HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Suso, Piatek e Paquetà ai margini del Milan: chi dei 3 terreste?
  Suso, ha colpi che possono ancora aiutare il Milan
  Piatek, il Milan deve ritrovare i suoi gol
  Paquetà, serve solo la giusta collocazione in campo
  Nessuno dei tre, il Milan volti pagina

La Giovane Italia
Serie A

Brescia, Corini: "Siamo tornati in corsa. Rinnovo? Massima apertura"

14.12.2019 17:30 di Giacomo Galassi   articolo letto 1537 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Eugenio Corini, allenatore del Brescia vincitore 3-0 sul Lecce, dopo il match si è soffermato ai microfoni di Sky Sport: "Penso che non sia la prima partita di grande qualità che facciamo, oggi siamo stati bravi anche dopo l'uscita di Ndoj. Romulo si è sacrificato al meglio e abbiamo avuto grandi trame di gioco. Vittoria meritata che ci dà ulteriore consapevolezza in vista del futuro".

I cori dei tifosi nei miei confronti?
"Fa piacere, ma noi bresciani siamo riservati e l'affetto si misura in altre cose. Io li ringrazio e gli chiedo di spingere ancora di più i ragazzi, perché sono i nostri eroi che dovranno tentare l'impresa di salvarsi. Ancora è difficilissima, ma ci siamo iscritti di nuovo alla corsa salvezza"

La proposta di rinnovo?
"Per me è stata una sorpresa, il presidente me ne ha parlato. Per adesso penso solo alle prossime partite ma per me è una grande gratificazione. Massima apertura da parte mia, poi valuteremo insieme se ci saranno le condizioni di prolungare il contratto".

Il ritorno dopo l'esonero?
"Per me non è stata una vacanza lasciare, ho sofferto molto. Non riuscivo a vedere le partite in diretta, le guardavo in differita. Quando poi c'è stata la possibilità di tornare in me c'era grande carica, perché con questi ragazzi stiamo facendo un percorso importante".

Perché l'esonero?
"Si era creato un cortocircuito comunicativo tra me e il presidente. Alle prime difficoltà non siamo rimasti tutti insieme come mi auspicavo. Io ho accettato la decisione e ho lavorato per poter essere pronto nel caso mi avessero richiamato. Per me è stata una vittoria ritornare".

La bandiera di Chancellor?
"Se l'aveva nascosta nei pantaloncini sarebbe la prima volta che lo vedo in mia carriera, visto che si tratta di centrale difensivo (ride, ndr). Mi hanno detto che gliel'hanno lanciata dalla curva".

Per chi una menzione speciale?
"Voglio fare i complimenti ad Alfonso. Ha saputo in tarda mattinata di dover giocare perché Joronen non si è sentito bene, e ha fatto una partita di spessore. Poi altra citazione per Viviani, il 2001 che abbiamo fatto esordire oggi".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Un talento al giorno, Bogdan Lednev: un regista letale da calcio piazzato Specialista nei calci piazzati, il classe 1998 Bogdan Lednev (inserito non a caso nella lista dei 50 giovani dei giovani da tenere d'occhio nel 2020 dalla UEFA, ndr) è considerato uno dei grandi talenti dell'Ucraina che verrà: Shevchenko non lo ha ancora chiamato in Nazionale maggiore,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510