HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » lecce » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Chi volete come centravanti dell'Italia a Euro2020?
  Ciro Immobile
  Andrea Belotti
  Mario Balotelli

TMW RADIO - Pres. Lecce: "Lapadula affare facile. Ora record abbonati"

17.07.2019 18:45 di Simone Bernabei    articolo letto 6951 volte
TMW RADIO - Pres. Lecce: "Lapadula affare facile. Ora record abbonati"
© foto di Federico Gaetano
Il presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani ha parlato in esclusiva ai microfoni di TMW Radio soffermandosi soprattutto sulle questioni di mercato di casa salentina in vista del prossimo campionato di Serie A:

Sull'arrivo di Lapadula: "E' stata un'operazione non complicata. I rapporti col Genoa sono buoni, soprattutto col presidente Preziosi che ringrazio per la velocità e la trasparenza, senza dimenticare il direttore sportivo e l'agente del giocatore. Lapadula aveva una forte volontà di cambiare aria e di misurarsi con una piazza calda come Lecce. Le parti al tavolo erano d'accordo sugli intenti insomma, per questo non è stata complicata".

Il sogno Burak Yilmaz? "Vediamo se si concretizzerà. Per noi l'operazione Lapadula è una cosa straordinaria, due anni fa eravamo in C su alcuni campi di periferia. Aver portato a Lecce uno come Lapadula fotografa il processo che si è compiuto. Yilmaz può essere un profilo di grande importanza, ma non è l'unico in ballo. Società e ds hanno avuto il mandato per potersi spingere fino a certi importi, a certe cifre. Se l'operazione si farà alle nostre condizioni bene, altrimenti stiamo valutando altri profili interessanti".

Ciano è uno di questi? "Non entro in merito a valutazioni tecniche, ma posso dire che lui non ha le caratteristiche di Yilmaz. Vogliamo un giocatore con caratteristiche da centravanti, uno da area di rigore".

Il progetto Lecce? "Non nascondo il fatto che il Lecce è salito in Serie A con numeri ragionevoli e bilanci in ordine. Oggi abbiamo l'opportunità di affrontare la serie A con le risorse che questa categoria garantisce, non dobbiamo riparare niente del passato. Quindi possiamo investire tutto sulla massima categoria. Sappiamo che le neopromosse saranno in lotta per non retrocedere, ma noi vogliamo stabilizzarci in A e nel malaugurato caso di retrocessione mantenerci ai vertici della B per tentare la pronta risalita. Ma come detto vogliamo subito la salvezza".

Il possibile record di abbonamenti? "Quando abbiamo iniziato abbiamo lanciato una provocazione: battere il record di abbonati che risale alla prima Serie A, era l'85. Non c'era ancora la tv, lo stadio era nuovo e per vedere la partita dovevi andare allo stadio per forza. All'epoca gli abbonati furono 14mila, ora l'affetto è talmente forte che si rischia di battere quel numero in un contesto totalmente diverso. Il Lecce infatti ha già frequentato la A, lo stadio non è più nuovo e soprattutto siamo nell'epoca delle televisioni".

L'idea di gioco di Liverani? "A me piacerebbe fare un campionato cercando di proporre calcio, gioco e organizzazione, ovvero ciò che ci ha caratterizzato in B e ci ha consentito di fare sempre prestazioni importanti. Ci misureremo con avversari più forti, ma non posso immaginare che questo Lecce di Liverani sia una squadra che si chiude e punta lo 0-0. Ci proveremo sempre, poi se gli avversari saranno più forti gli stringeremo la mano a fine partita".

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Lecce

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510