HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Cristiano Ronaldo alla Juve: ora chi andrà via?
  Gonzalo Higuain
  Miralem Pjanic
  Daniele Rugani
  Paulo Dybala
  Alex Sandro
  Più di un big
  Nessuno

Serie A

Crotone, Stoian: "Ora mi riescono cose che non pensavo di poter fare"

13.10.2017 19:30 di Ivan Cardia  Twitter:    articolo letto 1765 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Protagonista in conferenza stampa in casa Crotone, Adrian Stoian analizza il momento dei pitagorici in vista della sfida al Torino: "Penso che il loro obiettivo quest'anno sia l'accesso all'Europa League. Quindi avremo una partita tosta, come quella a Ferrara. Come al solito il pubblico dello Scida ci darà una grossa mano, tutti insieme vogliamo raggiungere il risultato".

Sulla condizione dei singoli.
"Tutta la squadra sta facendo progressi, siamo contenti che si sia ripreso anche Nalini. Ci manca Tonev, ci dispiace per Marco (Tumminello, ndr) che aveva fatto gol all'esordio e poi è successo quello che è successo. Dobbiamo superare il momento e dare la forza ai compagni".

A livello personale manca il gol.
"Due assist in tre partite mi sta bene, l'importante è fare gol, poi chi segna segna, non importa".

Sugli arbitri.
"Sono episodi che possono succedere, magari noi calciatori sbagliamo qualche azione. E così può succedere anche da parte degli arbitri. Credo che il VAR sia un valore, che gli dia una grossa mano".

Sulle sue condizioni.
"Ho vissuto due mesi che sapete tutti come sono stati, la mancanza del campo ti fa fare cose che non ti aspetti. Poi prima di quello che è successo (Stoian ha accusato un problema neurologico sul finire della scorsa stagione, ndr), se il mister mi chiedeva di fare la mezzala mi impegnavo e lo facevo. Ora mi riescono cose che non pensavo di poter fare, l'importante è la mentalità e dare sempre il massimo".

Sul campionato del Crotone.
"Viviamo alla giornata, siamo una squadra piccola e dobbiamo pensare giornata per giornata. Io sono da quattro anni a Crotone, se mi trovo bene e mi dite che faccio qualcosa di buono sono felice".

Sulla Romania.
"Mi è arrivata la pre-convocazione a fine campionato scorso e ora anche adesso. Per quello che è successo all'epoca non sono potuto andare, ora invece non sono stato convocato per scelta tecnica. La nazionale arriva con un insieme di cose, soprattutto le prestazioni. Spero di continuare così, di mettere in difficoltà il nuovo ct".

Sull'inseguimento della seconda salvezza.
"Facciamo tutti insieme un passo indietro: sono arrivato a gennaio che eravamo in B. La maggior parte dei ragazzi veniva dalla C e non conosceva bene il campionato. La risposta può essere anche in questo: dopo un anno in A ti sei reso conto delle difficoltà e magari hai trovato dentro di te delle qualità che non pensavi di avere. Penso che la squadra sia molto più consapevole dei propri mezzi tecnici".

Tornando sul gol.
"Il mio record era di 5 in B e di 3 in A quando sono arrivato. Grazie al Crotone ho eguagliato entrambi, spero di poter fare ancora meglio".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Europa

Primo piano

TOP NEWS ore 13 - Il Parma resta in A. Roma, ecco Olsen e Malcom Le voci dei protagonisti, le esclusive di mercato e tanto altro su TMW: di seguito le notizie più importanti della mattina. Il Parma resta in Serie A, ma partirà da -5! Calaiò, 2 anni di squalifica Leggi la news, CLICCA QUI! Parma, comunicato dopo la sentenza: "C'è enorme amarezza"...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy