HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
La Juventus non ha confermato Allegri: siete d'accordo?
  Si, il ciclo Allegri s'è esaurito
  No, bisognava andare avanti con Allegri

La Giovane Italia
La scheda di Carlo Nesti

Carlo Nesti: "Re Mancho sul trono di Pennetta-Vinci-Aru"

15.09.2015 06:32 di Carlo Nesti   articolo letto 26575 volte

E' sacrosanto, dopo questo week end, che siano i "reali" dell'altra Italia dello sport a salire sul trono: nel tennis Pennetta e Vinci, davanti a un Renzi in versione pertiniana, e nel ciclismo Aru. Nel calcio, invece, è "re Mancho" l'unico a conquistare la testa della classifica a punteggio pieno. L'Inter, contro Atalanta, Carpi e Milan, ha messo in mostra più la capacità di soffrire, che non la spettacolarità del gioco, ma ha sempre imposto la superiorità della manovra. Stavolta, dopo Jovetic, è stato Guarin a sostituirsi al bomber Icardi. Il Milan, dal canto suo, ha lasciato intendere che anche aggiungendo manciate di qualità, con Bonaventura, Montolivo e Honda, la mediana non decolla. La vera nota lieta, seppure per appena mezz'ora, è scaturita dalla prestazione di Balotelli, che ora ha diritto di partire sullo stesso piano di Bacca e Luiz Adriano. Passando in rassegna le altre grandi, la Roma è ferma a un solo supermatch su 3, quello contro la Juventus; a Firenze, Della Valle si chiede perché continui l'ostilità di una parte della piazza; la Lazio dimentica la Champions League con la doppietta di Matri; Napoli scopre che il problema non è Gabbiadini sì, o Gabbiadini no, bensì "chi l'ha visto" Higuain; la Juventus più a corto di punti degli ultimi 53 anni ri-perde Marchisio, e deve lanciare Cuadrado. Un applauso, infine, per Chievo, Palermo, Sampdoria, Sassuolo e Torino.

("EDITORIALE" PER RADIO SPORTIVA)


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Torino, fine del sogno ma il progetto continua Cinquemila anime granita al Castellani per tributare il giusto applauso ai protagonisti di una stagione da standing ovation. Finisce sostanzialmente qui il campionato del Torino, con una proiezione totale a ciò che accadrà in estate come preludio ad un progetto che Cairo vuole continuare...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510