VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Chi è stato il calciatore rivelazione della stagione di Serie A?
  Andrea Conti
  Mattia Caldara
  Federico Chiesa
  Piotr Zielinski
  Gianluigi Donnarumma
  Franck Kessie
  Sergej Milinkovic-Savic
  Roberto Gagliardini
  Emerson Palmieri
  Roberto Inglese
  Diego Falcinelli
  Giovanni Simeone
  Gerard Deulofeu
  Patrik Schick
  Lucas Torreira
  Lorenzo Pellegrini
  Jakub Jankto
  Amadou Diawara

TMW Mob
Editoriale

Shaqiri alla stretta finale, un'italiana sogna Eto'o. Diamanti vicinissimo al ritorno in Italia. Rolando e i rinnovi, il Milan e Raiola. E il Bologna è scatenato...

Nato a Terni il 6 maggio 1976, lavora a Sky come vice caporedattore e si occupa del coordinamento del telegiornale. Tra i volti più conosciuti del calciomercato per l'emittente di Rupert Murdoch.
08.01.2015 00.00 di Luca Marchetti   articolo letto 57824 volte
© foto di Federico De Luca

Ancora, almeno, 24 ore. La trattativa per Shaqiri ha bisogno di un giorno in più per sapere se la strada è veramente in discesa oppure se dovesse complicarsi. L'Inter la sua offerta l'ha fatta e io feedback da parte dei tedeschi è stato: non basta, ma non siamo troppo lontani. L'Inter di fatto è arrivata quasi a 14 milioni (compreso il bonus relativo alla qualificazione in Champions League) il Bayern ne chiedeva almeno 15. Balla un milione e un altro legato a un obiettivo non semplice. Ecco perché hanno deciso che si parte per andare a parlare di persona con i dirigenti del Bayern. Vis a vis ci si capisce meglio. E magari si possono utilizzare le sponde di Rummenigge e Sammer (ex nerazzurri, ora nel board del Bayern). Certo non sarà comunque semplice vista la concorrenza. Quindi sbagliatissimo dare tutto per fatto. Ma esserre ottimisti non è un delitto. Poi toccherà al centrocampista. Intanto va detto che per fare un ingresso l'Inter a centrocampo deve anche vendere. Continua poi la telenovela Diarra. Il giocatore è ancora in contenzioso con la Lokomotiv Mosca. Se vuole giocare nell'Inter la sensazione è che farebbe prima a trovare una transazione amichevole con il suo ex club piuttosto che aspettare la sentenza della Fifa. Le alternative? Lucas Leiva e Paulinho le più intriganti...
Giornata ricchissima comunque di colpi di scena. Peché non c'è soltanto l'Inter. La Samp non smette di stupire. Ferrero è scatenato. E ha in testa un'idea pazza. Letteralmente. Riportare Eto'o in Italia. Il contatto con l'entourage del giocatore c'è già stato e Samuel ha detto che l'esperienza non gli dispiacerebbe affatto. All'Everton (dove ora sta giocando) prende circa 3 milioni di euro, per venire in Italia si abbasserebbe leggermente lo stipendio. Ma non è finita qui. Perché la trattativa per Muriel secondo Ferrero sta andando troppo per le lunghe. E quindi ha dato una sorta di ultimatum all'Udinese. O così oppure l'affare rischia di saltare. La Samp è arrivata fino al massimo delle proprie possibilità. Offerta ora è strutturata così: 10 milioni più due di bonus e la futura rivendita al 20%. L'Udinese vorrebbe anche inserire il controriscatto. E alla Samp non va bene io prezzo. Ecco il motivo dell'impasse. Superabile, si spera. Un'idea che potrebbe riprendere quota, dunque, sarebbe quella di Floccari.
Altro fronte molto caldo è quello della Fiorentina: Alino Diamanti sta per tornare in Italia. Prestito con diritto di riscatto, anche qui si potrebbe chiudere nelle prossime ore, visto che si stanno limando gli ultimi dettagli. È chiaro che il fuso orario con la Cina e la burocrazia potrebbero far slittare il tutto, ma la strada sembra tracciata. A questo punto potrebbe partire Ilicic: ma attenzione. Non solo il Torino è superinteressato al giocatore. Anche il Bologna si è fatto sotto e ha addirittura già trovato l'accordo con la Fiorentina: ora bisogna trovare l'intesa con il giocatore. Sempre la Fiorentina sta insistendo per la Roma con Bertolacci: avrebbe addirittura detto alla Roma, prenditi Neto per la tua metà, ma la Roma ha detto no. Infatti i giallorossi sembrano essere più vicini ad un altro portiere (Cech) mentre Neto più vicino al Liverpool. Se la Fiorentina dovesse prendere un altro portiere potrebbe tornare Rosati. Mentre invece in attacco i viola sono a posto cosi: tanto che si sta parlando con l'agente di Babacar, Patrick Bastianelli, per rinnovare il contratto del capocannoniere stagionale della Fiorentina.
La Juve insiste su Snejider (e stavolta Alberts, l'agente dell'olandese, è stato molto più possibilista) e per Rolando dovrà aspettare ancora qualche giorno. Prima è necessario che io difensore firmi il rinnovo con il Porto, per poi essere ceduto in prestito, anche senza obbligo di riscatto. Così sono tutti tutelati. Tutti tranne Rolando che non sarebbe entusiasta di questa soluzione. Ecco perché sono necessari altri giorni.
In questi giorni è in Italia anche Mino Raiola. Un passaggio a Torino per salutare Pogba, una chiacchiera con Emanuleson per sapere se accettare o meno la proposta dell'Atalanta, e una visita a Genoa e Fiorentina per parlare di Kasami. Nei prossimi giorni parlerà anche di Abate e del suo rinnovo con il Milan. Ma non sarà l'unica chiacchierata di Galliani nelle prossime ore. Sicuramente dovrà vedersi con gli agenti di De Jong (il cui contratto scade a giugno) e poi, visto che è alla ricerca di un esterno sinistro Galliani magari incontrerà anche l'entourage di Vangioni e di Pasqual. Manovre.
Come quelle che sta cominciando a fare la Roma per Nainngolan. Il giocatore è ancora in comproprietà con il Cagliari. Per evitare brutte sorprese e per evitare anche di spendere troppo Sabatini si vuole muovere prima di giugno. Ecco a cosa servono gli incontri con l'agente del ragazzo, Alessandro Beltrami.
Intanto si sta definendo anche l'arrivo di Ponce dal Newells Old Boys. Si tratta pe una cifra vicina ai 5 milioni di euro per il 60% del suo cartellino. E il ragazzo dovrebbe rimanere ancora un anno in Argentina. Fronte interessamenti segnaliamo quello del Liverpool per Pjanic. Ma oltre un contatto attraverso un intermediario non si è andati...
La Lazio ha avuto invece un altro contatto con l'AZ per cercare di risolvere la vicenda Hoedt. La distanza fra domanda e offerta è molta, ma la Lazio ha dalla sua la volontà del giocatore. Intanto il Parma con la Lazio tratta Gonzalez, in prestito.
Lavori in corso anche fra Torino e Verona. La prima idea di scambio era quella fra Sanchez Mino e Saviola, impraticabile perché Saviola ha già giocato con l'Olympiacos a inizio stagione. Allora la seconda idea è stata uno scambio fra Sanchez Mino e Lazaros, con il Verona che però vorrebbe un conguaglio economico.
Zaza ha rinnovato il suo contratto con il Sassuolo fino al 2019, Vazquez è vicino a un accordo simile con il Palermo. Che nel frattempo ha proposto altri tre anni di contratto anche a Barreto. Chi non vorrebbe rinnovare è Munoz: se non dovesse arrivare la firma, il Palermo allora vorrebbe venderlo ora perr monetizzare, anche poco.
In attacco piace Melchiorri, del Pescara. E a proposito di serie B. Al Bari interessa Petrucci del Cluj, Emerson e Siligardi del Livorno, insiste con lo Spezia per Ebague a sempre con lo Spezia sta lavorando ad uno scambio Schiattarella Stevanovic.
Il Vicenza prova Petagna, il Bologna ha chiuso per Sansone e Sorrentino. Ma per il portiere la situazione non è semplice: il Palermo non lo vuole lasciare andare su indicazione dell'allenatore. Così spunta Bardi (ora al Chievo, di proprietà dell'Inter). L'Avellino infine ha preso Trotta dal Fulham.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Juve, Mancini in corsa per il dopo Allegri. Ma piacciono anche Sousa e Spalletti. Via libera a Bonucci. Inter, Sabatini prepara la sorpresa in panchina. Milan, Morata vuole il Real. Bernardeschi in vendita per 60 mln 26.05 - Resta o non resta? Il futuro di Allegri è il grande rebus di questo finale di stagione. La sensazione, più che diffusa, è una e una sola: se ne andrà. E questo la Juve l’ha ampiamente capito. Le motivazioni sono abbastanza semplici, normali e condivisibili, dopo tre scudetti e tre...
Telegram

EditorialeDI: Luca Marchetti

La rincorsa di Inter e Milan: panchina e campo. La Roma irrompe su Schick. Juve in sordina 25.05 - Vi avevamo avvertito: sarebbe bastato che il campionato desse i suoi verdetti (anche non tutti) e poi sarebbe partito il mercato. Quella che sembra occuparsene di meno (sembra) è la Juventus, concentrata sull'Europa della Champions. Ma non credeteci troppo: chiedete a Keita e Schick...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Totti Day, niente scherzi! Donnarumma, tanta paura… Inter? 11 con le valigie, con possibile scambio con la Juve… 24.05 - Domenica 28 maggio, ore 18.00, Stadio Olimpico in Roma. Ultima giornata di Serie A con i giallorossi vogliosi di blindare il secondo posto. Ci dispiace, non è questo il “titolo ad effetto” che ci interessa… Domenica 28 maggio andrà in scena il Totti Day, non c’è altro che abbia senso…...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Il futuro di Allegri e della Juve, al di là di Cardiff. Inter, Spalletti ma non solo (e su Gabigol…). Milan: i legittimi festeggiamenti e il "benefattore" dietro Li. Napoli: il piano di Sarri per fare ancora meglio 23.05 - Succedono un sacco di cose. Una è che settimana scorsa mentre scrivevo codesta articolessa sul cellulare ho preso una capocciata devastante contro un palo della luce. Ve lo giuro. Sono un cretino. Mi sono fatto talmente male che ho deciso di prendermi una settimana di pausa: per la...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Capolavoro Juve: Agnelli vince tutto ma la famiglia lo ostacola. Inter, Sabatini ha "scelto" Spalletti. Roma, blitz decisivo per Di Francesco. Sassuolo e Bari, in due per Bucchi 22.05 - Fanno più effetto le immagini del "trionfo" del Milan che quelle dei festeggiamenti della Juventus. La fotografia di San Siro che lancia in aria Montella e del giro di campo della squadra che festeggia un preliminare di Europa League è il riassunto di quanto abbia lavorato male in...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Sabatini non basta a Suning: c'è un altro super consulente. Spalletti, le avances all'Inter ti stanno screditando: perché non restare a Roma? Bravo Napoli, strappo alla regola necessario per il grande obiettivo 21.05 - E' stata la settimana dei verdetti: Chelsea campione d'Inghilterra, Monaco campione di Francia, Feyenoord campione d'Olanda. E così via, col Real che può aggiungersi alla lista già questa sera: basterà un pareggio sul campo del Malaga. In Italia la Juventus ha alzato la Coppa...

EditorialeDI: Mauro Suma

Giù le mani da Kessie! Milan-Atene e Juve-Cardiff. Inter: la guerra di Piero 20.05 - Ma Kessie inventeranno, se davvero il centrocampista dell'Atalanta verrà ufficializzato come nuovo giocatore del Milan? Fino a metà stagione, era il simbolo della freschezza e dell'energia dell'Atalanta, era il vero crack del centrocampo bergamasco anche più di Gagliardini, era il...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Milan, ecco i piani di Fassone e dei cinesi. Subito grandi, non solo Musacchio, Kessie e Rodriguez. Kalinic si può. Inter, Sabatini-Ausilio decidono su Spalletti 19.05 - Chissà dove saranno adesso quelli che vagavano per la Cina suonando ai campanelli con scritto mister Li per poi annunciare in Italia: non risponde nessuno, non esiste. Pensando che la Cina sia come Abbiategrasso. Chissà dove saranno le vedove di Galliani, delle cravatte gialle...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il primo passo della Juve parte 10 anni fa. Le ricostruzioni milanesi: fra Kessié e Pochettino. E i 7 gioielli del mercato italiano... 18.05 - Un passo, il primo. Quello che ti consente ancora di sperare nel triplete. Perché se la vittoria del campionato è stata rimandata dalla sconfitta di Roma (ma le prossime partite della Juventus destano meno preoccupazioni), aver alzato la coppa Italia consente alla Juventus di poter...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Sarri vuole più soldi? Inter in ascolto… Donnarumma-Milan, pericolo! Roma-Genoa, incubi per Spalletti 17.05 - Tra poche ore sapremo se la Juventus alzerà al cielo il primo trofeo della stagione (Coppa Italia) o se, come qualcuno ha ripetuto, all’infinito, in questi giorni, “la sconfitta con la Roma ha minato le certezze dei bianconeri”. Un occhio alla Juve, l’altro alla Lazio, una delle realtà...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.