VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi vincerà la Champions League 2017/18?
  Real Madrid
  Bayern Monaco
  Roma
  Liverpool

La scheda di Carlo Nesti

Carlo Nesti: "La Fiorentina perde, ma non si perde"

19.10.2015 12:30 di Carlo Nesti   articolo letto 35599 volte

Per quanto sconfitta, la Fiorentina onora il primo posto, perché anche a Napoli si conferma collettivo maturo, trainato dai 5 gol di Kalinic.

Alle sue spalle, c'è la Roma, che rinuncia a Dzeko, ma è in grado di segnare 20 reti, con Castan per 90', Pjanjc artista, e Garcia meno integralista.

Diciassette punti anche per l'Inter, che deve capire chi schierare in mediana, ma intanto piazza i fantasiosi Jovetic e Perisic, ai lati del fumoso Icardi.

A 3 punti dalla vetta, spunta il super-Napoli, nel quale Higuain e Insigne realizzano 12 gol su 18, e si apprezza il valore del ritorno di Reina.

Con gli stessi punti, sorpresa delle sorprese, fa scalpore il quarto posto del Sassuolo, ma il lavoro di Di Francesco, e la classe di Berardi non sono novità.

La Lazio cade nuovamente in trasferta, rimediando la terza sconfitta esterna, anche se c'è un rigore contro, che si aggiunge ai 4 torti precedenti.

Il Torino ha nel "poker" di Baselli l'iniezione di gioventù più soddisfacente, ma unicamente con Bruno Peres i granata ritroveranno la spavalderia.

Nel Milan, Bacca illude, ma il lamento di Mihajlovic è ormai cronico, al cospetto di una formazione, che gioca bene solo 45 minuti, senza che Cerci illumini.

La Juventus, infine, lotta con furore al Meazza, e il pari non è certamente da sottovalutare, con Marchisio ancora fuori forma, e Morata e Pogba acciaccati.

("EDITORIALE" PER RADIO SPORTIVA)


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Il Pallone d’Oro che non vedremo mai Si è fermato al primo tempo, almeno sul tabellino. Però sono stati 45 minuti di dominio assoluto: Mohamed Salah ha preso quella che era la “sua” Roma e l’ha rivoltata come un calzino. Juan Jesus, con ottime probabilità, si sta ancora chiedendo cosa gli sia sfrecciato accanto. L’egiziano...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.