HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » napoli » Le Interviste
Cerca
Sondaggio TMW
L'Italia di Mancini può vincere l'Europeo?
  Sì: ha dimostrato di essere all'altezza delle migliori
  Sì ma solo con un sorteggio favorevole
  Serve un miracolo, è ancora presto
  No: il girone era facile e il vero valore è sempre lo stesso

Altobelli: "Lozano non è più forte di quelli che il Napoli già aveva. Milik? Serve fiducia"

"Ancelotti ha sempre dimostrato di essere un grande allenatore e se ha voluto Llorente bisogna fidarsi di lui".
18.10.2019 13:40 di Redazione Tutto Napoli.net    per tuttonapoli.net   articolo letto 105 volte
Fonte: di Giovanni Annunziata per 'Il Roma
Altobelli: "Lozano non è più forte di quelli che il Napoli già aveva. Milik? Serve fiducia"
© foto di Federico De Luca

Nel corso degli anni c’è stata una vera e propria mutazione del gioco del calcio. A partire dal regolamento, passando per gli allenamenti, fino ad arrivare al diverso rendimento dei calciatori in campo. Chi ha vissuto il calcio di ieri da dentro e guarda quello di oggi dall’esterno è Sandro Altobelli, uno degli attaccanti più importanti della storia italiana. Quanto cambia il calcio di oggi rispetto a quello degli anni ’70-‘80? "È cambiato completamente, anche perché oggi una società può affidarsi di più agli sponsor, alle plusvalenze. Oggi i club spendono cifre che prima erano impensabili. Inoltre il calcio è più fisico ma meno tecnico. Devo dire però che sono lontani anni luce i giocatori di oggi rispetto a quelli che c’erano prima. Secondo me il calcio più difficile, più duro, era quello tra il ’75 e l’86, dove c’erano calciatori straordinari. Oggi abbiamo un calcio bello, dove ogni domenica i giocatori fanno vedere una giocata differente – perché hanno perfezionato una caratteristica che prima non si curava – e c’è anche grande differenza fisica e tattica".

Per il Napoli Llorente è stato un acquisto giusto?

"Ancelotti ha sempre dimostrato di essere un grande allenatore e se ha voluto Llorente bisogna fidarsi di lui. È chiaro che ci sono attaccanti più forti e tra questi c’è Milik, che è proprio lì a Napoli. È un giocatore che se impiegato segna, è forte. Così come lo sono Insigne, Callejon, Mertens. Al Napoli serviva un giocatore fisico che potesse sostituire anche Milik, ma non rappresenta una prima scelta perché non è il più forte del reparto offensivo azzurro".

Milik non trova più la via del gol con il Napoli. Come si esce da situazioni del genere?

"Prima di tutto occorre la fiducia dell’allenatore, che ti manda in campo tranquillo, sereno e poi il resto viene da sé. Ho visto Milik quando giocava prima dell’infortunio ed è un signore attaccante, che segna di testa, di destro, sinistro, su punizione. È un calciatore che può risolvere i problemi del Napoli più di Llorente".

E Lozano?

"È un buon giocatore, ma se dobbiamo parlare di lui e pensare che debba prendere il posto di Insigne a sinistra, Callejon a destra o Mertens, diciamo che non ci sta. Lozano ha delle qualità e può giocare in più ruoli dell’attacco, ma non è più forte di quelli che il Napoli ha".

Nella lotta tra Napoli, Inter e Juve chi può arrivare più lontano?

"La Juve è sempre la squadra da battere. Prima di giocare con l’Inter aveva vinto cinque partite e pareggiata una, non giocando benissimo. Poi con i nerazzurri ha fatto una gara straordinaria, ha meritato. Quindi è la squadra da battere. L’Inter si è rafforzata notevolmente e credo che la sua difesa sia tra le più forti al mondo. Ha un centrocampo forte e in attacco può migliorare, perché Lautaro e Lukaku sono buoni attaccanti, però devono segnare di più. Essendo il Napoli in difficoltà, forse l’Inter può averlo superato, cosa che non accade con la Juve però. Se ad inizio campionato mettevamo in ordine Juve, Napoli e Inter, oggi c’è da invertire secondo e terzo posto, perché gli azzurri non attraversano un buon momento, in classifica non sono messi benissimo, fanno fatica a segnare e c’è qualche polemica di troppo".


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Napoli

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510