HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » pordenone » In Copertina
Cerca
Sondaggio TMW
Serie A, le panchine iniziano a scottare: chi subirà il primo esonero?
  Gian Piero Gasperini (Atalanta)
  Sinisa Mihajlovic (Bologna)
  Eugenio Corini (Brescia)
  Rolando Maran (Cagliari)
  Vincenzo Montella (Fiorentina)
  Aurelio Andreazzoli (Genoa)
  Ivan Juric (Hellas Verona)
  Antonio Conte (Inter)
  Maurizio Sarri (Juventus)
  Simone Inzaghi (Lazio)
  Fabio Liverani (Lecce)
  Marco Giampaolo (Milan)
  Carlo Ancelotti (Napoli)
  Roberto D'Aversa (Parma)
  Paulo Fonseca (Roma)
  Eusebio Di Francesco (Sampdoria)
  Roberto De Zerbi (Sassuolo)
  Leonardo Semplici (SPAL)
  Walter Mazzarri (Torino)
  Igor Tudor (Udinese)

Pordenone Calcio - Tesser: "Amichevoli al Bottecchia per tenerlo vivo"

27.05.2019 09:16 di Redazione TuttoPordenone    per tuttopordenone.com   articolo letto 85 volte
Fonte: Dario Perosa - Gazzettino di Pordenone

Il 3-0 rifilato alla Juve Stabia sabato e la conquista della Supercoppa di serie C hanno reso straordinaria l’ultima apparizione ufficiale dei ramarri al Bottecchia.

“Sì – annuisce confermando Attilio Tesser -, ma insieme alla supercoppa – ci tiene a precisare il tecnico della storica promozione in serie B – sabato abbiamo celebrato un intero campionato giocato a livelli straordinari”.

Al Bottecchia i ramarri si trasferirono nel 1927. In precedenza le gare della vecchia Unione Sportiva Pordenone venivano giocate sul rettangolo delle Casermette (area adiacente a quella della cosidetta “Fiera Vecchia” dove oggi sorge il Palamarmi e la palestra di via Molinari). Nello stadio-velodromo i neroverdi hanno giocato per 92 anni, salvo le brevi parentesi al Tognon di Fontanafredda dove avrebbero dovuto trasferirsi anche a partire dalla prossima stagione (una volta completati anche i lavori per l’adeguamento alla cadetteria) se re Mauro non avesse pronunciato il suo “gran rifiuto” e deciso di emigrare a Udine sino alla costruzione del nuovo stadio cittadino.

“Ci dispiace non poter fare la serie B al Bottecchia – ha confessato l’Attilio -, impianto che ha contribuito a fare la storia della società e della città stessa. Se sarà possibile – ha aperto uno spiraglio il tecnico – nel prossimo precampionato cercheremo di giocare qualche amichevole in questo stadio per mantenerlo ancora in vita”.


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Pordenone

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510