HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Cristiano Ronaldo alla Juve: ora chi andrà via?
  Gonzalo Higuain
  Miralem Pjanic
  Daniele Rugani
  Paulo Dybala
  Alex Sandro
  Più di un big
  Nessuno

Probabili formazioni

Le probabili formazioni di Hellas-Spal - Cerci titolare, out Meret e Viviani

29.04.2018 06:32 di Antonino Sergi   articolo letto 2006 volte
© foto di www.imagephotoagency.it

L'ultima chiamata. La sfida contro la SPAL per il Verona diventa seriamente la sfida per alimentare le complicatissime speranze di agganciare un treno salvezza distante di ben sei lunghezze quando mancano soltanto quattro gare al termine del campionato. Uno spareggio per evitare la serie cadetta quello contro gli estensi che invece hanno soltanto due punti di svantaggio su Crotone e Chievo risultando così ancora in piena corsa. La sconfitta degli scaligeri nel monday night contro il Genoa ha quasi azzerato le speranze della squadra di Fabio Pecchia che rimane così appesa ad un filo, quasi un piede nel baratro ma con la voglia di stravolgere i pronostici visto che in questa giornata il Crotone si gioca il match ball contro il Sassuolo ed il Chievo è atteso dal proibitivo impegno dell'Olimpico contro la Roma. La matematica non condanna Romulo e compagni che proveranno a rimanere in corsa in queste ultime quattro partite. Rush finale di campionato decisivo per la SPAL di Leonardo Semplici, tanti pareggi per gli estensi che sono la squadra con il maggior numero di segni X della Serie A in compagnia della Fiorentina. L'ultima vittoria esterna risale a più di due mesi fa, teatro l'Ezio Scida di Crotone che sembrava aver dato la svolta decisiva per rimane a galla nella corsa salvezza. In piena rincorsa con la voglia di cancellare l'ultima brutta sconfitta interna subita contro la Roma la scorsa settimana. All'andata al Mazza la sfida terminò con il risultato di 2-2 con la SPAL che riuscì ad agguantare il pareggio nei minuti finali grazie alle reti di Paloschi e Antenucci.

COME ARRIVA L'HELLAS - Qualche buona notizia per Fabio Pecchia che potrà avere a disposizione il capitano e rigorista Romulo, l'ex Juventus aveva accusato qualche noia fisica ma dovrebbe scendere in campo dal primo minuto al Bentegodi nel centrocampo a tre del 4-3-3 scaligero. Ci sarà Alessio Cerci nel ruolo di centravanti supportato da Fares e Verde anche se scalpita in panchina Ryder Matos. A centrocampo c'è un altro dubbio, certo della presenza Zuculini mentre Valoti si gioca una maglia con il capitano della Primavera Danzi già titolare contro Sassuolo e Genoa. In difesa sarà Alex Ferrari il terzino destro con Souprayen sulla corsia opposta.

COME ARRIVA LA SPAL - Un'assenza pesante per Leonardo Semplici, il tecnico spallino infatti non avrà a disposizione Alex Meret che farà compagnia a Salamon e Borriello. In porta ci sarà quindi Gomis che sarà protetto dalla retroguardia a tre composta Cionek, Vicari e Felipe. Per quanto riguarda il reparto mediano possibile maglia da titolare per il brasiliano Everton viste le non perfette condizioni di Schiattarella e l'assenza di Viviani con sugli esterni i soliti Lazzari e Mattiello. Si aspetta i gol dei suoi attaccanti Semplici, davanti infatti la rodata coppia composta da Antenucci e Paloschi.

LE PROBABILI FORMAZIONI

HELLAS (4-3-3): Nicolas; Ferrari, Caracciolo, Vukovic, Souprayen; Romulo, Valoti, Zuculini; Verde, Cerci, Fares. A disposizione: Silvestri, Felicioli, Heurtaux, Bearzotti, Danzi, Calvano, Fossati, Buchel, Aarons, Lee, Matos, Petkovic, Kean, Tupta. Allenatore: Fabio Pecchia.

SPAL (3-5-2): Gomis; Cionek, Vicari, Felipe; Lazzari, Grassi, Everton Luiz, Kurtic, Mattiello; Antenucci, Paloschi. A disposizione: Marchegiani, Poluzzi, Simic, Dramè, Costa, Schiattarella, Schiavon, Konate, Esposito, Vitale, Bonazzoli, Floccari. Allenatore: Leonardo Semplici.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Europa

Primo piano

Gianluca di Marzio: “ Il mercato non dorme mai...la raffica della notte” Una telefonata di cortesia, per dire "in bocca al lupo" ad un collega che, dopo tanti anni tra Francia e Turchia, torna a lavorare in Italia, nel nuovo Milan. Non solo però, perché Marotta e Leonardo hanno parlato anche di Higuain, vecchio pupillo del dirigente brasiliano. Nessuna...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy