Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
tmw / inter / Editoriale
Un colpo Maravill...oso
sabato 08 agosto 2020 00:00Editoriale
di Stefano Bertocchi
per Fcinternews.it

Un colpo Maravill...oso

Missione compiuta: Alexis Sanchez ha convinto l’Inter, conquistato i tifosi e sposato il nerazzurro a titolo definitivo per le prossime tre stagioni. L’annuncio ufficiale, anticipato da Beppe Marotta nell’immediato pre partita di Europa League contro il Getafe, è arrivato nella mattinata di giovedì 6 agosto, come da programma, all’indomani della qualificazione della squadra di Antonio Conte ai quarti di finale: "FC Internazionale Milano comunica che Alexis Sanchez si trasferisce in nerazzurro a titolo definitivo gratuito. L'attaccante cileno ha sottoscritto un contratto con il Club fino al 30 giugno 2023" si leggeva nel comunicato del club meneghino.

Un’operazione di mercato intelligente ed inaspettata, che ha strappato un sorriso anche al pretenzioso Conte: "L'operazione Sanchez è stata un'operazione ottima da parte della società - ha detto il tecnico a SkySport dopo il 2-0 rifilato al Getafe, complimentandosi con la dirigenza -. Alle condizioni con cui siamo riusciti a prenderlo, certamente una buonissima operazione. E ce lo siamo meritati, visto che lo abbiamo preso nel momento peggiore della sua carriera, poi anche subendo un infortunio. Giusto che l'Inter se lo possa godere. Un plauso al club".

Sanchez ha in qualche modo riavvicinato Conte, protagonista del duro sfogo post-Bergamo, alla società, che ha recepito i segnali d’allarme lanciati dallo stesso tecnico nerazzurro giorni prima quando, con malumore, si augurava che l’intricata situazione del cileno potesse arrivare presto ad una soluzione definitiva. La possibilità di non vedere più El Niño vestito di nerazzurro già dopo il Getafe si è trasformata in una permanenza ad Appiano Gentile per le prossime tre stagioni, oltretutto a costo zero: dopo la richiesta di 20 (che son poi diventati 18 e 15) milioni di euro per il cartellino, i Red Devils hanno ceduto alle diplomazie nerazzurre e scelto di non ricevere alcun indennizzo, accettando semplicemente di liberarsi del mega ingaggio dell’ex Arsenal e Barça. Uno che per sposare il progetto del Biscione, in cui si è calato con estrema professionalità dopo il recupero dal grave infortunio rimediato ad Alicante con il suo Cile e il conseguente intervento chirurgico di plastica dei tendini peronei della caviglia sinistra, ha deciso di mettere in tasca qualche milione di euro in meno all’anno in nome della voglia di rimettersi in gioco. Come già fatto nella seconda parte della stagione, quando ha contribuito a trascinare l’Inter verso il secondo posto a suon di gol pesanti e assist deliziosi. 

"Ciao tifosi dell’Inter. Sono molto, molto contento di restare qua con voi - il concetto rimarcato dal diretto interessato poche ore dopo l’ufficialità del trasferimento definitivo all’Inter -. Credo che la voglia di restare qua è perché ho trovato una famiglia, uno staff e in generale tutti che hanno la voglia e la fame di lottare e vincere qualcosa per questo club. Ho la fame e la voglia di vincere qualcosa e per questo sono contento di stare qua, con voi, per vincere qualcosa. Un abbraccio grande. El Niño". Un messaggio chiaro a tutto il mondo nerazzurro: Alexis vuole ricambiare la fiducia dell’Inter e riportare la Beneamata dove merita di stare, arricchendo di trofei quella bacheca davanti alla quale posava per le classiche foto di rito appena un anno fa, quando sbarcava da Manchester a caccia del rilancio. Il colpo Maravilloso dell’Inter merita un applauso, ora la palla è nelle mani (anzi, nei piedi) del nuovo Niño nerazzurro. 

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000