Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / roma / Rubrica sull'Avversario
L'avversario - Come colpire il FeyenoordTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 22 febbraio 2024, 19:40Rubrica sull'Avversario
di Alessandro Carducci
per Vocegiallorossa.it
fonte Alessandro Carducci - Qualifica di osservatore rilasciata dalla FIGC, corso di Match Analyst e Football Data Intelligence con Sics

L'avversario - Come colpire il Feyenoord

Sarà ancora il Feyenoord l’ostacolo della Roma nel percorso in Europa League. Dopo il pareggio di una settimana fa, le due squadre si affronteranno ora nel ritorno allo stadio Olimpico.

COSTRUZIONE DAL BASSO – La squadra di Slot predilige giocare palla a terra, iniziando l’azione da dietro con un giropalla a volte molto pericoloso, portato all’estremo e atto ad allungare la squadra avversaria per trovare spazio tra le linee. De Rossi potrebbe così provare a prendere alto il Feyeoord, per sfruttare eventuali errori nella prima costruzione, oppure, come accaduto la scorsa settimana, adottare un atteggiamento un pochino più prudente, però mai rinunciatario.

DENSITÀ IN ZONA CENTRALE – Il Feyenoord vuole avere il possesso palla, attirare la pressione avversaria per poi innescare le qualità tecniche dei propri giocatori nella trequarti avversaria. Lì, gli olandesi portano parecchi calciatori in modo da moltiplicare le possibili connessioni, scambiare nello stretto, e arrivare in porta con filtranti precisi e veloci. Non è un caso, infatti, che in Olanda il Feyenoord sia la squadra che tenta meno lanci lunghi. Gimenez è il riferimento offensivo, anche per i palloni alti, ed è circondato da calciatori che gli gravitano attorno, da Stengs a Paixao.

FASE DIFENSIVA – Persa palla, il Feyenoord tenta un recupero immediata della stessa, avendo portato molti giocatori in avanti. Quando, invece, gli avversari costruiscono dal basso, gli olandesi alternano fasi di pressione, in cui rischiando però di farsi trovare scoperti, e una difesa posizionale ordinata.

FASCIA DESTRA – Menzione particolare per Geertruida, recuperato. Il terzino darà un buon contributo in fase di possesso, posizionandosi spesso nella zona centrale per creare ancora più densità, ma con ampi ed evidenti limiti in difesa. La Roma dovrà puntarlo il più possibile per cercare di sfondare dalla sua parte.