HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » inter » News
Cerca
Sondaggio TMW
Totopanchina Juve: chi sarà l'erede di Allegri?
  Simone Inzaghi
  Maurizio Sarri
  Pep Guardiola
  Sinisa Mihajlovic
  Didier Deschamps
  Mauricio Pochettino
  Josè Mourinho
  Antonio Conte

Keita e il tema razzismo: "Non si può andare allo stadio per sfogarsi. L'Inter ha fatto capire di non starci"

27.03.2019 14:08 di Christian Liotta    per fcinternews.it   articolo letto 317 volte
Keita e il tema razzismo: "Non si può andare allo stadio per sfogarsi. L'Inter ha fatto capire di non starci"
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Keita Baldé, attaccante dell'Inter, torna sul tema del razzismo negli stadi intervistato da Quotidiano.net: "Sono fiero e orgoglioso del colore della pelle che ho e della razza che mi hanno dato i miei genitori, non cambierei mai. La mia famiglia mi ha insegnato ad avere buon cuore e rispetto per le persone.Il calcio è uno sport che può dare tanta speranza, che deve far sognare le persone. Deve essere uno spettacolo, uno show. Non si può pensare di andare allo stadio per sfogarsi di quello che accade nel resto della propria vita, insultando gli avversari. Purtroppo ultimamente vedo capitare spesso qualcosa del genere e sinceramente non posso che essere molto dispiaciuto per questi fatti".

Keita torna sui fatti di Inter-Napoli, contraddistinta dai cori contro il suo connazionale Kalidou Koulibaly: "Nel corso della partita, in realtà, non ho capito nulla di quello che stava accadendo contro Koulibaly. In quel momento ero un calciatore che stava pensando a giocare e non ho fatto caso agli avvenimenti. Mi è spiaciuto soprattutto perché è capitato proprio a Kalidou, che per me è un fratello. È brutto che accada in generale, ma lui è l’ultimo a cui vorrei succedesse se proprio dovessi scegliere. Dentro lo spogliatioio ci siamo detti che è assurdo accada una cosa del genere nel 2019, a Milano, una delle città più sviluppate al mondo". Si parla poi della campagna 'BUU' lanciata dall'Inter: "Mi è piaciuta tantissimo, mi fa capire che a loro interessa prendere parte a questo processo di sensibilizzazione dopo quello che abbiamo visto durante Inter-Napoli. C’è attenzione per quanto successo, si vuole dare un segnale forte per far sì che non accada più e per far capire che l’Inter non è quel gruppo di persone che hanno fatto questo a Koulibaly. Spero che questo tipo di iniziative possano essere sempre più frequenti in tutta Italia perchè alla fine sono queste le cose che faranno cambiare il nostro mondo". 

VIDEO - ITALIA UNDER 19, MEROLA CAMBIA TUTTO: ENTRA, FA UN ASSIST E "PROVOCA" IL 2-0


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Inter

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale Inter
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510