Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / napoli / Le Interviste
Chiariello: "Meglio tardi che mai, il Napoli è tornato e la Juve se ne accorgerà”
giovedì 29 febbraio 2024, 23:50Le Interviste
di Francesco Carbone
per Tuttonapoli.net

Chiariello: "Meglio tardi che mai, il Napoli è tornato e la Juve se ne accorgerà”

A Radio Napoli Centrale, nel corso di Un Calcio alla Radio, Umberto Chiariello è intervenuto con il suo editoriale

A Radio Napoli Centrale, nel corso di Un Calcio alla Radio, Umberto Chiariello è intervenuto con il suo editoriale: "Vittoria col Sassuolo, 6-1. È facile dire che l’avversaria era di tutta comodità, è facile dire che non è una partita attendibile. A Napoli poi c’è un partito, che non ha niente a che vedere col vecchio partito fascista e che sia chiaro, è solo un’assonanza, ma c’è il partito degli sfascisti in servizio permanente effettivo. Io vorrei ricordare al partito sfascista, a cui hanno aderito di recente ma neanche tanto recente anche dei vecchi tromboni, un po’ come dire che Sassuolo ha gli stessi punti del Cagliari, del Verona e solo 3 meno dell’Udinese, 5 meno dell’Empoli, 4 del Lecce e +7 della Salernitana.

Ma vi ricordate la sofferenza che abbiamo avuto contro il Frosinone? Abbiamo preso quattro palloni in casa, il Sassuolo ieri l’abbiamo raso al suolo. Sembrava il Napoli dell’anno scorso. Questo per dire che quando un allenatore è sul pezzo, ha i giusti principi di gioco, la giusta mentalità, sa cos’è in grado di fare questa squadra perché la conosce, quando un allenatore ha idee chiare e moderne e riporta a galla l’aggressione, il pressing, le preventive, cominciano a vedersi belle geometrie. Un Napoli mentalmente libero, come fosse tornato al passato. Ciò che dicevo da settimane, pregando di togliere Mazzarri, che avevo accolto col sorriso sulle labbra, è diventato evidente.

Calzona è arrivato, ha dato principi di gioco, li ha liberati mentalmente ed eccoci finalmente. Meglio tardi che mai, il Napoli è tornato. Un fuoco di paglia? Lo scopriremo presto. Come avevo predetto – e mi dispiace per i due punti di Cagliari – Calzona batte Juventus, Torino e a Barcellona si vedrà. Mi dispiace per Allegri che ritrova il Napoli in questo momento. La Juve è salvifica, se tanto mi dà tanto, la Juve si batte e passo dopo passo tocca a Torino; l’Atalanta ha perso con l’Inter come previsto, 3 punti li poserà al Maradona. Si deve guardare avanti, con rinnovato ottimismo, perché solo l’Inter è una squadra fuori portata, se torniamo ad essere noi, è tardi? Vediamo, intanto siamo qui e la Juve se ne accorgerà".