VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Mercato di gennaio: da quale big i colpi più importanti?
  Juventus
  Roma
  Inter
  Napoli
  Milan
  Lazio

Editoriale

Roma, Inter e Juve. Tre storie (diverse) di mercato...

Nato a Terni il 6 maggio 1976, lavora a Sky come vice caporedattore e si occupa del coordinamento del telegiornale. Tra i volti più conosciuti del calciomercato per l'emittente di Rupert Murdoch.
18.02.2016 14:18 di Luca Marchetti   articolo letto 40370 volte
© foto di Federico De Luca

Vedere la Roma in Champions tenere testa al Real Madrid lascia aperto un dilemma probabilmente in tutti i tifosi giallorossi: ma se Spalletti fosse arrivato prima? E una domanda forse inutile ma l'interrogativo è lecito, almeno tanto quanto l'uovo o la gallina. Ora sarebbe anche scontata la risposta, visto quello che sta succedendo ora a Trigoria.

La Roma ha più sicurezze, sembra avere più personalità determinata anche dalle scelte, a sorpresa, dell'allenatore toscano. Che - e questo va però sottolineato - ha avuto, a differenza del francese, due uomini in più che sono arrivati dal mercato e che ora stanno dimostrando di meritare eccome un palcoscenico importante come la Champions League. Perotti ed El Shaarawy, quanto annunciati tanto sofferti non solo si sono integrati subito, ma sono sempre o quasi titolari e sono sempre o quasi decisivi. Sia nello sviluppo del gioco che nella proposizione della manovra. Insomma il mercato ha funzionato. E non a caso la Roma è quella che si è mossa di più.

Lo stesso, non si può dire dell'Inter. Che aveva una cartuccia. E Mancini ha preferito giocarsela in attacco, vista la variazione di sistema di gioco. Certo, se avesse potuto scegliere Mancini avrebbe preso anche Soriano. Ma bisogna far tornare anche i conti e quindi sottostare ai fragili equilibri del fai play finanziario. Eder però - invocato per poter fare i gol facili - non ha ancora inciso. Quattro presenze, zero gol. Il migliore in questo momento è Palacio, uno della vecchia guardia. Quella che in questo momento di difficoltà manca all'Inter, quella a cui una squadra nei momenti critici si aggrappa. E' successo alla Juve e lì Buffon e soci ci hanno messo la faccia e hanno dato la scossa. Al Milan ci ha pensato MIhajlovic. All'Inter in questo momento Mancini sembra più nervoso del solito. Questi giorni di ritiro serviranno per ricompattare l'ambiente? Anche perché la scommessa che ha fatto l'Inter sul futuro non è indifferente. Proprio per questo Thohir sta viaggiando per l'Europa. Sa che se l'Inter dovesse fallire l'obiettivo grosso deve trovare un paracadute di emergenza. L'ingresso in Champions nello specifico e in assoluto in Europa è vitale per tenere l'Inter nell'empireo. Altrimenti si dovrà, necessariamente, adottare un regime di lacrime e sangue. I soldi che non arriverebbero dall'Europa o li mette direttamente Thohir (ecco perché cerca nuovi soci) andando però incontro a possibili sanzioni da parte dell'Uefa sul FFP oppure si vende qualche pezzo pregiato, rinunciando così a un rilancio immediato. Ecco perché è vitale l'Europa, ecco perché è vitale la Champions. E' ovvio che questo discorso vale per tutti, ma per l'Inter (visto che manca dalla Champions da più tempo) è ancor più importante.

Il concetto che vincere aiuta a vincere e a consolidarsi è lampante per la Juventus. Su Sky, nei giorni scorsi, abbiamo fatto un'analisi. Le 15 vittorie consecutive hanno regalato ai bianconeri non solo il primato in classifica ma anche una rosa più "ricca". In totale, secondo transfermarkt, sono quasi 30 i milioni "guadagnati" dalla Juve negli ultimi 6 mesi rispetto alle valutazioni (opinabili quanto volete) dei nostri colleghi di un sito che comunque è un riferimento per chi si occupa di mercato. Il dato più importante è soprattutto che nessuno dei giocatori bianconeri ha perso valore. E se si ripensa a quello che molti dicevano all'inizio della stagione quando le cose non giravano sembra ancora di più un miracolo. Alex Sandro pagato troppo, Dybala punto interrogativo perché Allegri aspettava a buttarlo dentro, Khedira non all'altezza, Zaza non da Juve, Mandzukic non vale Tevez. Parlatene ora di questi qui... e vedete se in giro i giudizi sono gli stessi di 6 mesi fa... Ed è giusto quindi che Allegri sia cercato dalle big d'Europa, Chelsea in testa. Lui non vuole se ne parli più e Marotta dice che rimarrà a Torino. Ma sottotraccia i blues si muovono, Allegri non è l'unico candidato ma è certamente serissimo.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Napoli, Inter, Roma: mercato pro-Juve, ma fanno notizia le ombre del Milan 19.01 - Non cadete nelle trappole propagandistiche. La politica italiana ha così pochi argomenti propositivi che l’unico esercizio remunerativo appare la distruzione verbale dell’avversario. Insulti, minacce, dubbi e sospetti, così l’operazione Berlusconi-Milan cinese è diventato (dopo il...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Inter avanti per Rafinha, ma spuntano le alternative, le mosse (segrete) del Napoli e quelle (clamorose) delle spagnole: da CR7 a Griezmann... 18.01 - Il primo incontro con il Barcellona ora deve maturare. L'Inter, con il suo direttore sportivo, ha allacciato ufficialmente i rapporti (fra società importanti come Inter e Barca è molto meglio, anche diplomaticamente, parlarne di persona) e ha "lanciato" l'ultima offerta. 35 milioni...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Giù le mani da Nainggolan… Verdi, la risposta è ok! Inter, nomi all’altezza? Quanto vale oggi CR7? 17.01 - A Milano fa freddo… Di colpo, pare che l’inverno si sia ricordato di esistere. Anche il calciomercato pare “bloccato” in una morsa gelida. Non si muove quasi nulla. A chiacchiere stiamo a 1000, come sempre. C’è un nome che continua ad essere scritto a lettere cubitali: RADJA NAINGGOLAN....

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: oltre a Emre Can, un altro colpo per giugno. Inter: la cena con Pastore e la strategia per Rafinha. Milan: un anno di polemiche, la compravendita e altri “misteri”. Napoli: occhio alla risposta di Verdi. E in Figc… 16.01 - Ciao. Siamo in regime di sosta invernale. La sosta a suo tempo ci stava antipatica perché era "sosta della nazionale" ma siamo stati bravi e abbiamo deciso di eliminarla del tutto, infatti per non rischiare non scegliamo neppure un ct ("vuole un ct?". "Sia mai! Poi quello magari pretende...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Cessione Milan, una giustizia col Rolex. Napoli, blinda Sarri: ora o mai più! Sabatini, sei più bravo senza portafogli. Figc, che pasticcio! Serve l'intesa 15.01 - La giustizia con il Rolex ci ha sempre fatto paura. Ciò non significa che le indagini non vadano condotte, ma tempistiche e modalità sono al quanto dubbie. Premesso che non siamo fan di Berlusconi (chi legge questo editoriale con un po' di costanza lo sa bene), non capiamo come mai,...

EditorialeDI: Marco Conterio

Il primo bilancio del mercato e quello che può accadere da qui a fine mese: le regine sono al contrario. Juve già in ottica futura. Spalletti ritrova il sorriso coi due rinforzi, il Milan resta in bilico. E occhio al valzer dei tecnici in estate 14.01 - A metà del guado. Mancao solo due settimane nel calciomercato italiano e finora cosa è concretamente successo? Le regine sono al contrario, ovvero le formazioni che lottano per non retrocedere. Sugli scudi un Benevento in crisi nera di risultati ma con un presidente, Vigorito, che...

EditorialeDI: Mauro Suma

3 stadi, 3 derby e 3 film diversi. Milan, il vulnus Montella. Nazionale, Conte entra in scena. Ramires, Capello lo vuole in Cina 13.01 - Settimana di pausa campionato ed ecco che i protagonisti non diventano i giocatori o i tifosi, ma la loro cornice, il loro punto di ritrovo naturale: lo stadio, gli stadi. Milano, Genova, Roma: è stata una settimana cruciale su tutti e tre i fronti. Il fil rouge è stato soprattutto...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Inter, ecco Lisandro Lopez. Rafinha vicino, ma Spalletti frena. Deulofeu preferisce Milano, ma il Napoli tratta. Sarri aspetta lunedì l'ok di Verdi. Juve-Barella, vertice 12.01 - Ora è ufficiale, sarà contenta anche la mamma di Spalletti. Che succede? Forse l’Inter compra un centrale e la pista porta dritta a una vecchia conoscenza chiamata Lisandro Lopez del Benfica. Non è un fenomeno, buon giocatore, ma vecchia conoscenza perché il mancato arrivo dell’argentino...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Napoli e Deulofeu: contatto. L’Inter e le opportunità, incontro Juve-Samp, Cagliari Castan e non solo... 11.01 - L’agente di Deulofeu Gines Carvajal è stato a Milano. E ha incontrato il Napoli. Le distanze di ingaggio praticamente non ci sono, potremmo dire che è una sorta di accordo visto che le distanze si possono colmare in tempi anche brevi. Ora toccherà poi al Napoli andare a trattare con...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Caos VAR, la soluzione c’è! Loro Coutinho, noi Deulofeu… Roma, un big lascia? Milan, dubbio André Silva! 10.01 - Sono stati giorni caotici e complicati… Dal doveroso arrivederci alle Feste al “campionato falsato dal VAR”. Si esagera nella Feste, si sa. E stiamo esagerando anche con il VAR. Ci si continua a dimenticare che il VAR è al suo debutto, al suo primo anno. E’ un’innovazione sperimentale....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.