HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » inter » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
L'Italia di Mancini può vincere l'Europeo?
  Sì: ha dimostrato di essere all'altezza delle migliori
  Sì ma solo con un sorteggio favorevole
  Serve un miracolo, è ancora presto
  No: il girone era facile e il vero valore è sempre lo stesso

ESCLUSIVA TMW - Vicepres. Racing: "Musso può diventare il n° 1 dell'Argentina"

25.09.2019 17:30 di Giacomo Iacobellis    articolo letto 6402 volte
ESCLUSIVA TMW - Vicepres. Racing: "Musso può diventare il n° 1 dell'Argentina"
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Juan Musso è già una rivelazione, se così si può definire, di quest'avvio di stagione. Dopo una stagione in crescendo con l'Udinese, il portiere argentino ha ripreso infatti proprio da dove aveva lasciato: a suon di parate decisive, proprio come quella di ieri su Stepinski, per aiutare i bianconeri in un avvio di campionato non semplice. L'ennesima scommessa potenzialmente (stra)vinta dagli abili scout del club friulano, che a luglio 2018 se lo è aggiudicato per neanche quattro milioni di euro dal Racing Club de Avellaneda. Per commentare la crescita esponenziale di Musso, TuttoMercatoWeb.com ha raggiunto in Argentina proprio il vice-presidente de La Academia: Miguel Jimenez, intervistato in esclusiva con uno sguardo anche a Lautaro Martinez.

Jimenez, i miracoli di Musso sono ormai una certezza a Udine e in Serie A. La sorprende?
"Nient'affatto. Conosciamo bene il valore di Juan, per questo decidemmo di puntare su di lui quando era ancora un ragazzino. Non è certo un caso se riuscì a diventare il portiere titolare della prima squadra del Racing Club dopo una sola stagione tra i grandi. La sua consacrazione in Italia non può sorprenderci, dà continuità a quanto di buono mostrato qua in Argentina".

Personalità, riflessi felini e tanta sicurezza, Musso è già entrato così anche nel giro dell'Albiceleste.
"Un traguardo meritatissimo. Juan è un professionista esemplare, un grande portiere e una persona squisita. Nessuno gli ha regalato niente in carriera e sono convinto che nei prossimi anni potrà giocarsela con tutti i portieri argentini per diventare il titolare della nostra Nazionale. D'altronde, è ancora giovane e ha qualità da predestinato".

Quale storico arquero argentino le ricorda?
"Direi Agustin Mario Cejas, una leggenda qui al Racing che proprio con questa maglia ha vinto un campionato, una Copa Libertadores e una Coppa Intercontinentale".

Chiosa, inevitabile, su un altro talento sbocciato proprio nel Racing Club: Lautaro Martinez. Può aiutare l'Inter a vincere il tanto atteso Scudetto quest'anno?
"Assolutamente sì. Lautaro non è solo il miglior attaccante argentino, ma il miglior cannoniere di tutto il Sudamerica. Sono sicurissimo che potrà aiutare la nuova Inter di mister Conte a competere fino alla fine per il titolo con la Juventus e le altre big di Serie A".

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Inter

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale Inter
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510