HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » fiorentina » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

17 anni di Della Valle - La flop 11: Mario Gomez leader con Pjaca

06.06.2019 17:45 di Pietro Lazzerini    articolo letto 23008 volte
17 anni di Della Valle - La flop 11: Mario Gomez leader con Pjaca
© foto di Giacomo Morini
Non solo campioni. Nel corso dei 17 anni di proprietà Della Valle a Firenze, anche molte meteore e giocatori che hanno reso assolutamente al di sotto delle proprie capacità. Per concludere l'esperienza della famiglia marchigiana, abbiamo deciso di formare una squadra composta dai principali flop della Fiorentina dellavalliana.

LA DIFESA FLOP - In porta va di diritto una meteora arrivata sotto l'accoppiata Pradè-Macia, ovvero Gustavo Munua. Una sola presenza in campionato nonostante una grande esperienza alle spalle. A destra, Bruno Gaspar è titolare pressoché inamovibile della linea a 4 disegnata per l'occasione. Arrivato a Firenze grazie a Freitas e rispedito in Portogallo dopo una sola stagione senza lasciare memoria. A sinistra, Maxi Olivera. Corvino parlando di lui ha dichiarato: "Se non lo conoscete sono problemi vostri". Tutt'ora lo conoscono in pochissimi anche se ha vinto a sorpresa il campionato paraguaiano con Club Olimpia. I due centrali sono Manuel Da Costa, fantasma a Firenze e nomade europeo negli anni a venire. E' passato dall'Inghilterra alla Turchia, fino alla Grecia e alla Russia. Anche se i successi sono stati decisamente pochi. Insieme a lui Benalouane. Arrivato in prestito dal Leicester, è passato alla storia per aver vestito più la maglia delle Foxes rispetto a quella viola... nei sei mesi di permanenza a Firenze.

FLOP A CENTROCAMPO - Impossibile non citare Savio Nsereko, arrivato "grazie" al primo Corvino fuggito, rapito, scomparso, senza aver mai lasciato traccia. Poi Mario Suarez, arrivato a Firenze nell'ambito dell'affare Savic con l'Atletico Madrid, da potenziale campione a totale desaparecido. Infine Bolatti. La leggenda narra che fu preferito a Pastore perché nella partita visionata dai dirigenti viola il fango gli permise di giocare meglio del Flaco, il resto è storia.

FLOP IN ATTACCO - Marko Pjaca è stato il grande buco nell'acqua della stagione appena conclusa. Un numero 10 che sicuramente non resterà nei cuori dei tifosi e che anzi verrà presto dimenticato senza colpo ferire. Il Tanque Silva arrivò a Firenze per provare ad aiutare la squadra nel momento di estremo bisogno, ma terminò la stagione con un solo gol segnato con un rigore ininfluente. Infine Mario Gomez, salutato da 25mila tifosi in un pomeriggio di luglio e andato via dopo infortuni, pochi gol e tanti milioni buttati nel fuoco.

IN PANCHINA - Non menzionati tra i titolari ma senza dubbio da pubblicare in questa lista ci sono Sepe in porta, Micah Richards e Felipe in difesa; Brillante e Do Prado a centrocampo e Iakovenko e Lupoli in attacco.

ESCLUSI ECCELLENTI - Citati in tribuna anche Gilberto, Anderson, Castillo, Keirrison e Tino Costa.

FIORENTINA FLOP 11 DELLA VALLE (4-3-3): Munua; Bruno Gaspar, Da Costa, Benalouane, Maxi Olivera; Savio Nsereko, Bolatti, Mario Suarez; Pjaca, Mario Gomez, Tanque Silva.

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Fiorentina

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510