cosa farà il capitano dell'Inter?
  Resterà all'Inter senza rinnovo
  Rinnoverà il contratto in scadenza nel 2021
  Non rinnoverà e lascerà l'Inter in estate

La Giovane Italia
Editoriale

Pogba: “Torino è casa mia”. Juve, ritorno di fiamma per Barella per stoppare l’Inter. Oltre a James Rodriguez proposto anche De Gea. Galaxy fuori: Ibra-Milan giorni decisivi. Cavani e Napoli, storia non finita

02.11.2018 00:00 di Enzo Bucchioni   articolo letto 22067 volte
© foto di Federico De Luca

Barella sta scatenando un derby di mercato fra Inter e Milan, per molte ragioni entrambe le società lo vorrebbero da gennaio e lo sappiamo. L’Inter lo ha nel mirino da tempo, un jolly così, in grado di portare energia, qualità e quantità, di sicuro sarebbe l’ideale in un reparto con qualche problema numerico dove Spalletti è stato costretto a rimettere in pista Joao Mario e Borja valero.

Il Milan ne ha bisogno perchè Kessie non ha alternative, Bakayoko fatica a inserirsi, Bonaventura e Biglia sono alle prese con infortuni, i centrocampisti sono pochi numericamente al di là dell’apporto qualitativo che il giovane cagliaritano potrebbe dare.

Il Cagliari non tratta sotto i quaranta milioni, e l’obiettivo sarebbe anche più alto. Giulini non vuole contropartite tecniche, sarà difficilissimo portarlo via a gennaio.

Nel frattempo però è tornata all’attacco anche la Juventus che su Barella era andata prima di tutti, già due anni fa. I bianconeri poi avevano optato per giocatori pronti come Matuidi anche perché avevano già chiuso con l’uruguagio Bentancur, altro ’97, e su Barella sembrava affievolito l’interesse. In questi giorni però, vuoi per evitare che il ragazzo vada ad altre italiane (c’è anche il Napoli) vuoi perché nel frattempo è cresciuto molto, la Juve si è mossa di nuovo.

Intanto per ribadire che anche senza Marotta deve restare saldo il rapporto fra le due società. E su questo la Juve vuole fare leva. Proprio in vista dell’affare Barella la Juve due anni fa aveva mandato in Sardegna il difensore Romagna, poi riscattato dal Cagliari. Ma prima anche Padoin, Tello e Isla, ancora Caligiuri e ultimo l’attaccante Cerri in prestito per un milione. Un rapporto solido che deve essere rinsaldato e questo potrebbe agevolare l’operazione a favore della Signora.

La Juve, al contrario di Inter e Milan, fra l’altro non ha urgenza, non vuole Barella a gennaio ma a giugno. E, soprattutto vuole far stare la questione in stand by per capire come finirà la vicenda Pogba. E’ chiaro che se il Manchester decidesse di mettere in vendita il francese, la Juve con Raiola c’è e ci vorrà essere. Non a caso anche ieri il giocatore ha detto e sottolineato: Torino è casa mia. Quindi, di sicuro i bianconeri spingeranno perché Giulini non prenda alcuna decisione prima di giugno e vogliono tornare ad essere interlocutore privilegiato. Rimanendo in tema Juve, continuano segnali su James Rodriguez come vi avevamo scritto settimane fa. Il suo procuratore Mendes, quello di Ronaldo per capirci, vuole ricostruire a Torino la coppia che si intendeva benissimo al Real e si sta muovendo come solo lui sa fare. Anzi, la Juve sta diventando (ovvio) una società di riferimento per Mendes tanto che avrebbe anche proposto di prendere il portiere De Gea in scadenza l’anno prossimo con il Manchester. Guarda caso non vuole rinnovare. E’ chiaro che le commissioni sarebbero altissime, ma vendendo Szczesny la Juve ci potrebbe pure guadagnare e avere un portiere ancora più forte.

Sono giorni decisivi anche per il grande ritorno di Ibra al Milan. Il giocatore aveva chiesto una pausa, voleva concentrarsi sui Galaxy per centrare l’obiettivo dei play off della Mls che purtroppo domenica scorsa è saltato. Lo svedese è deluso, fatica a smaltire la rabbia, ci teneva parecchio, lui vuole sempre vincere. Ora però avrà un mese di tempo, entro novembre dovrà esaminare la situazione e il ventaglio di ipotesi che gli sottoporrà Raiola per chiudere la carriera. Sei mesi al Milan restano un’idea molto intrigante, Raiola ne ha parlato anche la settimana scorsa con Leonardo. E’ chiaro che a 37 anni Ibra deve avere motivazioni forti, vuole capire se può essere ancora un protagonista, altrimenti opterà per altre soluzioni. Il Milan ci spera, un attacco con Higuain-Ibra anche a mezzo servizio, potrebbe ancora dare tanto. Come già detto, Ibra potrebbe essere importante anche nello spogliatoio, per far crescere la mentalità. Storia da scrivere.

Un’altra storia che aspetta il finale è quella di Cavani con il Napoli. Come avete letto e sentito, i messaggi e i segnali continuano. L’idea del Gran Ritorno partita l’estate scorsa non è ancora tramontata. Gli emissari ci hanno lavorato, speravano di convincere il Matador a abbassarsi l’ingaggio per mettere a posto le caselle, ma non ce l’hanno fatta. De Laurentiis aspetta un nuovo segnale, il giocatore ci pensa, ma non decide. E’ chiaro che stiamo parlando per l’estate prossima , è altrettanto chiaro che un giocatore difficilmente accetta di guadagnare di meno, ma l’ennesima porta aperta lasciata da Cavani “Vedremo cosa succederà”, durante il Golden Foot ci fa capire che l’idea è viva. E Cavani è uno di quelli ancora in grado di infiammare i tifosi napoletani.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Higuain al Chelsea e Piatek al Milan ormai ci siamo. Nell’operazione anche il ritorno di  Bertolacci al Genoa. Su Barella per giugno l’Inter di nuovo in pole position. Napoli, Lozano se in estate parte uno tra Mertens e Callejon 19.01 - Higuain al Chelsea, Piatek al Milan, Morata all’Atletico Madrid, Il gioco è fatto. Tutti gli incastri al posto giusto per un grande valzer di attaccanti. E allora andiamo a ricostruire quello che accadrà a breve. Higuain presto volerà a Londra per le visite mediche e si metterà a...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Juve-Milan falsata, l’ultimo scandalo. Con questo VAR aumentano solo le polemiche e non si fa giustizia. Banti, che delusione. Higuain, che vergogna. Piatek al Milan, che rischio. Icardi rinnoverà 18.01 - Gli arbitri italiani stanno diventando dei piccoli Tafazzi: sono riusciti nell’impresa ciclopica di falsare perfino una gara tutto sommato non complicata come la Supercoppa italiana e farsi ancora una volta travolgere dalle polemiche. Autolesionismo puro, incredibile ma vero, come...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Higuain-Chelsea, ci siamo. Le alternative del Milan per sostituirlo: Piatek ma non solo... Iniziano a muoversi gli attaccanti... attenzione! 17.01 - Era sicuramente uno dei temi più intressanti da analizzare in questo mercato invernale. Dopo la giornata appena finita è diventata una vera e propria telenovela, con dei colpi di scena (più mediatici che reali) che starebbero bene in una sceneggiatura da soap opera. Higuain, è evidente,...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Il triangolo scaleno del mercato Milan-Chelsea-Atletico: tutte le parti in causa vogliono che Higuain, Morata e Piatek si muovano. Ma manca ancora molto: ecco esattamente le cifre in questo momento delle tre trattative 16.01 - Il mercato di gennaio che in verità non si muove mai particolarmente, ringrazia l’asse Milano-Londra-Madrid che va a incidere profondamente su Serie A, Premier e Liga, e sarà la vera trattativa principale del calciomercato invernale. Non solo adesso, ma fino alla fine, fino all’ultimo...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Juve-Milan con Higuain in mezzo: ma i rossoneri si meritano di più (e le voci su Piatek…). Inter: l’incontro con Icardi (non ancora fissato) e l’obiettivo del club. Stadi chiusi: ecco l’occasione per dimostrare del buonsenso 15.01 - Ciao. Uno ieri mi ha detto “Buon anno”. È stato molto gentile, ma dopo l’Epifania la vivo come una presa per il culo. Oggi è il 15 gennaio. Secondo il calendario originale la sessione di mercato sarebbe dovuta terminare tra tre giorni. Invece andrà avanti fino al 31. Che bello, così...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

Inter-Icardi, Mauro indossa tu i pantaloni. Ridateci l'albo degli agenti e basta con mogli improvvisate. Gonzalo, resta dove sei. Capotondi, per favore risparmiaci le lezioni e torna a fare cinema 14.01 - La "telenovela" Icardi è un finto problema per l'Inter ma quando il campionato è fermo fa tutto brodo. Per Wanda, per i giornali e per le tv. Parliamo di Icardi perché fa notizia. La notizia, comunque, non c'è se non che Mauro vuole più soldi ma ancora non ha capito come fare le trattative...

Editoriale DI: Marco Conterio

La caccia al nuovo sogno mercato della Juventus passa dai conti. E dall'inevitabile partenza di un big. Icardi, decimo stipendio della A: con l'Inter è braccio di ferro economico 13.01 - Kylian Mbappè. Come sogno e come chimera. Come grande obiettivo, perché "adesso la Juventus deve puntare i nuovi Cristiano Ronaldo". E chi meglio del crack francese che col portoghese si scattava le foto da giovane e imberbe talento? Chi meglio di un giocatore che a Parigi non vive...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Higuain e Morata situazione in evoluzione, ma il Milan punta a tenere il Pipita. Icardi-Inter vertice in settimana per trattare il rinnovo.  Juventus, dopo Ramsey ora è il turno di Romero. Per Barella continua il pressing di Chelsea e Napoli 12.01 - Sono giorni importanti per capire il futuro di Higuain e Morata. Le posizioni sono molto chiare. Sarri considera il Pipita l’uomo giusto per aumentare tantissimo il potenziale offensivo del Chelsea. Sta spingendo perché questa possa diventare un’ipotesi concreta fin da subito. Higuain...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Allegri-Real Madrid: contatto. Icardi, fissato l’incontro per il rinnovo. I piani di Marotta per la firma. Pregiudizi su Wanda: fa solo il suo lavoro. Higuain vuole solo il Chelsea e mette in crisi Leonardo 11.01 - Non so se Max Allegri durante le recenti vacanze abbia davvero sposato Ambra come scrivono i giornali di gossip, so invece che ha ricevuto una telefonata da Florentino Perez. Auguri, certo, ma anche una nuova, decisa proposta per la panchina del Real Madrid. L’anno scorso la telefonata...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Icardi e il rinnovo, Higuain e il Chelsea. Le novità su Ramsey, il ritorno di Gabbiadini e le strategie del Napoli... 10.01 - L'ultimo colpo di giornata lo ha messo a segno la Sampdoria che riabbraccia Gabbiadini. Lo riporta in blucerchiato: operazione complessiva da 12 milioni di euro (3 di prestito e 9 per il riscatto obbligatorio più bonus legati alla qualificazione in Europa). La Samp non voleva lasciarsi...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->