Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / roma / Cosa aspettarci
Cosa aspettarci da Sassuolo-RomaTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 3 dicembre 2023, 17:05Cosa aspettarci
di Luca d'Alessandro
per Vocegiallorossa.it
fonte Redazione Vocegiallorossa - Luca d'Alessandro

Cosa aspettarci da Sassuolo-Roma

Domenica 3 dicembre, alle ore 18:00, al Mapei Stadium si affronteranno Sassuolo e Roma in Serie A. I giallorossi arrivano dalla vittoria contro l'Udinese in campionato, ma dalla brutta battuta d'arresto in Europa League. Il Sassuolo è tornato alla vittoria nell'ultimo match, contro l'Empoli. 

COSA ASPETTARCI DA SASSUOLO-ROMA

CONTINUARE LA RINCORSA CHAMPIONS - L'Europa League è una cosa, la Serie A un'altra. Quello che è successo a Ginevra deve rimanere a Ginevra e la squadra deve tentare di fare risultato su un campo storicamente ostico, ma non in questa stagione. Anche perché il Napoli quarto in classifica ospita l'Inter capolista. Un turno in cui la Roma deve accorciare le distanze. 

UNA GARA DA CAPITANO - Senza girarci troppo intorno, ma alla squadra serve un capitano in campo e nelle giocate. Non ce ne voglia Mancini che dimostra di esserlo nello spirito di sacrificio che lo contraddistingue da sempre. Parliamo di Lorenzo Pellegrini a cui l'aria di Reggio Emilia può rinfrescare quanto ha fatto di buono in maglia neroverde, tanto da convincere la Roma a riportarlo a Trigoria. Contro il Servette il suo ingresso in campo non è stato dei migliori. Un approccio sbagliato, fatto di scelte sbagliate. Anche contro l'Udinese non ha brillato. Se la condizione non è ancora ottimale, il carisma deve esserci sempre, così come giocare in maniera semplice e più efficace. 

NO ALIBI, TANTO DA DIMOSTRARE - Da nessuna delle due parti. Sia lato tecnico, sia lato calciatori. La squadra è una e si vince e si perde tutti insieme, al netto di quelle che sono le situazioni più o meno buone, al netto delle esternazioni di atteggiamenti superficiali. Ci sarà stanchezza, perché lo sforzo fisico a Ginevra c'è stato, ma vano. Motivo per cui la squadra dovrà tirare fuori il carattere giusto per affrontare il match con tutte le difficoltà del caso.