HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
"Messi venga in Italia". CR7 lancia la sfida, credete sia possibile?
  E' solo una provocazione, Messi chiuderà al Barcellona
  In caso di addio, andrà da Guardiola
  Perché non 'con' CR7? La Juve dovrebbe pensarci
  Superato il FFP, può essere il regalo di Elliott al Milan
  Suning può provarci: Messi all'Inter contro CR7 alla Juve
  Messi come Diego. Perché non chiudere al Napoli?
  Andrà al PSG se lasceranno Mbappé o Neymar

La Giovane Italia
Europa

Le pagelle del Chelsea - Hazard grande assente, ci prova solo Willian

La squadra di Conte perde 3-0 e viene eliminata agli ottavi di finale di Champions League.
14.03.2018 22:45 di Dario Marchetti   articolo letto 6783 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Courtois 5 – Sulla rete di Messi ha più di una colpa facendosi beffare con un tiro sotto le gambe. Non può nulla sul raddoppio di Dembélé e sul 3-0 blaugrana. Anche nella ripresa, però, mostra più di un’insicurezza.
Azpilicueta 5 – Si fa saltare costantemente dal numero 10 del Barcellona e soffre ogni qualvolta che Iniesta si accende dalla sua parte. Serata da dimenticare.
Christensen 6 – Si oppone come può alle imbucate blaugrana e in più di un’occasione risulta provvidenziale, ma da solo può poco contro il fuoco nemico.
Rüdiger 5 - Non era al meglio a causa di un lieve infortunio che lo aveva bloccato nei giorni scorsi. Dalla sua parte c’è un cliente scomodo come Dembélé che non tiene mai quando parte a campo aperto.
Moses 5,5 - Inizio intraprendente sulla fascia destra, poi si sgonfia con il doppio vantaggio del Barcellona. Non aiuta Azpilicueta in fase di copertura. (dal 68’ Zappacosta 6 – Venti minuti sufficienti per l'esterno italiano, ma che non possono cambiare la partita essendo ormai totalmente compromessa).
Fàbregas 5 – Più impreciso del solito e lo dimostra l’errore in fase d’impostazione che condanna il Chelsea al 2-0. Ritorno infelice in quello che è stato lo stadio di tante soddisfazioni.
Kanté 5,5 – Mancano i suoi abituali box to box, ma è comunque più preciso del suo collega in fase di smistamento del pallone. Non incide, però, come vorrebbe Antonio Conte.
Alonso 6,5 - Sullo spagnolo c’è il dubbio di un rigore non assegnato ed è anche sfortunato con il palo colpito su calcio di punizione che avrebbe riaperto la partita. Tra i migliori dei suoi anche nella ripresa con un paio di discese degne di nota.
Willian 6,5 - Di gran lunga una spanna sopra tutti i suoi compagni. Dalle sue azioni nascono i pericoli peggiori, ma come all’andata non capitalizza l’incredibile mole di gioco creata.
Giroud 5 - Preferito a Morata, ma in area di rigore non si fa sentire e non riesce a far salire la squadra come vorrebbe Conte. Nella ripresa si fa ammonire per eccesso di nervosismo. (dal 67’ Morata 5 – Il suo ingresso non cambia l’inerzia della partita confermando la scelta iniziale di Conte nel lasciarlo in panchina).
Hazard 5 – E’ il grande assente della serata. Non si accende mai se non in qualche rara occasione nel primo tempo. Contenuto bene da Sergi Roberto e Piquè. (dall’82’ Pedro – s.v.)


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Rassegna stampa

Primo piano

Bardazzi: “Verità per Davide” Fiorentina ci sei o ci fai? Come nello strano caso del dottor Jekill e mr Hide, a Reggio (e non solo) la Fiorentina ha avuto due facce: inguardabile nei primi 80 minuti, determinata e orgogliosa negli ultimi 10. Normali, anzi perfino ovvi, dunque, le contestazioni dei tifosi e i mugugni...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->