VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Chi è stato il calciatore rivelazione della stagione di Serie A?
  Andrea Conti
  Mattia Caldara
  Federico Chiesa
  Piotr Zielinski
  Gianluigi Donnarumma
  Franck Kessie
  Sergej Milinkovic-Savic
  Roberto Gagliardini
  Emerson Palmieri
  Roberto Inglese
  Diego Falcinelli
  Giovanni Simeone
  Gerard Deulofeu
  Patrik Schick
  Lucas Torreira
  Lorenzo Pellegrini
  Jakub Jankto
  Amadou Diawara

TMW Mob
Editoriale

Un nuovo Milan, manovre Juve, Napoli e gli aggiornamenti su Mascherano. Ma arrivato giugno non si muovono solo le big

Nato a Terni il 6 maggio 1976, lavora a Sky come vice caporedattore e si occupa del coordinamento del telegiornale. Tra i volti più conosciuti del calciomercato per l'emittente di Rupert Murdoch.
05.06.2014 00.00 di Luca Marchetti   articolo letto 50528 volte
© foto di Federico De Luca

Il Milan non si ferma neanche un attimo. È come il suo nuovo allenatore Inzaghi: un moto continuo, un pendolo. Scatta, sempre con rinnovata energia, cerca, sperimenta, fin tanto che non trova lo spazio giusto. E così dopo lo scatto ad Ibiza per Menez, stavolta è stato io turno di Alex. Incontro in sede di Adriano Galliani con kia Joorabchian, agente del giocatore. Mettere a posto il contratto per arrivare alle firme entro breve, brevissimo. Due parametri zero in due giorni, poi sotto con i riscatti. Quello di Rami (pensando poi di cedere Mexes), quello di Taarabt (ogni giorno che passa sempre più complicato, nonostante l'agente sia sempre Joorabchian) e quello di Poli che è in comproprietà e che invece pare il più avvisto. A proposito di comproprietà in settimana ci sarà l'incontro con il Chievo per parlare di Paloschi. Ad Inzaghi piace moltissimo (era un suo pupillo, dai tempi delle giovanili rossonere), bisognerebbe capire però cosa succede anche con Matri, e il Chievo spera nel rinnovo della comproprietà.
Intanto è arrivata un'offerta ufficiale del Benfica per Cristante: vorrebbero acquistare il giovane centrocampista del Milan. Al momento 3 milioni di euro, pronti a salire a 5.
A proposito di giovani forti. La Juventus e il Sassuolo dovranno vedersi per parlare di tanti affari insieme (era prevista la presenza di Marotta in giornata a Milano, anche per parlare con l'Udinese, ma è stato trattenuto a Torino per programmare nel dettaglio il ritiro) e parleranno anche di Berardi. La Juventus è stuzzicata dall'idea di portarlo a Torino, ma bisogna valutare bene. Lui a Sassuolo si è trovato benissimo e gli farebbe piacere rimanere.
Potrebbe cambiare qualcosa anche a Udine, con l'arrivo di Stramaccioni. Intanto per l'ex allenatore dell'Inter è tutto definito, due anni di contratto (da 5/600mila a stagione) pieni di bonus, anche ambiziosi come la qualificazione in Champions. Il suo vice sarà Stankovic. Le novità quali sarebbero? Che gli farebbe estremamente piacere allenare Muriel (destinato a partire, Roma e Fiorentina su di lui) e che anche. Pereyra lo vorrebbe valutare. Sa però Stramaccioni che all'Udinese si vende, e che gli acquisti sono altri come il polacco Pawel Bochniewicz, classe '96, della Reggina, per cui si sono visti anche oggi.
L'Inter saluta Milito (firmerà con il Racing Avellaneda) e per sostituirlo l'ultimo nome (che in realtà è un ritorno sulla scena nerazzurra) è quello di Daniel Osvaldo: è sempre piaciuto a Mazzarri.
Mentre invece rischia di uscire dalla scena Mascherano dal Napoli. Il suo agente Walter Tamer è ancora a Barcellona e vorrebbe chiudere il rinnovo contrattuale con i blaugrana fino al 2018. Se così fosse, altro che Napoli, altro che Benitez. Di sicuro il viaggio Napoli-Barcellona non lo farà Higuain, considerato incedibile da De Laurentiis dopo che era uscita la notizia dell'interesse degli spagnoli viste le difficoltà per arrivare ad Aguero,
Nessun problema invece per la trattativa Keita Roma. Lui dice di non aver ancora firmato per nessuno ma di avere situazioni avanzate. È avanzato arrivare a Roma?? Direi di sì tanto che fra oggi e venerdi la firma dovrebbe arrivare davvero.
Ancora alla ricerca dell'allenatore invece la Lazio. I contatti fra Lotito e Reja sono continui ma si va comunque verso il divorzio. E per la sua successione Pioli sta recuperando terreno su Simone Inzaghi. Chiunque sia il nuovo allenatore avrà a disposizione Basta dall'Udinese (nel discorso di riscatto di Candreva si è definito anche il suo arrivo con la cessione di Cavanda a Udine e magari anche di Cataldi, ex Primavera Lazio, quest'anno a Crotone) e magari potrebbe avere anche Parolo. Raggiungo accordo fra le società sulla base di 5 milioni più bonus, nei prossimi giorni parleranno con il procuratore del giocatore.
Al Genoa piace Taddei (ora svincolato, senza il rinnovo con la Roma) su cui c'è un timido interessamento della Fiorentina e si lavora soprattutto su due piste: Greco del Livorno e Gonzalo Bueno. La prossima settimana incontro con la Roma per Bertolacci. Il Verona segue da vicino Cesar, difensore centrale di 22 anni del Ponte Preta e piace anche. Lucas Evangelista, centrocampista 20enne del San Paolo. La tournee brasiliana è servita anche a questo.
L'Atalanta come obiettivo ha Thereau del Chievo e la situazione potrebbe subire un'accelerata improvvisa se nella trattativa venisse inserito Brienza (che il Chievo ha cercato anche a gennaio). Il Chievo a sua volta è a un passo dall'acquisto di Edimar Curitibia Fraga, terzino sinistro che ha giocato le ultime due stagioni al Rio Ave e prima al Cluj. Rimpiazzerà Dramé che invece è andato proprio a Bergamo.
Il Cagliari ha chiesto all'Inter il prestito di Di Gennaro, quest'anno protagonista assoluto con il Cittadella
La settimana prossima l'agente di Oscar Romero, centrocampista paraguayano del Cerro Porteno, porterà alla società l'offerta italiana per convincerli a cederlo. Mentre invece il Santos ha dato l'ok a Bruno Peres per venire in Europa a faree le visite con il Torino nei prossimi giorni.
In serie B al Bologna rinuncia a diventare presidente Zanetti. Quindi rimane Guaraldi, con Fusco come direttore sportivo e Zeman sempre più accreditato come allenatore. A Catania stanno valutando la possibilità di cedere Barrientos in Arabia Saudita, mentre invece a Terni confermati il direttore sportivo Cozzella e l'allenatore Tesser a cui verranno proposti i contratti per il prossimo anno, non dovrebbero esserci sorprese.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Juve, Mancini in corsa per il dopo Allegri. Ma piacciono anche Sousa e Spalletti. Via libera a Bonucci. Inter, Sabatini prepara la sorpresa in panchina. Milan, Morata vuole il Real. Bernardeschi in vendita per 60 mln 26.05 - Resta o non resta? Il futuro di Allegri è il grande rebus di questo finale di stagione. La sensazione, più che diffusa, è una e una sola: se ne andrà. E questo la Juve l’ha ampiamente capito. Le motivazioni sono abbastanza semplici, normali e condivisibili, dopo tre scudetti e tre...
Telegram

EditorialeDI: Luca Marchetti

La rincorsa di Inter e Milan: panchina e campo. La Roma irrompe su Schick. Juve in sordina 25.05 - Vi avevamo avvertito: sarebbe bastato che il campionato desse i suoi verdetti (anche non tutti) e poi sarebbe partito il mercato. Quella che sembra occuparsene di meno (sembra) è la Juventus, concentrata sull'Europa della Champions. Ma non credeteci troppo: chiedete a Keita e Schick...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Totti Day, niente scherzi! Donnarumma, tanta paura… Inter? 11 con le valigie, con possibile scambio con la Juve… 24.05 - Domenica 28 maggio, ore 18.00, Stadio Olimpico in Roma. Ultima giornata di Serie A con i giallorossi vogliosi di blindare il secondo posto. Ci dispiace, non è questo il “titolo ad effetto” che ci interessa… Domenica 28 maggio andrà in scena il Totti Day, non c’è altro che abbia senso…...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Il futuro di Allegri e della Juve, al di là di Cardiff. Inter, Spalletti ma non solo (e su Gabigol…). Milan: i legittimi festeggiamenti e il "benefattore" dietro Li. Napoli: il piano di Sarri per fare ancora meglio 23.05 - Succedono un sacco di cose. Una è che settimana scorsa mentre scrivevo codesta articolessa sul cellulare ho preso una capocciata devastante contro un palo della luce. Ve lo giuro. Sono un cretino. Mi sono fatto talmente male che ho deciso di prendermi una settimana di pausa: per la...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Capolavoro Juve: Agnelli vince tutto ma la famiglia lo ostacola. Inter, Sabatini ha "scelto" Spalletti. Roma, blitz decisivo per Di Francesco. Sassuolo e Bari, in due per Bucchi 22.05 - Fanno più effetto le immagini del "trionfo" del Milan che quelle dei festeggiamenti della Juventus. La fotografia di San Siro che lancia in aria Montella e del giro di campo della squadra che festeggia un preliminare di Europa League è il riassunto di quanto abbia lavorato male in...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Sabatini non basta a Suning: c'è un altro super consulente. Spalletti, le avances all'Inter ti stanno screditando: perché non restare a Roma? Bravo Napoli, strappo alla regola necessario per il grande obiettivo 21.05 - E' stata la settimana dei verdetti: Chelsea campione d'Inghilterra, Monaco campione di Francia, Feyenoord campione d'Olanda. E così via, col Real che può aggiungersi alla lista già questa sera: basterà un pareggio sul campo del Malaga. In Italia la Juventus ha alzato la Coppa...

EditorialeDI: Mauro Suma

Giù le mani da Kessie! Milan-Atene e Juve-Cardiff. Inter: la guerra di Piero 20.05 - Ma Kessie inventeranno, se davvero il centrocampista dell'Atalanta verrà ufficializzato come nuovo giocatore del Milan? Fino a metà stagione, era il simbolo della freschezza e dell'energia dell'Atalanta, era il vero crack del centrocampo bergamasco anche più di Gagliardini, era il...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Milan, ecco i piani di Fassone e dei cinesi. Subito grandi, non solo Musacchio, Kessie e Rodriguez. Kalinic si può. Inter, Sabatini-Ausilio decidono su Spalletti 19.05 - Chissà dove saranno adesso quelli che vagavano per la Cina suonando ai campanelli con scritto mister Li per poi annunciare in Italia: non risponde nessuno, non esiste. Pensando che la Cina sia come Abbiategrasso. Chissà dove saranno le vedove di Galliani, delle cravatte gialle...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il primo passo della Juve parte 10 anni fa. Le ricostruzioni milanesi: fra Kessié e Pochettino. E i 7 gioielli del mercato italiano... 18.05 - Un passo, il primo. Quello che ti consente ancora di sperare nel triplete. Perché se la vittoria del campionato è stata rimandata dalla sconfitta di Roma (ma le prossime partite della Juventus destano meno preoccupazioni), aver alzato la coppa Italia consente alla Juventus di poter...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Sarri vuole più soldi? Inter in ascolto… Donnarumma-Milan, pericolo! Roma-Genoa, incubi per Spalletti 17.05 - Tra poche ore sapremo se la Juventus alzerà al cielo il primo trofeo della stagione (Coppa Italia) o se, come qualcuno ha ripetuto, all’infinito, in questi giorni, “la sconfitta con la Roma ha minato le certezze dei bianconeri”. Un occhio alla Juve, l’altro alla Lazio, una delle realtà...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.