HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
L'Angolo di Calcio2000

Cassano, basta grazie! Ibra? Non serve...CR7, che gran pasticcio

10.10.2018 06:00 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    articolo letto 24540 volte

Quanti spunti nella settimana in cui torna di moda la Nazionale. Per fortuna il nostro CT si è “dimenticato” di Balotelli (era ora). Più preoccupato che Ventura sia sempre più sotto i riflettori. Ancor più terribile quello che sta accadendo attorno a Cassano. Un’attenzione mediatica esagerata. Capisco il potere della nostalgia ma FantAntonio non è più, da almeno due anni, un vero giocatore di calcio. Onestamente non posso dare tanto credito a chi, riferendosi ai figli, dichiara: “Ora basta cassanate, sono cresciuto e non voglio dare delusioni a loro. I miei figli giocano a calcio? Sì, ma a loro dico che se vogliono giocare davvero dovranno essere più bravi di me e per esserlo dovranno essere al livello di Messi”. Ok, si è trattato di una battuta (me lo auguro) ma, quando sei fuori dal calcio da due anni, probabilmente dovresti presentarti in punta di piedi. Comunque vada come vada… Ora è sbocciato l’amore con l’Entella. Va benissimo, a patto che Cassano non continui a criticare la Serie A, definendola scarsa di talento. Lui, i piedi buoni, li ha sempre avuti ma non li ha mai saputi usare al meglio… E’ un dato di fatto.
Altro argomento spinoso: Ibrahimovic. Io venero Re Zlatan da sempre ma, onestamente, mi auguro, con tutto il cuore, che non torni ad indossare la casacca del Milan. Non ne faccio una questione anagrafica (è un classe 1981). Ritengo, tuttavia, che Ibra stia benissimo in MLS, dove ritmi e pubblico sono perfetti per il suo attuale “stato emotivo”. Al Milan si ricordano l’Ibra che disintegrava tutto e tutti, un vero leone in campo. Credo che Ibra abbia già dato il suo meglio e non vorrei rivivere un Shevchenko bis… Chiaramente sarebbe meraviglioso essere smentiti, ancora una volta, da uno che, tanti anni fa, quando militava all’Inter, mi ha concesso un’intervista per Calcio2000 di ben sette minuti totali (un genio).
Chiudo con un tema che sta dividendo il globo: Il “Sexgate CR7”. Lungi da me prendere posizione in questo ginepraio. Mi piacerebbe poter parlare solo ed esclusivamente del Cristiano Ronaldo giocatore, quello che sta entusiasmando con la casacca della Juventus ma credo che non sarà possibile, almeno per un lungo lasso di tempo. Ogni giorno, ci sono novità, spesso negative per il diretto interessato, sul caso del momento. E, come sempre, CR7 divide. Il calciatore è odiato da metà Italia (anti Juventus) e idolatrato dall’altra metà di popolazione filo juventina. L’impressione è che ci sia una divisione altrettanto netta tra chi lo giudica colpevole e chi crede che l’accusatrice o le accusatrici siano solo alla ricerca di soldi facili. Indubbiamente si tratta di un bel pasticcio che sta interessando tutto e tutti. D’improvviso, il CR7 calciatore è stato messo in panchina, fa decisamente più notizia il CR7 ragazzo. Cronaca e gossip hanno oscurato il cinque volte Pallone d’Oro. Comunque vada a finire questa storia, è chiaro che spiace non vedere il CR7 calciatore protagonista assoluto. A proposito di Pallone d’Oro. Vista la lista dei 30. Un bianconero e mezzo (Mandzukic e mezzo Cristiano) e nient’altro di Italia. Noi non ci siamo mentre brillano Spagna e Inghilterra. Il duopolio Messi-CR7 pare ormai terminato. Chi vincerà, allora, il Pallone d’Oro 2018? Io voto Griezmann… Nella speranza che, il prossimo anno, torni in Italia (e sarebbe ora)…


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie L'Angolo di Calcio2000

Primo piano

LIVE TMW - Sarri: "La Lokomotiv più forte di quanto ci aspettavamo" 13.30 - Sarri alla vigilia Champions in conferenza Vigilia di Juventus-Lokomotiv Mosca allo Juventus Stadium di Torino, parla Maurizio Sarri, tecnico bianconero. Quattro punte in due partite, col pareggio in casa dell'Atletico Madrid e con la sonora vittoria casalinga contro il Bayer...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510