HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » lazio » Esclusive
Cerca
Sondaggio TMW
Il Napoli esonera Ancelotti e punta su Gattuso. Decisione giusta?
  Giusto cambiare, e Gattuso è la scelta giusta
  Giusto cambiarlo, ma Ancelotti non andava sostituito con Gattuso
  Sbagliata: bisognava andare avanti con Ancelotti

Calciomercato Lazio, Berisha alza bandiera bianca: Valon pensa all'addio

Il kosovaro, protagonista di mesi difficili e anonimi, ha fatto capire alla società di voler prendere in considerazione l'ipotesi di una cessione a gennaio.
13.11.2019 07:30 di Marco Valerio Bava    per lalaziosiamonoi.it   articolo letto 651 volte
Fonte: MarcoValerio Bava-Lalaziosiamonoi.it

L’errore, il gol avversario e le lacrime. Non trova pace Valon Berisha, il centrocampista arrivato lo scorso anno con la benedizione di tutto l’ambiente e che invece per s’è rivelato un flop. Non solo colpa del ragazzo. Si badi bene. Gli infortuni lo hanno tormentato nella stagione passata, gli hanno impedito di affermarsi, i primi problemi in ritiro, poi le ricadute, l’operazione. Non ha mai trovato la condizione giusta per esprimersi. S’era ripresentato questa estate convinto e motivato, ma ha capito subito d'essere scivolato ormai in fondo alle gerarchie d’Inzaghi. Nemmeno l’exploit di settembre con il Kosovo (con tanto di doppietta all'Inghilterra) gli è servito per scalare posizioni; l’allenatore non lo vede, ne nota le difficoltà d’inserimento nel gruppo, è un timido, ha fatto fatica a ritagliarsi uno spazio, non s’è mai integrato del tutto. Inzaghi non lo ritiene inserito al meglio nemmeno tatticamente, come se non riuscisse ad assorbire i dettami spiegati in allenamento. Tare aveva detto che col nuovo modo di giocare della Lazio - più alto e aggressivo - Berisha sarebbe rinato. Non è stato così. Pochi scampoli, soprattutto in Europa League, abbastanza per capire che il giocatore non riesce a far vedere il suo potenziale. Non ha giocato niente, solo 149’, è evidente che in questo momento va considerata l’ultima alternativa in mezzo. Inzaghi è stato chiaro, l’ha quasi punzecchiato nella conferenza stampa pre Celtic: “Qui alla Lazio c'è una folta concorrenza, abbiamo Leiva, Milinkovic, Luis Alberto e Parolo sono i nostri titolari. Abbiamo Cataldi in crescita esponenziale, io devo fare delle scelte. Lui mi deve mettere in difficoltà, sapendo che è nella Lazio e c'è una folta concorrenza nel suo ruolo”. Insomma un messaggio chiaro.

Poi però poche ore dopo ecco quel retropassaggio sciagurato a mettere (quasi) fine all’avventura europea dei biancocelesti. Berisha poi è scoppiato in lacrime, sfogando mesi di delusioni e difficoltà. Non si sente più parte del progetto, sta pensando di lasciare, di mollare, di cambiare aria. Lo ha accennato nelle settimane scorse al direttore sportivo, gli ha fatto capire di voler prendere in considerazione l’idea della cessione già a gennaio. Dovrebbe succedere qualcosa di clamoroso per cambiare lo scenario, per immaginare un Berisha di nuovo coinvolto. Ha capito, Valon, che forse questa esperienza è nata sotto una cattiva stella e che raddrizzarla è probabilmente impossibile. Non un aut aut, né un voler mettere alle strette la società, ma se dovesse arrivare una buona offerta per tutte le parti, ecco che Berisha non s’opporrebbe di certo all’addio. La Lazio lo ha pagato 7,5 milioni di euro un anno e mezzo fa, una cifra non certo trascurabile considerando gli standard biancocelesti. Lotito ovviamente non intende fare minusvalenza, per questo verranno prese in considerazione offerte da circa 6 milioni di euro. Berisha ha qualche estimatore in Premier e in Bundesliga, ma per ora nessuno s’è fatto avanti concretamente. Nessuno ha bussato alle porte di Formello con un’offerta ufficiale. Un faro acceso va tenuto sull’amato (dal ragazzo) Salisburgo che in estate un sondaggio l’aveva fatto per riportarlo in Austria, ma poi non se n’era fatto nulla. Il club della Red Bull, infatti, non intende spendere cifre troppo rilevanti, lavorando prevalentemente sui giovani, come dimostrano i vari Haaland, Szoboszlai, Hwang e compagnia. Per Berisha quindi il futuro è incerto, ma la strada che conduce alla cessione è aperta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Pubblicato il 12/11 alle 13


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Lazio

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale Lazio
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510