HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Lotta per l'Europa: Inter e Milan andranno in Champions?
  Sì, arriveranno entrambe in Champions League
  Solo l'Inter riuscirà nell'obiettivo
  Niente Inter: sarà solo il Milan a raggiungerla
  Nessuna delle due riuscirà ad andarci

La Giovane Italia
Nato Oggi...

Mario Corso, il piede sinistro di Dio che ha legato il suo nome all'Inter

25.08.2018 05:00 di Lorenzo Di Benedetto  Twitter:    articolo letto 10655 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Inter, Inter e ancora Inter. Quello di Mario Corso è un nome che non può essere diviso dai colori della Beneamata. Per tutti semplicemente Mariolino, era un centrocampista dallo scarso dinamismo ma dalla tecnica a tratti sopraffina. Piede mancino, fu uno dei primi a battere le punizioni con la cosidetta tecnica della 'foglia morta'. Nato calcisticamente nell'Audace SME, nel '57 passò all'Inter e vi rimase per ben 16 anni, fino al '73. Negli anni nerazzurri si tolse moltissime soddisfazioni, tanto a livello nazionale quanto internazionale andando a vincere per due volte la Coppa dei Campioni. Gli ultimi due anni di carriera li passò al Genoa, con cui riuscì comunque a mettersi in luce contribuendo al buon andamento del club ligure del tempo. Dopo l'addio al calcio giocato, ha tentato l'avventura in panchina anche e soprattutto con l'Inter. In carriera, Mario Corso ha vinto molto: 4 Campionati italiani, 2 Coppe dei Campioni e 2 Coppe Intercontinentali. Oggi Mariolino Corso compie 77 anni.

Sono nati oggi anche Angelo Domenghini, Michael Zorc, Roberto Mussi, Ivan Juric e Ricardo Rodriguez.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Probabili formazioni

Primo piano

...con Mangia “L’addio al Craiova? Una decisione presa di comune accordo. Mi sono trovato molto bene al Craiova, poi però ci siamo confrontati e abbiamo deciso che fosse la soluzione migliore per tutti”. Così a TuttoMercatoWeb Devis Mangia parla del suo addio alla squadra rumena. Perché è andato...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510