HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi vincerà la Champions League 2018/19?
  Barcellona
  Ajax
  Liverpool
  Tottenham

La Giovane Italia
Nato Oggi...

Fatih Terim, l'Imperatore di Turchia con il rimpianto italiano

04.09.2018 05:00 di Lorenzo Di Benedetto  Twitter:    articolo letto 9005 volte
© foto di Insidefoto/Image Sport

Fatih Terim, l'Imperatore turco che ha fatto la storia in patria, senza riuscire a lasciare il segno che avrebbe voluto nel calcio italiano. Dopo una carriera da calciatore, di ruolo difensore, con ben 327 presenze nel Galatasaray e 51 con la maglia della Nazionale, nel 1987 ha iniziato ad allenare, sedendo sulla panchina dell'Ankaragucu. Dopo l'avventura al Goztepe e nell'Under 21, nel 1993 è diventato commissario tecnico della Turchia per la prima volta, prima di firmare con il Galatasaray. Nel 200 la chiamata della Fiorentina di Cecchi Gori e l'impatto con la Serie A fu molto positivo. Il tecnico fu sostituito alla ventesima giornata per qualche dissidio di troppo con l'allora presidente gigliato e lasciò la squadra in finale di Coppa Italia, poi vinta da Roberto Mancini. La stagione successiva l'arrivo al Milan, ma in rossonero non riuscì a ripetere ciò che di buono aveva fatto alla Fiorentina e prima del termine della stagione fu esonerato. Da quel momento, nel 2001, fino a oggi, l'allenatore si è diviso tra le panchine di Galatasaray (suo attuale club) e Turchia. Da calciatore ha vinto tre Coppe e una Supercoppa di Turchia, mentre da allenatore il suo palmares vanta sei campionati turchi, quattro Supercoppe e due Coppe nazionali e la storica Coppa UEFA vinta nella stagione 1999/2000. oggi Terim compie 64 anni.

Sono nati oggi anche Emiliano Bigica, Raul Albiol, Riccardo Meggiorini, Layvin Kurzawa e Yannick Ferreira Carrasco.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Torino, Petrachi: "Cairo ingiusto, mia lealtà indiscutibile" (ANSA) - TORINO, 24 APR - "Dopo dieci anni di rapporto professionale con il Torino, non credo sia giusto mettere in discussione la mia lealtà e la mia professionalità. Trovo quindi ingiuste le dichiarazioni del presidente Cairo e avrei preferito un chiarimento di persona". Così all'ANSA...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510