VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi vincerà la Champions League 2017/18?
  Real Madrid
  Bayern Monaco
  Roma
  Liverpool

La scheda di Carlo Nesti

Carlo Nesti: "Punto-campionato: spettacolo è stringersi in vetta"

26.10.2015 13:16 di Carlo Nesti   articolo letto 22847 volte

Cinque squadre, fra quota 20 e 18, nel giro di 2 punti: la conferma che il livellamento sarà anche in basso, ma ha il vantaggio di essere avvincente.

La Roma sa di avere subito 18 gol in 11 partite, Garcia chiede a Gervinho e Salah di sacrificarsi nel 4-5-1, e lo ripagano diventando bomber decisivi.

Il Napoli di Higuain dimostra a se stesso di non essere solo grande con le grandi, e il successo contro una provinciale, il Chievo, produce autostima.

La Fiorentina scivola per la terza volta in una settimana, e se dico scivola, e non cade, è perché i viola, anche stavolta, sono degni della classifica.

L'Inter si affida Miranda dietro, Medel in mezzo, e Jovetic davanti, ma se il 4-4-1-1 non delude, è grazie a Biabiany, e non grazie a Icardi corpo estraneo.

La Lazio, che vince in casa 8 volte su 8, dà libero sfogo, davanti a capitan Biglia, alla fantasia dei suoi trequartisti, su tutti Felipe Anderson.

Il Torino è tanto brutto in trasferta, dove perde le ultime 3 partite, da delegittimare le ambizioni, e accorcia la squadra troppo lontano dalle punte.

Il Milan evita a Mihajlovic l'avvelenamento a cena minacciato da Berlusconi, ma giocare in 11 contro 10, e vincere a stento è poco consolatorio.

La Juventus disputa la gara migliore dell'avvio di campionato, con Dybala insostituibile, nei panni di seconda punta, e Pogba, finalmente, esplosivo.

("EDITORIALE" PER RADIO SPORTIVA)


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Una storia d'amore lunga ventidue anni Arsene Wenger lascia l'Arsenal dopo ventidue anni. Una notizia incredibile - soprattutto perché ieri, per sua stessa ammissione, non vedeva problemi nonostante lo stadio andasse progressivamente svuotandosi (pur con il tutto esaurito) - e la fine di una storia d'amore lunga, lunghissima....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.