Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / roma / Podcast
L'emergenza in difesa e le due valutazioni da fare già nel calciomercato di gennaioTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 8 dicembre 2023, 10:24Podcast
di Luca d'Alessandro
per Vocegiallorossa.it
fonte Il podcast di Luca d'Alessandro

L'emergenza in difesa e le due valutazioni da fare già nel calciomercato di gennaio

Tutte le notizie sulla Roma in Podcast!
00:00
/
00:00

Se dovessimo spiegare la situazione attuale della difesa della Roma e quella legata al prossimo futuro potremmo tranquillamente paragonarla a quella di chi, in viaggio sul Titanic, vede in lontananza un iceberg. La storia, la psicologia, la scienza ci hanno insegnato e hanno usato molto, la metafora di questo pezzo di ghiaccio galleggiante, di cui emerge dall'acqua soltanto una piccola parte, mentre il grosso rimane sommerso. Ora, tornando al calcio e alla situazione giallorossa sappiamo come Mourinho è da tanto che lo definisce come una sorta di miracolo sportivo. La Roma ha i suoi tre highlander: Mancini, Ndicka e Llorente. Smalling ha i suoi problemi clinici e di sopportazione del dolore e, stando alle ultime indiscrezioni, i tempi di recupero si sono allungati almeno fino a febbraio. Kumbulla è reduce dalla rottura del legamento crociato ed è tornato ad allenarsi da una settimana col gruppo. Sappiamo, anche questo per esperienza con molti calciatori del passato recente della Roma, come rientrare dopo un infortunio del genere porti a delle prestazioni non al massimo o possibili ricadute e diciamocela tutta, il calciatore albanese non stava fornendo delle prestazioni di livello già prima dell'infortunio. A queste considerazioni va aggiunto che Ndicka è prossimo a lasciare la squadra per giocare con la Costa d'Avorio la Coppa d'Africa (inizio 13 gennaio, fine 11 febbraio). Facendo una conta abbastanza semplice, restano Mancini e Llorente. Abbiamo già visto come il primo cambio sia Cristante, così come abbiamo già visto i limiti del calciatore quando agisce da centrale difensivo (vedi Servette-Roma). In Primavera non c'è il Bove, lo Zalewski di turno, c'è Keramitsis che ha già esordito in Prima Squadra. In più c'è questa spada di Damocle su capitan Mancini che gioca da diffidato e probabilmente, vista la situazione che stiamo descrivendo, dovrebbe spendere un giallo prima di gennaio.  

Se Mourinho ha chiesto a Pinto di mettere Azmoun e Kristensen in lista UEFA, nella letterina di Natale che manderà o avrà già mandato al GM ci sarà scritto il nome di un difensore. Quando si parla di calciomercato in casa Roma è sempre un argomento delicato vista la situazione legata al Fair Play Finanziaro. Le valutazioni da fare sono un paio. La prima è: la squadra può ancora permettersi aspettare/assecondare Smalling? La seconda: la squadra, nel periodo più intenso della stagione può tirare avanti con 2 difensori più Cristante e il rientrante Kumbulla (estrema ratio ci sarebbero anche Celik-Karsdorp da schierare centro-destra)? Nel mentre l'impatto con l'iceberg è sempre più vicino.