HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Serie A: quale di questi attaccanti vi ha deluso di più?
  Giovanni Simeone
  Edin Dzeko
  Arkadiusz Milik
  Patrik Schick
  Marko Pjaca
  Paulo Dybala
  Duvan Zapata
  Keita Balde Diao
  Simone Zaza

La Giovane Italia
Serie A

Amauri e Ibarbo: la rivincita degli accantonati

11.03.2013 07:41 di Gaetano Mocciaro  Twitter:    articolo letto 4400 volte
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport

L'ultimo turno di campionato ha regalato due palloni, quelli che vanno ad Amauri e Ibarbo, protagonisti della domenica con tre reti. Ma i due, oltre alla marcatura multipla hanno un filo conduttore: quello di essersi trovati a un certo punto della stagione a non avere spazio. E sì che Amauri era arrivato con tante aspettative a Parma. Il brasiliano dopo la parentesi da dimenticare con la Fiorentina ha deciso di tornare dove la sua credibilità di calciatore e goleador è stata ricostruita, dopo il fiasco alla Juventus: 7 reti in 11 partite, segnate nel 2011, sono un motivo più che valido per essere riaccolto a braccia aperte e così è stato. Il suo nome è quello di punta dell'attacco parmense, da affiancare alle scommesse Pabon e Belfodil, entrambi a giocarsi il posto. Proprio l'algerino dopo poco inizia a far vedere di saperci fare col pallone, inizia a segnare e mette in ombra Amauri, che pian piano scivola al ruolo di riserva. Entra a partita in corso, gioca spezzoni di partita. Riesce comunque a segnare 6 reti, nonostante il ruolo ormai di alternativa. Contro il Torino Donadoni lo ha rilanciato dal 1' e l'oriundo si è letteralmente scatenato, prendendo per man il Parma e trascinandolo alla vittoria con tre reti. Una prestazione che sembra ribaltare le gerarchie in avanti.

Victor Ibarbo 3 reti le aveva fatte al massimo in una stagione intera. E non solo in Italia, ma anche in Colombia dove le difese sono a dir poco allegre. È bastata la partita contro la Sampdoria a far prima eguagliare e poi superare il record di reti in un campionato. Titolare inamovibile la scorsa stagione, dove ha giocato tutte le partite. Quest'anno le cose sono cambiate: con l'arrivo del duo Pulga-Lopez in panchina i sardi cambiano modulo, giocano senza ali e uno come Ibarbo non riesce a trovare una collocazione. Per quasi due mesi le sue apparizioni in campo sono solo spiccioli di partita, se va bene. Capita anche di stare in panchina per tutti i 90': sarà un caso ma con Ibarbo part-time il Cagliari inanella una serie di sconfitte che fanno precipitare la squadra. È bastato il suo ritorno negli undici iniziali per cambiare il trend: nelle ultime dieci partite solo 2 ko. E con la Samp la tripletta. L'ipoteca per il posto da titolare da qui alla fine.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Europa

Primo piano

TMW - Roma, Moriero studia i giallorossi per un giorno: le foto Una giornata di aggiornamento professionale. Francesco Moriero torna a Trigoria. Un’occasione per vedere da vicino gli allenamenti di Eusebio Di Francesco e per ritrovare due vecchi amici. Eccolo Moriero, nella foto di TMW, con Aldair e Totti. In attesa di tornare in panchina Moriero...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy