HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Cristiano Ronaldo alla Juve: ora chi andrà via?
  Gonzalo Higuain
  Miralem Pjanic
  Daniele Rugani
  Paulo Dybala
  Alex Sandro
  Più di un big
  Nessuno

Rassegna stampa

Il Corriere della Sera titola: "Salah e la finale, la scelta del digiuno"

17.05.2018 07:23 di Tommaso Bonan   articolo letto 2630 volte
© foto di Bonan

"Salah e la finale, la scelta del digiuno". Questo il titolo dell'edizione odierna del Corriere della Sera, che in prima pagina dedica spazio alla scelta dell'attaccante egiziano di rispettare il digiuno durante il Ramadan prima della finale di Champions. La finale di Champions League del 26 maggio potrebbe decidersi in soli 52 minuti. Non durante, ma subito prima della partita. È il tempo compreso tra le 20.53, quando sullo stadio di Kiev tramonterà il sole, e le 21.45, l’ora locale del fischio d’inizio di Real Madrid-Liverpool: quel poco che Mohamed Salah avrà a disposizione per ricominciare a mangiare e a bere dopo la giornata di digiuno assoluto che la sua religione gli imporrà, fino a pochi istanti dalla gara più importante della sua carriera. Al fuoriclasse egiziano «Momo», musulmano praticante rivelatosi (un po’ a sorpresa) il miglior calciatore d’Europa nella stagione che sta per concludersi, il calendario islamico ha giocato un brutto tiro: quest’anno il Ramadan è cominciato proprio ieri, dieci giorni prima che il suo Liverpool disputi la finale della Coppa dei Campioni a undici anni dall’ultima volta, per di più contro il Real Madrid a caccia del terzo successo di fila. E senza cibo né acqua per 16 ore al giorno un’impresa sportiva già complicata potrebbe diventare titanica, anche per chi di fede ne ha da vendere.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie B

Primo piano

Gianluca di Marzio: “ Il mercato non dorme mai...la raffica della notte” Una telefonata di cortesia, per dire "in bocca al lupo" ad un collega che, dopo tanti anni tra Francia e Turchia, torna a lavorare in Italia, nel nuovo Milan. Non solo però, perché Marotta e Leonardo hanno parlato anche di Higuain, vecchio pupillo del dirigente brasiliano. Nessuna...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy