HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
La Juventus non ha confermato Allegri: siete d'accordo?
  Si, il ciclo Allegri s'è esaurito
  No, bisognava andare avanti con Allegri

La Giovane Italia
Nato Oggi...

Lele Oriali, una vita da mediano al servizio dell'Inter e della Nazionale

25.11.2018 05:00 di Lorenzo Di Benedetto  Twitter:    articolo letto 8125 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

"Una vita da mediano". Forse nessuno meglio di Luciano Ligabue poteva riassumere con sole tre parole la carriera di Lele Oriali. Nato calcisticamente nell'Inter, con i nerazzurri Oriali condividerà oltre 15 anni di calcio giocato. Dal '66 all'83, anno del suo trasferimento alla Fiorentina, l'unica squadra di cui ha indossato la maglia oltre all'Inter. L'esordio avvenne nel '70-'71, in panchina sedeva Invernizzi e Oriali, nonostante la giovane età, divenne presto un vero e proprio punto di riferimento per la squadra grazie al suo temperamento e alla sopraffina intelligenza tattica. Con la maglia dell'Inter sulle spalle, Oriali alzerà al cielo due Coppe Italia e soprattutto due Scudetti, nel '70-71 e nel '79-80. Ma il trionfo più importante della carriera fu senza dubbio il Mondiale dell'82 giocato da assoluto protagonista. Appese le scarpe al chiodo, Oriali passerà dall'altra parte della scrivania e lavorerà con Bologna, Parma e Inter, con cui trionferà nello storico Triplete firmato José Mourinho, prima di fare da spalla a Giampiero Ventura nella disastrosa avventura che ha visto l'Italia uscire dal Mondiale nella fase di qualificazione. Oggi Gabriele Oriali compie 66 anni.

Sono nati oggi anche Xabi Alonso e Nikola Maksimovic.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

FOCUS TMW - Classifiche a confronto: -2 Juve, +6 Atalanta. Fiorentina: -17! Classifiche a confronto a 90 minuti dalla fine della Serie A 2018/19. Rispetto a un anno fa, la Juventus campione d'Italia ha due punti in meno. Meno nove per il Napoli, che ha confermato il secondo posto, addirittura meno undici per la Roma che, a meno di clamorosi ribaltoni, resterà...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510