VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Chi è stato il calciatore rivelazione della stagione di Serie A?
  Andrea Conti
  Mattia Caldara
  Federico Chiesa
  Piotr Zielinski
  Gianluigi Donnarumma
  Franck Kessie
  Sergej Milinkovic-Savic
  Roberto Gagliardini
  Emerson Palmieri
  Roberto Inglese
  Diego Falcinelli
  Giovanni Simeone
  Gerard Deulofeu
  Patrik Schick
  Lucas Torreira
  Lorenzo Pellegrini
  Jakub Jankto
  Amadou Diawara

TMW Mob
Editoriale

Toto ct (con sorprese), la corsa ad Iturbe, l'Inter e il blitz in Spagna. E tutti gli incontri in Lega...

Nato a Terni il 6 maggio 1976, lavora a Sky come vice caporedattore e si occupa del coordinamento del telegiornale. Tra i volti più conosciuti del calciomercato per l'emittente di Rupert Murdoch.
26.06.2014 00.00 di Luca Marchetti   articolo letto 44974 volte
© foto di Federico De Luca

È inevitabile che sia partito il toto-ct. Era già successo subito dopo le dimissioni di Prandelli. Le 24 ore successive hanno soltanto confermato le prime indicazioni e ne hanno consegnate altre. Qualcuno, come Allegri, ha mantenuto le proprie quotazioni. Qualcuno come Spalletti e Mancini si è defilato per i guadagni già alti e perché magari è ancora forte il richiamo di un club. Anche se defilarsi non significa scomparire dal radar, anzi. Qualcuno spunta, anche a sorpresa, come Guidolin, ora supervisore tecnico dell'Udinese o come Fabio Cannavaro che il patentino l'ha preso e che ora è vice allenatore all'Al Alhi. Ne usciranno anche altri, nei prossimi giorni, nelle prossime ore. Toccherà poi in realtà al nuovo presidente federale (a proposito per questa corsa il nome più autorevole sembra Albertini) scegliere: le candidature non mancano.
Come non mancano le offerte per alcuni degli azzurri che ora, una volta atterrati in Italia potranno pensare anche al futuro. E quindi al mercato. Parolo, libero ora di firmare per la Lazio, Cerci e Candreva che sognano la musica della Champions League. Darmian e De Sciglio come volti nuovi e freschi. E Balotelli?
Balotelli dall'Inghilterra Wenger fa sapere che non l'ha mai cercato. Invece dall'Italia Galliani tuona: Balotelli non si tocca. Non solo non è l'unico colpevole della disfatta azzurra, ma non si vende. E soprattutto basta. Basta a dire sempre che è colpa sua.
Poi Galliani ha parlato di mercato. Iturbe, ovvio. Che però non interessa solo al Milan. Juve, Roma, Real... La concorrenza è dura, di un certo livello. Ma il Milan continua ad essere sull'obiettivo. In realtà, a quanto pare, la Juve in questo momento potrebbe essere in vantaggio per via della Champions League. Gli agenti del ragazzo nelle prossime ore si sposteranno a Parigi (per il rinnovo di contratto di Lavezzi al Psg). Al ritorno valuteranno la situazione.
E l'Inter? L'Inter si muove. A fari spenti. In silenzio, ma con decisione. Il direttore sportivo Piero Ausilio non si ferma un minuto. Ieri puntatina in Spagna. Blitz a Madrid per cercare di toccare con mano la trattativa fra l'Atletico Madrid e Guarin, anche perché i nerazzurri vorrebbero capire se è possibile inserire nella trattativa Mario Suarez. L'operazione è ancora embrionale e soprattutto Guarin ha le idee chiare: contratto da big. Quindi al di là dell'interesse al momento non possiamo registrare null'altro. Ma intanto un faccia a faccia c'è stato. E pare che il viaggio sia anche proseguito in direzione Barcellona, dove gioca un altro dei giocatori che piacciono all'Inter: Song.
Intanto per M'Vila continua la politica dei piccoli passi: ora basta che il Rubin trovi l'accordo con Guarin. Mbia non arriva: richieste troppo alte, eccessivi i 3 milioni all'anno. Mentre si continua a lavorare per Biabiany, magari con l'inserimento di qualche ragazzo (come Schelotto e Botta) che potrebbe interessare al Parma.
Salih Ucan saluta i suoi nuovi tifosi: "La Roma capita una volta nella vita, è un'opportunità da non perdere" e si aggiunge alla lista dei baby fenomeni che Sabatini ha portato in giallorosso.
Nuovi contatti invece per Gonalons da parte del Napoli. La novità qual è? Che il presidente Aulas ha fatto delle dichiarazioni, dicendo che non c'è obbligo di vendere entro fine mese, ma meglio farlo per motivi economici. Ecco perché la cessione di Gonalons potrebbe non essere un miraggio. Per Michu invece (attaccante dello Swansea) visti i problemi al ginocchio della passata stagione la soluzione preferita dagli azzurri sarebbe quella del prestito, mentre ci sono stati i contatti con i procuratori di Perisic.
Preziosi in Lega non solo annuncia i famosi tre acquisti (Perotti, Bueno e Greco), ma addirittura ne tira fuori un quarto: Aleandro Rosi. E poi aggiunge che come tutti in questo momento non c'è la possibilità di trattenre chi ha offerte: da Gilardino, a Vrsalijko fino a Perin. E conferma la ricerca di partner per mandare avanti il suo Genoa.
Al Torino, fra poco al lavoro, arriva Sanchez Mino: trovato l'accordo con il Boca. In attacco interessa Zapata del Napoli e un po' di giovani fra cui Rosseti e Babacar. Il big che Petrachi tiene caldo, almeno in Italia, è Quagliarella (che interessa pure al Verona e che potrebbe essere inserito anche nell'affare Iturbe).
L'Empoli è in pressing su Cataldi (Lazio), al Palermo piacciono Marrone e Rispoli
Al Chievo oltre a Maxi Lopez arrivano in prestito dall'Inter Bardi e Biraghi.
Poi le dimissioni mondiali, non solo quelle di Prandelli: salutano anche Zaccheroni (Giappone) e Sabri Lamouchi (Costa d'Avorio).


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Raiola, Casa Milan non è più casa tua! Pisa in cerca di gloria su Gattuso. Inter show: Suning prepara il bottino. Cittadella-Marchetti: vi avevamo detto tutto... 29.05 - Neanche una riga su Totti? Sarebbe la ripetizione delle ripetizioni di quanto hanno già scritto tutti. Totti e il suo addio è da libro cuore, nell'era dei social viene tutto ingigantito e siamo sicuri che, se non siamo romani e romanisti, non possiamo capire fino in fondo cosa provano...
Telegram

EditorialeDI: Marco Conterio

Finalmente è finito uno dei campionati più brutti degli ultimi anni. Il pagellone semiserio da 10 a 0: tra il closing più lungo di una soap, il tatuaggio di Baccaglini, il Pallone d'Oro a Buffon, la carriera di Totti e un addio che ha stufato 28.05 - Finalmente uno dei campionati più brutti e scontati di cui abbia memoria è finito. Doveva vincere la Juventus e lo ha fatto. Dovevano retrocedere Pescara, Palermo e Crotone con l'Empoli a rischio e ci siamo quasi. Dovevano andare in Champions League il Napoli e la Roma e l'hanno fatto....

EditorialeDI: Mauro Suma

Gigio guardalo, è il tuo Milan. L'inevitaible egoismo di Totti. Bonucci e United esempi veri 27.05 - Ci sono in giro due tentativi di contaminare il momento magico del Milan. Che non è il sesto posto, ma è il mercato di svolta fatto con intensità e coraggio, il buon senso che si legge in tante scelte e in tanti atteggiamenti, l'eccezionale stato di forma dei tifosi. Che non si sono...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve, Mancini in corsa per il dopo Allegri. Ma piacciono anche Sousa e Spalletti. Via libera a Bonucci. Inter, Sabatini prepara la sorpresa in panchina. Milan, Morata vuole il Real. Bernardeschi in vendita per 60 mln 26.05 - Resta o non resta? Il futuro di Allegri è il grande rebus di questo finale di stagione. La sensazione, più che diffusa, è una e una sola: se ne andrà. E questo la Juve l’ha ampiamente capito. Le motivazioni sono abbastanza semplici, normali e condivisibili, dopo tre scudetti e tre...

EditorialeDI: Luca Marchetti

La rincorsa di Inter e Milan: panchina e campo. La Roma irrompe su Schick. Juve in sordina 25.05 - Vi avevamo avvertito: sarebbe bastato che il campionato desse i suoi verdetti (anche non tutti) e poi sarebbe partito il mercato. Quella che sembra occuparsene di meno (sembra) è la Juventus, concentrata sull'Europa della Champions. Ma non credeteci troppo: chiedete a Keita e Schick...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Totti Day, niente scherzi! Donnarumma, tanta paura… Inter? 11 con le valigie, con possibile scambio con la Juve… 24.05 - Domenica 28 maggio, ore 18.00, Stadio Olimpico in Roma. Ultima giornata di Serie A con i giallorossi vogliosi di blindare il secondo posto. Ci dispiace, non è questo il “titolo ad effetto” che ci interessa… Domenica 28 maggio andrà in scena il Totti Day, non c’è altro che abbia senso…...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Il futuro di Allegri e della Juve, al di là di Cardiff. Inter, Spalletti ma non solo (e su Gabigol…). Milan: i legittimi festeggiamenti e il "benefattore" dietro Li. Napoli: il piano di Sarri per fare ancora meglio 23.05 - Succedono un sacco di cose. Una è che settimana scorsa mentre scrivevo codesta articolessa sul cellulare ho preso una capocciata devastante contro un palo della luce. Ve lo giuro. Sono un cretino. Mi sono fatto talmente male che ho deciso di prendermi una settimana di pausa: per la...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Capolavoro Juve: Agnelli vince tutto ma la famiglia lo ostacola. Inter, Sabatini ha "scelto" Spalletti. Roma, blitz decisivo per Di Francesco. Sassuolo e Bari, in due per Bucchi 22.05 - Fanno più effetto le immagini del "trionfo" del Milan che quelle dei festeggiamenti della Juventus. La fotografia di San Siro che lancia in aria Montella e del giro di campo della squadra che festeggia un preliminare di Europa League è il riassunto di quanto abbia lavorato male in...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Sabatini non basta a Suning: c'è un altro super consulente. Spalletti, le avances all'Inter ti stanno screditando: perché non restare a Roma? Bravo Napoli, strappo alla regola necessario per il grande obiettivo 21.05 - E' stata la settimana dei verdetti: Chelsea campione d'Inghilterra, Monaco campione di Francia, Feyenoord campione d'Olanda. E così via, col Real che può aggiungersi alla lista già questa sera: basterà un pareggio sul campo del Malaga. In Italia la Juventus ha alzato la Coppa...

EditorialeDI: Mauro Suma

Giù le mani da Kessie! Milan-Atene e Juve-Cardiff. Inter: la guerra di Piero 20.05 - Ma Kessie inventeranno, se davvero il centrocampista dell'Atalanta verrà ufficializzato come nuovo giocatore del Milan? Fino a metà stagione, era il simbolo della freschezza e dell'energia dell'Atalanta, era il vero crack del centrocampo bergamasco anche più di Gagliardini, era il...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.