HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
Serie A

Continassa, Day 2: l'accordo Agnelli-Allegri ancora non c'è

16.05.2019 19:30 di Simone Lorini  Twitter:    articolo letto 13209 volte

Tutti alla Continassa! Ma nel paesaggio quasi bucolico del centro sportivo bianconero, non c'è profumo di accordo. L'incontro, parte II, è andato in scena oggi con tutti i protagonisti più attesi: da una parte, il patron Andrea Agnelli, il vicepresidente Pavel Nedved e il chief football officer Fabio Paratici e dall'altra Massimiliano Allegri. Dopo l'allenamento, condotto regolarmente, tutti all'interno del centro sportivo della Vecchia Signora per provare a trovare una quadratura sulla guida tecnica dei bianconeri che verrà. Ieri un incontro informale col presidente Andrea Agnelli, oggi un nuovo confronto di un paio di ore abbondanti. Poi tutti fuori, senza commenti di sorta.

Tutti fuori - Massimiliano Allegri ha lasciato la Continassa senza rilasciare dichiarazioni alle cinque e mezza, seguito una mezz'ora dopo circa dai rimanenti protagonisti del meeting, quindi Agnelli, Nedved e Paratici: La fumata però non è arrivata, anzi: previsto un nuovo confronto domani, dopo l'allenamento mattutino, per continuare a trattare. Oggi allenatore, dirigenti e presidente si sono confrontati, ma non sono arrivati a una soluzione definitiva. Il trascinarsi del confronto non dà spazio all'ottimismo: l'accordo, ammesso che sia questo l'obiettivo delle parti, è evidentemente piuttosto difficoltoso da trovare.

Il terzo giorno - E un altro giorno se n'è andato, con la sensazione che se le parti avessero avuto le idee chiare, o quanto mano affini, un accordo sarebbe stato trovato già da tempo. Domani è previsto un nuovo summit tra le parti, con l'obiettivo di avvicinarsi ad un accordo che possa dare il via alla programmazione per una stagione, quella 2019-20, che sarà ancora una volta consacrata ad uno ed un solo obiettivo: riportare a Torino quella coppa che ha guastato i rapporti eccellenti tra il tecnico e il presidente, e che è diventata una vera ossessione per il club più vincente d'Italia.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Torino, Sirigu traccia la strada: è tempo di svolta La chiamata alle “armi” di Salvatore Sirigu è di fatto la dichiarazione d’intenti del Torino per questa stagione in vista della ripresa del campionato. Non accontentarsi di galleggiare in una posizione ibrida, a metà tra le ambizioni e la paura di non potersele permettere del tutto....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510