Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / fiorentina / Rassegna stampa
COMMISSO, Ieri visita "privata" al Viola ParkTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport
sabato 13 agosto 2022, 08:15Rassegna stampa
di Redazione FV
per Firenzeviola.it

COMMISSO, Ieri visita "privata" al Viola Park

Sono passati nove mesi dall’ultima volta e l’impressione è che Rocco Commisso voglia recuperare almeno in parte il tempo perduto: perciò immersione in apnea dentro la Fiorentina, senza mascherà né boccaglio, a cominciare dal settore tecnico.L’agenda è fitta e densa anche di questioni extracalcistiche (lo stato dei lavori del Viola Park, che Rocco ha voluto visitare "privatamente" anche ieri sera, e l’incontro con il Comune per trovare un terreno d’intesa sullo sviluppo commerciale nelle aree adiacenti al "nuovo Franchi") ma le prime parole di Commisso si spingono in una direzione più personale e sentimentale: "Voglio stare vicino alla squadra, è importante cominciare col piede giusto". Vedrà sicuramente al Franchi le partite contro la Cremonese e il Twente e con tutta probabilità accompagnerà la squadra anche a Enschede, in Olanda, dove il 25 agosto la Fiorentina giocherà la partita di ritorno dei play off che valgono l’accesso alla Conference League. Poi programmi da definire, anche se a nessuno sfugge la coincidenza dell’arrivo di Commisso con la fase finale di un mercato al quale la Fiorentina chiede «solo» l’arrivo di una mezzala in grado di sostituire Castrovilli. Sarà proprio il presidente ad annunciare il nome dell’ultimo tassello, dopo gli innesti di Jovic, Dodò, Mandragora e Gollini? Questa è un’ipotesi che circola, anche se sulle intenzioni mediatiche di Commisso non ci sono certezze. A riportarlo è La Nazione.