HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
"Messi venga in Italia". CR7 lancia la sfida, credete sia possibile?
  E' solo una provocazione, Messi chiuderà al Barcellona
  In caso di addio, andrà da Guardiola
  Perché non 'con' CR7? La Juve dovrebbe pensarci
  Superato il FFP, può essere il regalo di Elliott al Milan
  Suning può provarci: Messi all'Inter contro CR7 alla Juve
  Messi come Diego. Perché non chiudere al Napoli?
  Andrà al PSG se lasceranno Mbappé o Neymar

La Giovane Italia
Russia 2018

Rosso sull'Italia: "Movimento al capolinea. Siamo tutti in discussione"

15.11.2017 11:27 di Tommaso Maschio   articolo letto 1958 volte
Rosso sull'Italia: "Movimento al capolinea. Siamo tutti in discussione"

Il presidente del Bassano e consigliere federale Stefano Rosso attraverso il proprio profilo Instagram ha preso una dura posizione nei confronti del presidente della FIGC Carlo Tavecchio e del movimento calcistico italiano definito “al capolinea”. Queste le parole di Rosso: "Come consigliere federale e dopo 24 h ritengo opportuno rilasciare una dichiarazione sulla nostra storica non qualificazione al mondiale. È la conseguenza della mancata programmazione ed in generale di una gestione del calcio in Italia fatta in maniera superficiale e senza idee. Poca se non nulla programmazione. Nessun investimento nelle strutture. Uno stile di management obsoleto che ha fatto si che tutte le federazioni europee ci superassero. Tutte le componenti sono colpevoli di aver guardato negli anni solo ai propri interessi di breve o a posizioni politiche e di potere personali.

Penso sia doveroso dare un segnale di cambiamento iniziando dal presidente federale (che autonomamente ha scelto il CT della nazionale), ma anche da parte di chi siede nel consiglio federale. Sarebbe il minimo atto per dare nuova linfa ad un movimento che ha dimostrato di essere arrivato al capolinea. Io essendo una della parti in causa sono disposto a mettermi in discussione, ma solo a patto che tutti seguano la stessa linea. Sono molto curioso di vedere cosa succederà nelle prossime settimane. #cambiamoilcalcio”

Come consigliere federale e dopo 24 h ritengo opportuno rilasciare una dichiarazione sulla nostra storica non qualificazione al mondiale. E' la conseguenza della mancata programmazione ed in generale di una gestione del calcio in italia fatta in maniera superficiale e senza idee. Poca se non nulla programmazione. Nessun investimento nelle strutture. Uno stile di management obsoleto che ha fatto si che tutte le federazioni europee ci superassero. Tutte le componenti sono colpevoli di aver guardato negli anni solo ai propri interessi di breve o a posizioni politiche e di potere personali. Penso sia doveroso dare un segnale di cambiamento iniziando dal presidente federale (che autonomamente ha scelto il CT della nazionale) ma anche da parte di chi siede nel consiglio federale. Sarebbe il minimo atto per dare nuova linfa ad un movimento che ha dimostrato di essere arrivato al capolinea. Io essendo una della parti in causa sono disposto a mettermi in discussione, ma solo a patto che tutti seguano la stessa linea. Sono molto curioso di vedere cosa succedera' nelle prossime settimane. #cambiamoilcalcio

Un post condiviso da Stefano Rosso (@stefano.rosso.brave) in data:


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Rassegna stampa

Primo piano

Mourinho ora traballa sul serio. Le ragioni di un addio quasi scontato Ora si mette male. Se la verve comunicativa di Josè Mourinho non è mai stata particolarmente apprezzata dalla stampa d’Oltre Manica, i risultati conseguiti dallo Special One, seppure a corrente alternata, avevano contribuito alla sua permanenza a lungo termine sulla cresta dell’onda...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->